PON Competenze per lo Sviluppo 2007-2013 - Fondo FSE

 
Il PON Competenze per lo Sviluppo 2007–2013 per l'Obiettivo Convergenza mira al raggiungimento di risultati in merito al conseguimento di "più elevate e più diffuse competenze e capacità di apprendimento continuo, alla riduzione della dispersione scolastica, alla maggiore attrattività della scuola e al suo ruolo come motore per l’inclusione sociale e di contrasto all’illegalità e alla sua capacità di servire il territorio, nonché sostenendo il miglioramento a regime della qualità del servizio istruzione e formazione, promuovendo, in prospettiva, le opportunità occupazionali e la qualità del lavoro per i giovani e gli adulti delle regioni dell’ob. Convergenza". Il Programma ha una dotazione complessiva di € 1.485.929.492,  di cui il 50% di contributo comunitario fondo FSE.
La strategia globale del Programma Istruzione 2007-2013 si pone obiettivi generali ambiziosi e appare chiaramente e fortemente orientato al raggiungimento di risultati diffusi allo scopo di:
  • innalzare i livelli di apprendimento e di competenze chiave, l’effettiva equità di accesso ai percorsi migliori, aumentare la copertura dei percorsi di istruzione e formazione iniziale;
  • aumentare la partecipazione a opportunità formative lungo tutto l’arco della vita;
  • rafforzare, integrare e migliorare la qualità dei sistemi d’istruzione, formazione e lavoro e il loro collegamento con il territorio.
Dati gli obiettivi generali indicati, il Programma Istruzione è imperniato sui seguenti canali di impatto prioritari:
  1. progettazione e costruzione di standard comuni e strumenti condivisi a sostegno dell’integrazione del sistema dell’offerta formativa e del miglioramento a regime della qualità del servizio scolastico e di istruzione nel suo complesso;
  2. conseguimento di più elevate e più diffuse competenze e capacità di apprendimento, da raggiungere rafforzando e integrando sia la strategia nazionale ordinaria per la scuola - finalizzata al potenziamento dell’autonomia e all’estensione dell’obbligo a 16 anni, alla definizione di standard degli apprendimenti nell’area dell’istruzione secondaria di primo e secondo grado, alla valorizzazione dell’educazione degli adulti - sia la ricerca didattica e l’innovazione dei processi d’insegnamento/apprendimento, nonché il collegamento con le esigenze territoriali e il consolidamento di poli di eccellenza del servizio scolastico;
  3. la realizzazione di interventi per una maggiore attrattività della scuola, per il prolungamento del servizio scolastico, l’ampliamento dell’offerta formativa e l’equità di trattamento - fattori che a livello locale accrescono il ruolo della scuola di motore per l’inclusione sociale e per il contrasto dell’illegalità, nonché la sua capacità di servire il territorio; e questo da realizzare capitalizzando l’esperienza passata del PON Scuola 2000-2006 e attraverso un più forte collegamento con il territorio e gli attori che in esso operano.
Le priorità strategiche delineate determinano una articolazione del presente Programma Operativo secondo la seguente struttura di Assi:

Asse I - Capitale umano
L’Asse mira ad accelerare, così come sopra evidenziato, il processo di avvicinamento agli obiettivi europei di qualità e adeguatezza del sistema di istruzione pubblico, chiamato a rispondere alle esigenze di sviluppo e competitività di un’economia basata sulla conoscenza. Infatti, le strategie proposte, da un lato, sono finalizzate a sostenere e potenziare l’innovazione del sistema di istruzione e formazione per aumentare la rispondenza delle persone alle esigenze di una società basata sulla conoscenze e sull’apprendimento permanente e, dall’altro, tendono ad ottenere una maggiore partecipazione all’istruzione e alla formazione permanente, anche con azioni finalizzate a ridurre la dispersione scolastica e la segregazione di genere, nonché aumentare l’accesso e la qualità dell’istruzione. Con riferimento al primo ambito, assume un rilievo strategico e centrale nell’Asse, l’obiettivo di migliorare e aumentare, in tempi ravvicinati, i livelli di apprendimento per lo sviluppo delle competenze chiave degli studenti. Per questo obiettivo hanno rilievo strategico e quindi centrale nell’Asse, gli obiettivi di servizio in tema di istruzione così come definiti nell’ambito del Quadro Strategico Nazionale.

Asse II - Capacità istituzionale
Tale Asse contempla la strategia operativa e gli interventi che riguardano la crescita delle competenze e della capacità tecniche dell’apparato amministrativo che gestisce il sistema di istruzione. In quest’ultimo caso, infatti, tenuto conto dell’universo da raggiungere e della complessità dei fattori su cui intervenire, occorrono progressivamente maggiori competenze nel governo di processi decisionali e di cooperazione istituzionale, negli assetti organizzativi e nelle attività di progettazione, controllo e valutazione che, a livelli differenti, coinvolge sia le scuole sia l’amministrazione scolastica, centrale e periferica

Asse III - Assistenza tecnica
Tale Asse fa riferimento all’attuazione, gestione e valutazione della strategia, dei canali di impatto prioritari e degli interventi del Programma Operativo attraverso l’elaborazione di strumenti operativi, definizione di accordi interistituzionali, realizzazione di studi e ricerche e rafforzamento di risorse tecniche e professionali.
 

Ripartizione finanziaria per asse prioritario (in euro):

Assi prioritari

Contributo UE

Contributo nazionale pubblico

Totale contributo pubblico

I - Capitale Umano

698.376.156,16
698.376.156,16
1.396.752.312,32

II - Capacità istituzionale

14.870.000
14.870.000 
29.740.000

III - Assistenza tecnica

29.718.589,84
29.718.589,84
59.437.179,68

TOTALE

742.964.746 742.964.746 1.485.929.492

(Fonte: MSE, PON Competenze per lo Sviluppo 2007-2013)

Per leggere il contenuto prego
o