×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
09 Jul 2010

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Commercio, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi, Sociale, Turismo
Finalita'
Formazione, Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Toscana, Prato

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Prato, Formazione toscana, Fse toscana, Toscana
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1334
  • Schede Agevolazioni : 32127
  • Utenti Network : 70819
  • Articoli : 20616
Left Column
Clients

Prato: contributi per percorsi formativi

Data chiusura
30 Jul 2010
Agevolazione
Locale
Stanziamento
€ 211 512
Soggetto gestore
Provincia di Prato

Descrizione

Bando per il finanziamento di percorsi di formazione, aggiornamento, riqualificazione e riconversione professionale di lavoratori interessati da situazioni di crisi e di soggetti disoccupati e inoccupati.

L'intervento, a valere sul POR FSE 2007-2013, consiste nell’offrire a singoli soggetti richiedenti la possibilità di usufruire di un finanziamento pubblico per accedere ad interventi formativi rispondenti alle proprie esigenze e prospettive professionali.

 

Questo avviso si configura come strumento da mettere in campo per consentire a lavoratori coinvolti da situazioni di crisi e a soggetti in condizione di difficoltà sul mercato del lavoro di sviluppare ed aggiornare le proprie competenze ed abilità professionali, ridurre i rischi di obsolescenza professionale e di esclusione sociale, supportare un rapido inserimento o reinserimento professionale.

I buoni formativi devono essere spesi presso sedi formative localizzate in Toscana, e più precisamente presso:

  1. sedi formative accreditate dalla Regione Toscana secondo la vigente normativa;
  2. eccezionalmente, ed in casi motivati, i buoni possono essere spesi presso sedi formative localizzate fuori regione, e più precisamente presso:
    - agenzie formative in possesso di certificazione/accreditamento di qualità secondo norme/sistemi riconosciuti a livello europeo (ISO, EFQM, ASFOR);
    - agenzie formative accreditate per le attività di formazione dalla Regione di appartenenza.

Possono avanzare domanda di finanziamento i soggetti di seguito indicati:

  • lavoratori domiciliati in Provincia di Prato coinvolti da situazioni di crisi, contrazione, sospensione, ristrutturazione o cessazione dell’attività aziendale e, in particolare:
    - lavoratori iscritti nella lista di mobilità della Provincia di Prato o anche concessa ai sensi di normative speciali in deroga alla vigente legislazione;
    - lavoratori domiciliati in Provincia di Prato, sospesi in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, anche concessa ai sensi di normative speciali in deroga alla vigente legislazione;
  • donne e uomini domiciliati in Provincia di Prato, iscritti ai Servizi dell’Impiego che si trovino nelle seguenti condizioni:
    - donne disoccupate, di età pari almeno a 25 anni, senza alcuna occupazione da almeno 3 mesi consecutivi;
    - donne inoccupate (in cerca di prima occupazione) da almeno 3 mesi;
    - uomini disoccupati o inoccupati, di età pari almeno a 25 anni, senza alcuna occupazione da almeno 3 mesi consecutivi.

I settori produttivi che, ai fini dell’approvabilità dell’istanza, saranno valutati coerenti con l’indicazione di una elevata priorità locale sono quelli di seguito indicati:

  • Settore Tessile Abbigliamento;
  • Settore industriale/artigianale tradizionale;
  • Settore dei servizi per migliorare la qualità della vita;
  • Settore dei servizi culturali e turistici;
  • Settore dei servizi ambientali;
  • Settore dell’informazione telematica e multimediale e delle nuove tecnologie;
  • Settore della ricerca di base e della ricerca industriale;
  • Settore delle professioni nell’agricoltura, orticultura, selvicoltura, animali, natura;
  • Settore dei servizi commerciali e delle vendite;
  • Settori specificatamente indicati all’interno di “Protocolli di Intesa siglati nell’ambito del Programma di Azioni Speciali per lo Sviluppo Locale e l’Occupabilità”.

L'attività di formazione per la cui frequenza si richiede il buono deve concludersi entro 12 mesi dalla comunicazione di finanziamento ed è finanziabile per un importo massimo di 3.000 euro.

Nel caso di lavoratori coinvolti da situazioni di crisi, contrazione, sospensione, ristrutturazione o cessazione dell’attività aziendale è possibile richiedere un finanziamento superiore, fino ad un massimo di euro 4.000, purché tale richiesta:

  • sia supportata da una adeguata motivazione inerente specifiche esigenze di riconversione/riqualificazione per le quali si rende necessaria l’adozione di percorsi formativi di durata più lunga;
  • sia esplicitamente prevista nell’ambito di specifici accordi per la gestione degli esuberi siglati dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro, nell’ambito del quale le parti dovranno aver chiaramente indicato il proprio impegno ad individuare le aziende nelle quali saranno inseriti i lavoratori oggetto di tali percorsi.

Le domande di contributo dovranno pervenire entro il 30 luglio 2010 alla Provincia di Prato, Via Ricasoli, 35 – 59100 Prato.

Le domande possono essere consegnate a mano nell’orario 9.00 – 13.00, dal lunedì al venerdì, oppure inviate per raccomandata alla Provincia di Prato – Area Istruzione, Formazione e Orientamento al Lavoro, Piazza del Duomo, 8 – 59100 Prato.

Sul plico dovrà sempre essere riportata la dicitura:

"Finanziamento di percorsi di formazione, aggiornamento, riqualificazione e riconversione professionale di lavoratori interessati da situazioni di crisi e di soggetti disoccupati/e e inoccupati/e".

Le richieste di finanziamento valutate ammissibili saranno accolte secondo l’ordine di arrivo della domanda e comunque fino ad esaurimento della disponibilità finanziaria.

In ogni caso, sarà sempre data priorità a:

  1. le istanze presentate da soggetti per i quali il ricorso a questa forma di finanziamento sia prevista nell’ambito di specifici accordi per la gestione degli esuberi siglati dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro. Tale condizione dovrà essere indicata nel formulario;
  2. le istanze presentate da soggetti interessati a percorsi formativi inerenti settori specificatamente indicati all’interno di “Protocolli di Intesa siglati nell’ambito del Programma di Azioni Speciali per lo Sviluppo Locale e l’Occupabilità”.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
09 Jul 2010

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Commercio, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi, Sociale, Turismo
Finalita'
Formazione, Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Toscana, Prato

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Prato, Formazione toscana, Fse toscana, Toscana
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi