×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
09 Jun 2011

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Centro educativo, Centro di recerca, Università, Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Audiovisivo, Bancario, Assicurativo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Pesca, Affari marittimi, Pubblica amministrazione, Sanità, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Finalita'
Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Germany, Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premio, Borsa di studio
Tags
Vigoni, Ricercatori, Ricerca, Cooperazione, Ait, Daad, Miur
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1325
  • Schede Agevolazioni : 32111
  • Utenti Network : 70719
  • Articoli : 20609
Left Column
Clients

Italia-Germania: bando VIGONI

Data chiusura
16 Sep 2011
Agevolazione
Nazionale
Soggetto gestore
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - AIT - DAAD

Descrizione

L’Ateneo Italo-Tedesco (AIT), da parte italiana, e il Deutscher Akademischer Austausch Dienst (DAAD), da parte tedesca, promuovono per l’anno 2011-2012 un Programma comune diretto a intensificare la collaborazione scientifica italo-tedesca attraverso il sostegno allo scambio di ricercatori su base progettuale (Programma Vigoni).

Aperto il Bando 2011 per presentare progetti da realizzare nel biennio 2012/2013.

 

Nello specifico, il Programma Vigoni, finanziato in parte anche dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, consiste in scambi bilaterali di docenti e ricercatori, generalmente di gruppi di ricerca che hanno così l'opportunità di instaurare dei contatti per definire il reciproco interesse e la potenzialità nello sviluppo di progetti di ricerca comuni, anche in vista di accedere ad altre fonti di finanziamento.

Le aree scientificche alla quale si puossono riferire i progetti sono:

  • Scienze matematiche e informatiche
  • Scienze fisiche
  • Scienze chimiche
  • Scienze della terra
  • Scienze biologiche
  • Scienze mediche
  • Scienze agrarie e veterinarie
  • Ingegneria civile e architettura
  • Ingegneria industriale e dell’informazione
  • Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
  • Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
  • Scienze giuridiche
  • Scienze economiche e statistiche
  • Scienze politiche e sociali

Il presente bando 2010 riguarda progetti da attuare nel biennio 2011-2012.

L’offerta è diretta a gruppi di ricercatori e studiosi in attività presso Istituzioni universitarie italiane e tedesche.
Le richieste di sovvenzione non sono individuali, ma devono essere presentate nell’ambito di un piano di collaborazione scientifica comune accuratamente definito.

In Italia, la domanda deve necessariamente essere presentata da un docente universitario (professore di I e II fascia o ricercatore) il quale sarà garante per il progetto stesso.
Per la parte tedesca, oltre alle Istituzioni universitarie, sono ammessi anche alcuni Istituti di ricerca
(per esempio, Max-Planck-Gesellschaft, Fraunhofer-Gesellschaft, Helmholtz-Gemeinschaft, Leibniz-Gemeinschaft, ecc.).

In particolare, da parte italiana, potranno beneficiare dei finanziamenti unicamente docenti, ricercatori, borsisti post-doc, dottorandi, assegnisti e titolari di contratti di collaborazione ad attività di ricerca afferenti o attivi presso l’Istituzione universitaria di appartenenza del responsabile del progetto.

La domanda potrà essere accolta soltanto se entrambi i responsabili avranno presentato domanda per lo stesso progetto.

Il Programma Vigoni attribuisce particolare importanza al perfezionamento professionale e alla specializzazione delle nuove leve della scienza attive nel settore della ricerca.

Progetti al di fuori dell’ambito universitario, o semplici piani di formazione professionale, non possono essere accolti.

L’AIT e il DAAD gestiscono il bando nei rispettivi Paesi.

I finanziamenti sono esclusivamente destinati a sostenere i costi legati alla mobilità dei componenti del gruppo di ricerca, al fine di agevolare la partecipazione a periodiche riunioni di coordinamento nonché i soggiorni di giovani ricercatori, della durata massima di due mesi.

Pertanto, non possono essere coperte, con i finanziamenti Vigoni, le spese relative ai costi di base (personale, materiale, costi di gestione/overheads) e accessori (per es. tempi di calcolo, documentazione, duplicazione, stampa, ecc.) del progetto.

Da parte italiana, per il primo anno viene assegnato un finanziamento fino a € 3.000; per il secondo anno fino a € 2.000 (questi importi sono forniti unicamente a titolo indicativo e possono subire variazioni).
Entrambi i finanziamenti assegnati, relativi alla prima e alla seconda annualità, dovranno essere utilizzati entro la fine dell’anno solare di riferimento.

Entro il 31 gennaio 2012, i responsabili dei progetti finanziati dovranno inviare all’AIT una relazione scientifica del progetto e un prospetto analitico delle spese sostenute nel corso del 2011.
La concessione del contributo per la seconda annualità è subordinata all’inoltro della suddetta documentazione.

Entro il 31 marzo 2013, i responsabili di progetto dovranno inviare all’AIT la relazione scientifica finale del progetto e il prospetto analitico delle spese sostenute nel corso del 2012.

_____________

Aperto il Bando 2011 per presentare progetti da realizzare nel biennio 2012/2013.

Data l’attuale incertezza circa la futura disponibilità di ulteriori risorse finanziarie, quest’anno l’entità del contributo assegnato a ogni progetto selezionato ammonta, da parte italiana, ad un massimo di € 3.000.

Le domande dovranno essere presentate da entrambi i partner ciascuno nel proprio Paese di appartenenza.

La compilazione delle domande e la loro trasmissione avverrà direttamente tramite accesso al sito dell’AIT www.ait-dih.org (non è ammesso l'invio delle domande in forma cartacea).

Alcune parti della domanda – segnalate nel modulo online - dovranno essere necessariamente redatte in inglese; la traduzione in italiano (e in tedesco per la domanda presentata dal partner tedesco) sarà facoltativa.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande online è venerdì 3 settembre 2010, ore 14.00.

Entro fine novembre 2010, i risultati delle valutazioni effettuate dagli esperti italiani e di quelle condotte dagli esperti tedeschi saranno esaminati congiuntamente da una Commissione mista italo-tedesca. Sarà cura della Commissione redigere la graduatoria finale e selezionare i progetti cui attribuire i finanziamenti.

Da parte italiana, i responsabili dei progetti sovvenzionati riceveranno notifica dell’esito positivo della loro domanda entro il 31 dicembre 2010 e dovranno comunicare, entro il 31 gennaio 2011, l’accettazione del relativo finanziamento e del regolamento nonché le informazioni necessarie a perfezionare il trasferimento del contributo.

I responsabili dei progetti finanziati dovranno attendere tre anni prima di poter ripresentare un’altra domanda riguardante lo stesso progetto di ricerca con lo stesso partner tedesco.

_______________

Aperto il Bando 2011 per presentare progetti da realizzare nel biennio 2012/2013.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande online è venerdì 16 settembre 2011 alle 14.00.

Le domande dovranno essere presentate da entrambi i partner ciascuno nel proprio Paese di appartenenza. Per parte italiana, il proponente deve essere il responsabile del progetto e deve trattarsi obbligatoriamente di un docente universitario (professore di I e II fascia o ricercatore).

In Italia, la compilazione delle domande e la loro trasmissione avverrà direttamente tramite accesso al sito dell’AIT www.ateneoitalotedesco.org (non è ammesso l'invio delle domande in forma cartacea).

In sede di presentazione della domanda, è data facoltà ai docenti responsabili di prevedere la realizzazione del progetto nell’arco della sola annualità 2012 o del biennio 2012-2013.

Il contributo assegnato dovrà essere utilizzato entro la fine dell’anno 2013.

Entro il 31 gennaio 2013, i responsabili dei progetti finanziati dovranno inviare un breve resoconto intermedio delle missioni effettuate e del contributo utilizzato nell’arco della prima annualità.

Entro il 31 gennaio 2014, i responsabili dei progetti finanziati dovranno inviare all’AIT una relazione scientifica del progetto e la rendicontazione economica delle spese sostenute nell’arco del biennio.

I responsabili dei progetti finanziati dovranno attendere tre anni prima di poter ripresentare un’altra domanda riguardante lo stesso progetto di ricerca con lo stesso partner tedesco.

Da parte italiana, i responsabili dei progetti sovvenzionati riceveranno notifica dell’esito positivo della loro domanda entro il 31 dicembre 2011 e dovranno comunicare, entro il 31 gennaio 2012, l’accettazione del relativo finanziamento e del regolamento nonché le informazioni necessarie a perfezionare il trasferimento del contributo.

Alla scadenza del bando, le proposte inoltrate da parte italiana che corrisponderanno ai requisiti formali richiesti verranno assegnate dall’AIT ai valutatori, esperti per le singole discipline, presenti nella propria banca dati.

Gli esperti saranno chiamati a esaminare in particolare:
- la qualità scientifica e la chiarezza d’esposizione del progetto (originalità delle tematiche, chiarezza degli obiettivi prefissati, metodologia);
- il valore aggiunto della collaborazione (potenziale miglioramento della ricerca, complementarità e/o trasferibilità di competenze);
- il potenziale dei risultati del progetto (prospettive per ulteriori finanziamenti e collaborazioni, ricadute scientifiche/industriali previste dal progetto, trasferibilità);
- l'interesse alla collaborazione (CV e pubblicazioni dei responsabili e dei ricercatori) e le ragioni per le quali la collaborazione necessita di una permanenza presso la sede partner e non può essere realizzata attraverso altre modalità;
- le opportunità offerte a giovani ricercatori.

Analogamente, le proposte presentate dai partner tedeschi saranno sottoposte a valutazione dagli esperti identificati dal DAAD.

Per motivi organizzativi, verrà data comunicazione scritta dell’esito della selezione esclusivamente ai responsabili dei progetti sovvenzionati.

Per maggiori informazioni consultare i links.

Pubblicato
09 Jun 2011

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Centro educativo, Centro di recerca, Università, Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Audiovisivo, Bancario, Assicurativo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Pesca, Affari marittimi, Pubblica amministrazione, Sanità, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Finalita'
Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Germany, Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premio, Borsa di studio
Tags
Vigoni, Ricercatori, Ricerca, Cooperazione, Ait, Daad, Miur
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi