×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
21 Dec 2022
Ambito
Nazionale
Settori
Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Pubblica amministrazione, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Stanziamento
€ 3 002 500 000
Finalita'
Ammodernamento, Digitalizzazione, Inclusione social, Innovazione, Legalità, Sicurezza, Sviluppo, Tutela ambientale
Ubicazione Investimento
Italy
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 2858
  • Schede Agevolazioni : 37260
  • Utenti Network : 80045
  • Articoli : 2161
Left Column
Clients

Agenzia Coesione Territoriale: PN Metro Plus Città Medie Sud 2021-2027

Il Programma Nazionale (PN) Metro Plus Città Medie Sud 2021-2027, approvato con la decisione della Commissione europea C(2022) 9773, supporta lo sviluppo urbano sostenibile.

 

Obiettivo

Il PN METRO plus e città medie Sud si inserisce nel quadro delle strategie di sviluppo urbano sostenibile delineate nell’Accordo di Partenariato 2021-2027 e ha l'obiettivo di affrontare le tematiche ambientali (in special modo il contrasto ai cambiamenti climatici e la transizione verso un’economia circolare) e di promuovere azioni di rigenerazione urbana e di risposta al disagio socio-economico, anche attraverso l’innovazione sociale e la rivitalizzazione del tessuto imprenditoriale locale.

Il PN proseguirà l’intervento in favore delle Città metropolitane (CM), attuato sulla base della delega conferita ai Comuni capoluogo individuati quali Organismi Intermedi (OI), e si estenderà, con interventi nelle periferie e aree marginali, ad alcune città medie delle Regioni Meno Sviluppate (RMS).

Il Programma prevede le seguenti priorità:

  • Priorità: 1. Agenda digitale e innovazione urbana
  • Priorità: 2. Sostenibilità ambientale
  • Priorità: 3. Mobilità urbana multimodale sostenibile (Obiettivo specifico di mobilità urbana di cui all'articolo 3, paragrafo 1, lettera b), punto viii), del regolamento FESR e Fondo di coesione)
  • Priorità: 4. Servizi per l'inclusione e l'innovazione sociale
  • Priorità: 5. Servizi per l'inclusione e l'innovazione sociale - città medie RMS
  •  Priorità: 6. Infrastrutture per l'inclusione sociale - città medie RMS
  • Priorità: 7. Rigenerazione urbana
  • Priorità Assistenza tecnica

Priorità: 1. Agenda digitale e innovazione urbana

Obiettivo specifico: RSO1.2. Permettere ai cittadini, alle imprese, alle organizzazioni di ricerca e alle autorità pubbliche di cogliere i vantaggi della digitalizzazione (FESR)

L'Obiettivo specifico prevede due tipologie di azioni:

  • L’Azione 1.1.2.1 – Agenda digitale metropolitana
  • L’Azione 1.1.2.2 - Supporto alla domanda di servizi digitali da parte di cittadini e imprese

Obiettivo specifico: RSO1.3. Rafforzare la crescita sostenibile e la competitività delle PMI e la creazione di posti di lavoro nelle PMI, anche grazie agli investimenti produttivi (FESR)

L’Obiettivo specifico finanzia azioni per riqualificare contesti urbani meno utilizzati rivitalizzandoli attraverso il sostegno o la creazione di piccole realtà imprenditoriali locali. Per far ciò, l'obiettivo prevede:

  • l’Azione 1.1.3.1- Innovazione urbana mirata a rivitalizzare i contesti produttivi sostenendo piccole realtà imprenditoriali locali.

Priorità: 2. Sostenibilità ambientale

Obiettivo specifico: RSO2.1. Promuovere l'efficienza energetica e ridurre le emissioni di gas a effetto serra (FESR)

L'obiettivo prevede le seguenti azioni:

  • Azione 2.2.1.1 – Rinnovo infrastrutture pubbliche, illuminazione pubblica e smart lighting
  • Azione 2.2.1.2 – Riqualificazione energetica di edilizia pubblica anche residenziale.

Obiettivo specifico: RSO2.2. Promuovere le energie rinnovabili in conformità della direttiva (UE) 2018/2001[1] sull'energia da fonti rinnovabili, compresi i criteri di sostenibilità ivi stabiliti (FESR) 

L'obiettivo prevede:

  • l'Azione 2.2.2.1 - Fonti energetiche rinnovabili e comunità energetiche.

Obiettivo specifico: RSO2.4. Promuovere l'adattamento ai cambiamenti climatici, la prevenzione dei rischi di catastrofe e la resilienza, prendendo in considerazione approcci ecosistemici (FESR)

L'obiettivo prevede le seguenti azioni:

  • Azione 2.2.4.1 - Protezione dagli effetti dovuti al cambio climatico e mitigazione degli effetti sul clima (siccità, inondazioni, dissesto idrogeologico dovuto al clima)
  • Azione 2.2.4.2 - Prevenzione e protezione dai rischi di catastrofe e resilienza ambientale non direttamente connessi al cambio climatico (sisma, dissesto idrogeologico dovuto a urbanizzazione)

Obiettivo specifico: RSO2.6. Promuovere la transizione verso un'economia circolare ed efficiente sotto il profilo delle risorse (FESR)

L'obiettivo prevede:

  • l'Azione 2.2.6.1 – Infrastrutture, impianti, soluzioni e pratiche per l’economia circolare in contesto urbano 

Obiettivo specifico: RSO2.7. Rafforzare la protezione e la preservazione della natura, la biodiversità e le infrastrutture verdi, anche nelle aree urbane, e ridurre tutte le forme di inquinamento (FESR).

L'obiettivo prevede le seguenti azioni:

  • AZIONE 2.2.7.1 - Interventi di ripristino, recupero ambientale, bonifica e di riduzione dell’inquinamento in aree urbane degradate
  • AZIONE 2.2.7.2 - Interventi per il rafforzamento della componente naturale urbana la realizzazione, il potenziamento delle infrastrutture verdi e blu in ambito urbano

Priorità: 3. Mobilità urbana multimodale sostenibile (Obiettivo specifico di mobilità urbana di cui all'articolo 3, paragrafo 1, lettera b), punto viii), del regolamento FESR e Fondo di coesione)

Obiettivo specifico: RSO2.8. Promuovere la mobilità urbana multimodale sostenibile quale parte della transizione verso un'economia a zero emissioni nette di carbonio (FESR)

L'obiettivo prevede le seguenti azioni:

  • Azione 3.2.8.1 - Materiale rotabile per i servizi di TPL di linea e relative infrastrutture di ricarica
  • Azione 3.2.8.2 - Sistemi di trasporto veloce di massa e aumento dell’accessibilità ai nodi
  • Azione 3.2.8.3 - Servizi e Infrastrutture per la mobilità sostenibile
  • Azione 3.2.8.4 - Sistemi e servizi di trasporto digitalizzati (nuovi e/o modernizzati)

Priorità: 4. Servizi per l'inclusione e l'innovazione sociale

Obiettivo specifico: ESO4.8. Incentivare l'inclusione attiva, per promuovere le pari opportunità, la non discriminazione e la partecipazione attiva, e migliorare l'occupabilità, in particolare dei gruppi svantaggiati (FSE+)

L'obiettivo prevede le seguenti azioni:

  • Azione 4.4.8.1 - Misure di riduzione del disagio e di incentivazione attiva rivolte a soggetti vulnerabili comprendenti un mix di interventi personalizzati di tipo formativo e di accompagnamento all’occupazione
  • Azione 4.4.8.2 - Sostegno a progetti di inclusione attiva e generazione di nuove opportunità occupazionali da parte dell'economia sociale

Obiettivo specifico: ESO4.11. Migliorare l'accesso paritario e tempestivo a servizi di qualità, sostenibili e a prezzi accessibili, compresi i servizi che promuovono l'accesso agli alloggi e all'assistenza incentrata sulla persona, anche in ambito sanitario; modernizzare i sistemi di protezione sociale, anche promuovendone l'accesso e prestando particolare attenzione ai minori e ai gruppi svantaggiati; migliorare l'accessibilità l'efficacia e la resilienza dei sistemi sanitari e dei servizi di assistenza di lunga durata, anche per le persone con disabilità (FSE+)

L'obiettivo prevede le seguenti azioni:

  • Azione 4.4.11.1 - Rafforzamento della rete dei servizi del territorio
  • Azione 4.4.11.2 - Sostegno all’attivazione e coinvolgimento del Terzo Settore e della comunità in nuovi servizi

Obiettivo specifico: ESO4.12. Promuovere l'integrazione sociale delle persone a rischio di povertà o di esclusione sociale, compresi gli indigenti e i bambini (FSE+) 

L'obiettivo prevede:

  • l'Azione 4.4.12.1 - Integrazione sociale delle persone a rischio di povertà o di esclusione sociale

Priorità: 5. Servizi per l'inclusione e l'innovazione sociale - città medie RMS

Obiettivo specifico: ESO4.8. Incentivare l'inclusione attiva, per promuovere le pari opportunità, la non discriminazione e la partecipazione attiva, e migliorare l'occupabilità, in particolare dei gruppi svantaggiati (FSE+)

Il Programma intende supportare le seguenti tipologie di intervento:

  • Servizi per l'inserimento nel mercato del lavoro comprendenti un mix di interventi personalizzati di accompagnamento anche attraverso tirocinio;
  • Servizi finalizzati a migliorare l’occupabilità delle persone in condizioni di svantaggio attraverso interventi personalizzati di informazione, orientamento e counseling;
  • Servizi per attivazione forme di occupazione “protetta” o percorsi di accompagnamento dedicato, con il coinvolgimento del terzo settore in particolare per le persone con disabilità grave o per i disoccupati più fragili;
  • Misure di politica attiva come, ad esempio, esperienze lavorative temporanee (borse lavoro, tirocini, etc.) anche con riferimento ad iniziative volte alla promozione e riqualificazione del patrimonio ambientale, culturale e artistico locale per garantire un sostegno economico immediato ma allo stesso tempo favorire l’acquisizione di competenze e il reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

Obiettivo specifico: ESO4.11. Migliorare l'accesso paritario e tempestivo a servizi di qualità, sostenibili e a prezzi accessibili, compresi i servizi che promuovono l'accesso agli alloggi e all'assistenza incentrata sulla persona, anche in ambito sanitario; modernizzare i sistemi di protezione sociale, anche promuovendone l'accesso e prestando particolare attenzione ai minori e ai gruppi svantaggiati; migliorare l'accessibilità l'efficacia e la resilienza dei sistemi sanitari e dei servizi di assistenza di lunga durata, anche per le persone con disabilità (FSE+) 

L’obiettivo specifico intende estendere alle città medie RMS, opportunamente individuate in base a criteri dimensionali e di presenza di criticità socioeconomiche, il rafforzamento dei servizi di inclusione attraverso pratiche di innovazione sociale, al fine di assicurare anche in questi territori, in particolare nelle aree più disagiate, una crescita inclusiva e l’affermazione di un modello di welfare di comunità partecipato e generativo che sia in grado di coniugare la sussidiarietà e la solidarietà.

Priorità: 6. Infrastrutture per l'inclusione sociale - città medie RMS

Obiettivo specifico: RSO4.3. Promuovere l'inclusione socioeconomica delle comunità emarginate, delle famiglie a basso reddito e dei gruppi svantaggiati, incluse le persone con bisogni speciali, mediante azioni integrate riguardanti alloggi e servizi sociali (FESR) 

L'obiettivo intende contrastare le diverse forme di esclusione sociale nelle città medie RMS individuate attraverso una mappatura che si basa su un indice di disagio socioeconomico che prende in considerazione il tasso di disoccupazione, il tasso di scolarizzazione e l’indice di dipendenza strutturale. A tal fine sarà possibile sostenere diverse tipologie di interventi, di cui si riportano di seguito alcune esemplificazioni:

  • Realizzazione, riqualificazione e recupero di alloggi rivolti al contrasto del disagio abitativo, ristrutturazione e rigenerazione di strutture rivolte all'accoglienza di persone in condizione fragilità sociale, con particolare attenzione alla deistituzionalizzazione. In questa ottica il Programma non finanzia strutture di assistenza residenziale e gli interventi in materia di alloggi sono conformi al principio di non segregazione;
  • Riqualificazione e recupero di immobili e spazi aperti da adibire a spazi comuni, per attività di inclusione e innovazione sociale comprese eventuali attività preliminari di animazione e progettazione partecipata degli spazi per far emergere istanze e favorire la riappropriazione dei luoghi, anche con riferimento al coinvolgimento della società civile (persone, gruppi informali, associazioni, scuole, ecc.) nel successivo utilizzo e nella cogestione degli spazi. 

Obiettivo specifico: RSO4.6. Rafforzare il ruolo della cultura e del turismo sostenibile nello sviluppo economico, nell'inclusione sociale e nell'innovazione sociale (FESR)

L'obiettivo intende promuovere la cultura e il turismo come strumenti di inclusione ed innovazione sociale attraverso progetti di partecipazione culturale che vedano il coinvolgimento attivo delle comunità locali. A tal fine il Programma finanzia diverse tipologie di progetti che possono prevedere, ad esempio:

  • Attività di animazione della cittadinanza e processi di partecipazione e coprogettazione finalizzati a far emergere esigenze e progetti rispetto ai luoghi del patrimonio che maggiormente rappresentano l’identità locale, possibili modalità di fruizione, modalità di gestione e cogestione degli spazi. Le attività potranno vedere coinvolti differenti soggetti interessati al processo (istituzioni coinvolte, ETS, operatori della cultura e del turismo), favorendo la creazione di reti di attori per l’implementazione dei progetti e l’individuazione di modalità innovative e sostenibili di gestione/cogestione degli spazi;
  • progetti in ambito culturale e creativo rivolti alle comunità, finalizzati all’innovazione ed inclusione sociale, in particolare delle persone più vulnerabili, e all’integrazione culturale, stimolando la partecipazione della cittadinanza e il coinvolgimento delle categorie più deboli sia come destinatarie delle attività che come protagoniste delle stesse. In ragione delle finalità e dei contenuti progettuali, le iniziative possono essere realizzate in luoghi della cultura o altri spazi pubblici o ad uso pubblico (spazi aperti, scuole, ecc.);
  • progetti in ambito turistico finalizzati ad aprire opportunità di turismo sostenibile e responsabile a tutta la popolazione, con particolare riguardo all’inclusione delle persone più vulnerabili. 

Priorità: 7. Rigenerazione urbana

Obiettivo specifico: RSO5.1. Promuovere lo sviluppo sociale, economico e ambientale integrato e inclusivo, la cultura, il patrimonio naturale, il turismo sostenibile e la sicurezza nelle aree urbane (FESR)

L'obiettivo prevede due tipologie di intervento:

  • Interventi specifici dedicati alla riqualificazione, protezione, sviluppo e promozione dei beni turistici e/o del patrimonio culturale consolidato o da consolidare per creare nuove centralità e migliorare i servizi ad esso correlati
  • Progetti di territorio (PdT), promuovendo la rigenerazione integrata di aree “bersaglio”, centrali o periferiche, contemplando sia la riqualificazione fisica dell’ambiente costruito e naturale attraverso il recupero degli spazi degradati, sia azioni immateriali 

Priorità Assistenza tecnica

Le Priorità di AT (FESR e FSE+) sono finalizzate al supporto della governance e dell'attuazione del PN, al fine di poter affrontare congiuntamente e in modo coordinato e sinergico le sfide territoriali, tecniche ed organizzative, tra cui:

  • il rafforzamento della capacità programmatoria, il miglioramento della qualità della progettazione e la riduzione delle tempistiche attuative;
  • la semplificazione delle procedure e la riduzione degli oneri amministrativi;
  • il rafforzamento delle capacità tecniche e amministrative delle PA coinvolte a livello locale, per accrescerne la capacità realizzativa;
  • il rafforzamento di processi e strumenti di governance e coordinamento per il miglioramento delle performance attuative;
  • l’efficacia nell’indirizzo e nel coordinamento dei differenti strumenti di politica pubblica;
  • il rafforzamento delle misure di prevenzione e contrasto dei conflitti di interesse e delle frodi.

Budget

Il Programma ha una dotazione di 3.002.500.000 euro.

Link e aggiornamenti

Agenzia per la Coesione

PN Metro Plus Città Medie Sud 2021-2027

Pubblicato
21 Dec 2022
Ambito
Nazionale
Settori
Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Pubblica amministrazione, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Stanziamento
€ 3 002 500 000
Finalita'
Ammodernamento, Digitalizzazione, Inclusione social, Innovazione, Legalità, Sicurezza, Sviluppo, Tutela ambientale
Ubicazione Investimento
Italy
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o