×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
15 May 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Sociale
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Toscana

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Finanziamento
Tags
Sociale toscana, Persone fisiche toscana, Toscana
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1214
  • Schede Agevolazioni : 32669
  • Utenti Network : 72346
  • Articoli : 20734
Left Column
Clients

Toscana: contributi alle coppie impegnate in adozioni internazionali

Data chiusura
27 Aug 2012
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 200 000
Soggetto gestore
Regione Toscana

Descrizione

Interventi di sostegno alle coppie impegnate in adozioni internazionali - prima Edizione, annualità 2012, in attuazione della della legge regionale n. 70 del 19 novembre 2009.

Con Decreto dirigenziale n. 1525 del 12 aprile 2013, pubblicato sul Bur n. 20 del 15 maggio 2013, sono state approvate le graduatorie per i comuni di Firenze, Prato, Pisa e Siena quali comuni capofila dei centri di adozione di area vasta, ai sensi dell’accordo di programma per l’applicazione delle leggi in materia di adozione.

 

Destinatari

I destinatari del bando sono le coppie impegnate nell’adozione internazionale.

La Regione Toscana per l’erogazione dei contributi prevede due autonome e distinte graduatorie:

  • A: una graduatoria per le coppie che alla data del 10 dicembre 2009 (data di entrata in vigore della L.R. 70/2009) abbiano ottenuto il decreto di idoneità ad adottare, senza aver tuttavia concluso, alla stessa data del 10 dicembre 2009, il procedimento adottivo con la trascrizione del provvedimento di adozione, su ordine del tribunale, nei registri dello stato civile;

  • B: una graduatoria per le coppie che nel periodo di tempo intercorrente tra il giorno successivo al 10 dicembre 2009 e il termine utile alla presentazione della domanda di partecipazione al bando, abbiano ottenuto sia il decreto di idoneità ad adottare che la trascrizione del provvedimento di adozione, su ordine del tribunale, nei registri dello stato civile.

Requisiti d’accesso per le coppie che presentino domanda ai fini della formazione della graduatoria A:

  • la residenza di entrambi i componenti la coppia in uno dei Comuni della Regione Toscana;
  • l’aver dichiarato per l’anno 2010 (dichiarazione fiscale 2011) un reddito imponibile complessivo, ai fini IRPEF, non superiore ad Euro 70.000;
  • l’aver conferito incarico a curare la procedura di adozione ad uno degli enti autorizzati;
  • l’aver ottenuto delibera di ammissione al finanziamento, ovvero aver stipulato un contratto di prestito con il sistema del credito per la copertura delle spese correlate all’adozione;
  • l’aver ottenuto, alla data del 10 dicembre 2009, il decreto di idoneità ad adottare , senza aver tuttavia concluso, alla stessa data del 10 dicembre 2009, il procedimento adottivo con la trascrizione del provvedimento di adozione, su ordine del tribunale, nei registri dello stato civile;

Requisiti d’accesso per le coppie che presentino domanda ai fini della formazione della graduatoria B:

  • la residenza di entrambi i componenti la coppia in uno dei Comuni della Regione Toscana;
  • l’aver dichiarato per l’anno 2010 (dichiarazione fiscale 2011) un reddito imponibile complessivo, ai fini IRPEF, non superiore ad Euro 70.000;
  • l’aver conferito incarico a curare la procedura di adozione ad uno degli enti autorizzati;
  • l’aver ottenuto delibera di ammissione al finanziamento, ovvero aver stipulato un contratto di prestito con il sistema del credito per la copertura delle spese correlate all’adozione;
  • l’aver ottenuto nel periodo di tempo intercorrente tra il giorno successivo al 10 dicembre 2009 - data di entrata in vigore della L.R. 70/2009 – e il termine utile alla presentazione della domanda di cui al presente bando, sia il decreto di idoneità ad adottare, che la trascrizione del provvedimento di adozione, su ordine del tribunale, nei registri dello stato civile.

Sono destinati:

  • euro 100.000 per la formazione della graduatoria A;
  • euro 100.000 per la formazione della graduatoria B.

I contributi regionali sono erogati a copertura della quota di interessi applicata sui prestiti contratti con il sistema del credito dalle coppie impegnate nell’adozione internazionale e finalizzati alla copertura delle spese sostenute per l’intero percorso adottivo.

I contributi sono erogabili fino ad un importo massimo di Euro 20.000 per ciascuna coppia, indipendentemente dall’entità complessiva del prestito ammesso o concesso.

Requisiti del prestito per le coppie che presentino domanda ai fini della formazione della graduatoria A:

  • la durata del prestito a copertura delle spese correlate all’adozione non deve essere superiore a 84 mesi;
  • la tipologia del tasso ammissibile per il finanziamento può essere di natura fissa o variabile.

Requisiti del prestito per le coppie che presentino domanda ai fini della formazione della graduatoria B:

  • la durata del prestito a copertura delle spese correlate all’adozione non deve essere superiore a 84 mesi;
  • la tipologia del tasso ammissibile per il finanziamento può essere esclusivamente di natura fissa;
  • i prestiti devono essere stati stipulati antecedentemente alla data di trascrizione del provvedimento di adozione nei registri dello stato civile.

Le domande devono essere presentate entro il 27 agosto 2012 tramite:

  • raccomandata postale indirizzata alla Regione Toscana, Giunta Regionale, Settore “Politiche di contrasto al Disagio sociale”, Palazzo A, Terzo Piano, Via di Novoli 26, 50127 Firenze; i plichi, che dovranno contenere una sola domanda di partecipazione, devono indicare all’esterno, oltre all’intestazione del mittente ed al relativo indirizzo, la seguente dicitura: “Contiene domanda di accesso ai contributi Legge Regionale adozione internazionale”;
  • a mezzo fax al seguente numero: 055 4383138, indicando, nella copertina di trasmissione, la seguente dicitura: “Contiene domanda di accesso ai contributi Legge Regionale adozione internazionale”;
  • tramite consegna a mano presso l’ufficio protocollo del Settore “Politiche di contrasto al Disagio sociale” al seguente indirizzo: Regione Toscana, Giunta Regionale, Palazzo A Terzo Piano, Via di Novoli 26, 50127 Firenze, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,30-12,30;
  • tramite la propria casella di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it purchè le relative credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare anche per via telematica e ciò sia attestato dal gestore del sistema nel messaggio o in un suo allegato; fa fede la ricevuta di consegna del gestore PEC;
  • tramite identificazione del richiedente attraverso il sistema informatico regionale denominato “Ap@ci” (https://web.e.toscana.it/apaci) a cui si accede mediante Carta Sanitaria elettronica attivata presso gli sportelli delle Aziende Sanitarie Toscane.

Le coppie presentano domanda di ammissione ai contributi per una delle due graduatorie specificando per quale delle due graduatorie intendono concorrere.

Per ulteriori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
15 May 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Sociale
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Toscana

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Finanziamento
Tags
Sociale toscana, Persone fisiche toscana, Toscana
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi