×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
25 Aug 2022
Ambito
Regionale
Settori
Affari marittimi, Agroalimentare, Alimentare, Assicurativo, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Pubblica amministrazione, Sanità, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Stanziamento
€ 1 024 200 000
Finalita'
Ammodernamento, Cooperazione, Digitalizzazione, Diversificazione, Formazione, Inclusione social, Innovazione, Internazionalizzazione, Legalità, Miglioramento competitività, Patrimonializzazione, Promozione, Ricerca, Risanamento finanziario, Sicurezza, Start-up, Sviluppo, Tutela ambientale
Ubicazione Investimento
Emilia-Romagna
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 2196
  • Schede Agevolazioni : 36008
  • Utenti Network : 78514
  • Articoli : 1364
Left Column
Clients

Emilia-Romagna: Programma operativo Fondo europeo di Sviluppo regionale - PR FESR 2021-2027

FESR Emilia-Romagna - Photo credit: Foto di Willfried Wende da PixabayIl Programma operativo regionale dell'Emilia-Romagna è il documento di programmazione che definisce strategia e interventi di utilizzo delle risorse assegnate alla Regione dal Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), nel quadro della Politica di coesione. 

 

Attraverso il FESR la Regione lavora per rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale dell'Unione europea e ridurre il divario di sviluppo tra le sue regioni, con 5 obiettivi strategici per il 2021-2027: un'Europa più intelligente, più verde, più connessa, più sociale, più vicina ai cittadini.

Il Programma della Regione è definito in stretta coerenza con le principali strategie europee e nazionali che individuano nella transizione ecologica e digitale i due pilastri dello sviluppo economico e sociale dei territori, rafforzandone la coesione. Segue inoltre una visione strategica e unitaria della programmazione dei fondi europei, nazionali e regionali, che ha assunto come priorità il Green Deal e l’Agenda 2030.

Priorità

Il Programma Fesr è strutturato in quattro priorità, corrispondenti a diverse linee di intervento, ciascuna delle quali prevede obiettivi specifici e azioni:

  1. Ricerca, innovazione e competitività
  2. Sostenibilità, decarbonizzazione, biodiversità e resilienza
  3. Mobilità sostenibile e qualità dell'aria
  4. Attrattività, coesione e sviluppo territoriale

A queste si aggiunge l'Assistenza tecnica, funzionale alla gestione del Programma.

Il Programma sostiene un rilancio capace di coniugare qualità del lavoro, incremento della produttività e valore aggiunto, innovazione tecnologica, ambientale e sociale, attrattività e apertura internazionale. Così si accompagna il sistema regionale nella transizione ecologica e nella trasformazione digitale, contribuendo a ridurre le diseguaglianze economiche, sociali, di genere, generazionali e territoriali. 

Priorità 1 - Ricerca, innovazione e competitività

Obiettivo specifico: Sviluppare e rafforzare le capacità di ricerca e di innovazione e l’introduzione di tecnologie avanzate

Interventi previsti: 

  • Sostegno a progetti di ricerca, sviluppo sperimentale e innovazione delle imprese;
  • Supporto a progetti di ricerca collaborativa dei laboratori di ricerca e delle università con le imprese;
  • Sostegno a progetti strategici di innovazione per le filiere produttive;
  • Sviluppo e potenziamento delle infrastrutture di ricerca;
  • Sostegno alle start up innovative;
  • Supporto allo sviluppo di incubatori/acceleratori;
  • Rafforzamento dell'ecosistema della ricerca e dell'innovazione.

Obiettivo specifico: permettere ai cittadini, alle imprese, alle organizzazioni di ricerca e alle autorità pubbliche di cogliere i vantaggi della digitalizzazione

Interventi previsti: 

  • Trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione (Regione ed enti locali) ed attuazione della data strategy regionale (incluso il laboratorio PA);
  • Sostegno alla trasformazione e allo sviluppo digitale della cultura: interventi sulle digital humanities;
  • Sostegno per la digitalizzazione delle imprese, incluse azioni di sistema per il digitale;
  • Sostegno a spazi e progetti per le comunità digitali anche con il coinvolgimento del Terzo Settore.

Obiettivo specifico: rafforzare la crescita sostenibile e la competitività delle pmi e la creazione di posti di lavoro nelle pmi, anche grazie agli investimenti produttivi 

Interventi previsti:

  • Sostegno ai progetti di innovazione delle imprese, delle filiere e delle attività professionali, incentivandone il rafforzamento e la crescita;
  • Incentivazione dei processi di internazionalizzazione per rafforzare competitività ed attrattività sui mercati del sistema produttivo regionale;
  • Sostegno alla nascita di nuove imprese attraverso processi di sviluppo, crescita, accelerazione ed incremento dell’attrattività;
  • Sostegno all’innovazione e agli investimenti delle imprese del turismo, dei servizi e del commercio, delle imprese culturali e creative;
  • Sostegno ai processi di innovazione sociale finalizzati a soddisfare nuovi bisogni e rafforzare territori e coesione sociale;
  • Sostegno all’imprenditoria femminile e allo sviluppo di nuove imprese femminili.

Obiettivo specifico: crescita sostenibile e la competitività delle pmi e la creazione di posti di lavoro nelle pmi, anche grazie agli investimenti produttivi

Interventi previsti:

  • Rafforzamento delle competenze per la transizione industriale, digitale e green lungo la direttrice della S3

Priorità 2 – Sostenibilità, decarbonizzazione, biodiversità e resilienza

Obiettivo specifico: promuovere l’efficienza energetica e ridurre le emissioni di gas a effetto serra

Interventi previsti: 

  • Riqualificazione energetica negli edifici pubblici inclusi interventi di illuminazione pubblica;
  • Riqualificazione energetica nelle imprese.

Obiettivo specifico: promuovere le energie rinnovabili in conformità della direttiva (ue) 2018/2001, compresi i criteri di sostenibilità ivi stabiliti 

Interventi previsti: 

  • Supporto all'utilizzo di energie rinnovabili negli edifici pubblici;
  • Supporto all'utilizzo di energie rinnovabili nelle imprese;
  • Sostegno allo sviluppo di comunità energetiche;
  • Azioni di sistema per il supporto agli enti locali.

Obiettivo specifico: promuovere l’adattamento ai cambiamenti climatici, la prevenzione dei rischi di catastrofe e la resilienza, prendendo in considerazione approcci ecosistemici

Interventi previsti: 

  • Interventi di miglioramento e adeguamento sismico in associazione ad interventi energetici negli edifici pubblici e nelle imprese;
  • Interventi per contrastare il dissesto idrogeologico secondo un approccio ecosistemico e privilegiando approcci e tecnologie Nature Based Solution (NBS).

Obiettivo specifico: promuovere la transizione verso un’economia circolare ed efficiente sotto il profilo delle risorse 

Interventi previsti: 

  • Interventi per la circolarità dei processi e lo sviluppo di impianti di economia circolare e per la transizione ecologica delle imprese.

Obiettivo specifico: rafforzare la protezione e la preservazione della natura, la biodiversità e le infrastrutture verdi, anche nelle aree urbane, e ridurre tutte le forme di inquinamento

Interventi previsti: 

  • Infrastrutture verdi e blu urbane e periurbane;
  • Interventi per la conservazione della biodiversità.

Priorità 3 - Mobilità sostenibile e qualità dell’aria

Obiettivo specifico: promuovere la mobilità urbana multimodale sostenibile quale parte della transizione verso un’economia a zero emissioni nette di carbonio

Interventi previsti: 

  • Piste ciclabili e progetti di mobilità «dolce» e ciclo-pedonale;
  • Sistemi per la mobilità intelligente;
  • Potenziamento delle infrastrutture di ricarica elettrica.

Priorità 4 - Attrattività, coesione e sviluppo territoriale

Obiettivo specifico: promuovere lo sviluppo sociale, economico e ambientale integrato e inclusivo, la cultura, il patrimonio naturale, il turismo sostenibile e la sicurezza nelle aree urbane

Interventi previsti: 

  • Attuazione delle Agende Trasformative Urbane per lo Sviluppo Sostenibile (ATUSS)  

Obiettivo specifico: promuovere lo sviluppo sociale, economico e ambientale integrato e inclusivo a livello locale, la cultura, il patrimonio naturale, il turismo sostenibile e la sicurezza nelle aree diverse da quelle urbane

Interventi previsti: 

  • Attuazione delle Strategie Territoriali per le aree Interne e Montane (STAMI)  

Priorità Assistenza tecnica 

Le attività di assistenza tecnica rappresentano un imprescindibile elemento di supporto alla gestione del Programma, fornendo strumenti e metodi che permettono di assicurarne uno svolgimento efficace e coerente con gli obiettivi prefissati. Obiettivo della Priorità è pertanto quello di assicurare una conoscenza approfondita delle tematiche oggetto del programma ed il sostegno alle strutture amministrative e tecniche impegnate nell’attuazione e nella gestione per garantire efficacia e tempestività nell’utilizzo delle risorse.

Budget

Per l'attuazione del Programma regionale Fesr in Emilia-Romagna sono disponibili 1.024.200.000 €.

Link

Programma FESR 2021-2027

Regione Emilia-Romagna

Pubblicato
25 Aug 2022
Ambito
Regionale
Settori
Affari marittimi, Agroalimentare, Alimentare, Assicurativo, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Pubblica amministrazione, Sanità, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Stanziamento
€ 1 024 200 000
Finalita'
Ammodernamento, Cooperazione, Digitalizzazione, Diversificazione, Formazione, Inclusione social, Innovazione, Internazionalizzazione, Legalità, Miglioramento competitività, Patrimonializzazione, Promozione, Ricerca, Risanamento finanziario, Sicurezza, Start-up, Sviluppo, Tutela ambientale
Ubicazione Investimento
Emilia-Romagna
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Trova Bandi