×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
30 Nov 1999

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Pubblica amministrazione
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe
Tags
Politiche pubbliche, EFRAG, Commissione europea
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1383
  • Schede Agevolazioni : 31965
  • Utenti Network : 70226
  • Articoli : 20552
Left Column
Clients

UE: candidature per il Consiglio di vigilanza dell’EFRAG esperti in politiche pubbliche

Data chiusura
15 May 2012
Agevolazione
Europeo
Soggetto gestore
Euopean Commission

Descrizione

La Commissione lancia un invito a presentare candidature, sulla base delle quali proporrà un elenco di candidati per la nomina dei membri del Consiglio di vigilanza esperti in politiche pubbliche.

L'European Financial Reporting Advisory Group (EFRAG) è stato istituito nel 2001 per fornire consulenza alla Commissione in sede di approvazione di principi contabili. Oltre alla funzione consultiva, l’EFRAG svolge anche un ruolo proattivo nel garantire che i punti di vista europei in materia di reporting finanziario siano espressi correttamente e chiaramente nel procedimento di formazione delle norme internazionali.

 

L’EFRAG attualmente sta effettuando una revisione della sua governance. Il mandato dei membri del Consiglio di vigilanza scade nel 2012. Il nuovo Consiglio di vigilanza dell’EFRAG dovrà essere nominato nel mese di ottobre 2012 e sarà immediatamente operativo.

Le principali responsabilità dell’attuale Consiglio di vigilanza dell’EFRAG comprendono:

  • approvare la strategia generale dell’EFRAG,
  • nominare i membri del Gruppo di esperti tecnici (TEG) e del Comitato della programmazione e delle risorse (PRC),
  • esaminare le questioni di bilancio e di finanziamento,
  • controllare l'indipendenza del TEG, l'efficienza della sua organizzazione e la qualità delle procedure,
  • assicurare il collegamento con le istituzioni europee e con i membri («Trustees») della fondazione IFRS e controllare la cooperazione con gli organismi nazionali di normalizzazione contabile.

Il Consiglio di vigilanza è composto da personalità di alto livello interessate allo sviluppo mondiale del reporting finanziario e dovrà rappresentare un buon equilibrio fra le varie componenti professionali, comprendente utenti, redattori e contabili.

Tutti i membri del Consiglio di vigilanza agiscono a titolo individuale e devono impegnarsi formalmente ad operare nell'interesse pubblico europeo, indipendentemente dalla loro appartenenza a determinate attività o settori professionali.

Il Consiglio di vigilanza è composto da 17 membri, di cui quattro hanno un profilo professionale basato su un'esperienza maturata in politica pubblica, a livello nazionale o europeo.

Il Consiglio di vigilanza attualmente è presieduto dal signor Pedro SOLBES MIRA.

I candidati selezionati saranno nominati a titolo personale e agiranno indipendentemente da qualsiasi influenza esterna. Non possono essere rappresentati da supplenti. I membri del Consiglio di vigilanza saranno nominati dall’Assemblea generale dell’EFRAG per un mandato rinnovabile di tre anni. Possono esercitare le loro funzioni per un massimo di 6 anni.

La domanda di partecipazione, debitamente firmata, deve pervenire ai servizi della Commissione entro il 15 maggio 2012.

Le candidature devono essere:

inviate per raccomandata o corriere privato all’indirizzo seguente:

Commissione europea
Direzione generale del Mercato interno e dei servizi
All’attenzione del sig. Jonathan FAULL, Direttore generale
Rue de Spa 2, 03/205 1049 Bruxelles/Brussel
BELGIQUE/BELGIË

o inviate per posta elettronica al seguente indirizzo:

MARKT-F3@ec.europa.eu
indicando in oggetto: «EFRAG Public Policy Supervisory Board Members».

Ciascuna candidatura deve essere redatta in una delle lingue ufficiali dell’Unione europea; deve essere indicata chiaramente la nazionalità del candidato e deve essere acclusa la necessaria documentazione.

Le candidature contengono tutte le informazioni utili per la loro valutazione; tra cui un curriculum vitae che documenti l’esperienza professionale ed il livello di conoscenze del candidato, nonché una breve illustrazione delle ragioni della candidatura.

Devono altresì essere fornite le seguenti informazioni in merito al candidato:

  • Per quali autorità/organizzazioni ha lavorato? Per quanto tempo?
  • Quali sono le sue competenze specifiche?
  • A quali progetti o compiti specifici ha partecipato?
  • Dove ha acquisito esperienza a livello UE e/o internazionale?
  • Ha interessi che potrebbero pregiudicarne l’indipendenza?

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
30 Nov 1999

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Pubblica amministrazione
Finalita'
Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe
Tags
Politiche pubbliche, EFRAG, Commissione europea
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi