×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
02 Sep 2020

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Alimentare, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Finalita'
Start-up, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Molise

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Creazione d'Impresa, PO FESR-FSE Molise 2014-2020
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 2476
  • Schede Agevolazioni : 35343
  • Utenti Network : 78017
  • Articoli : 21569
Left Column
Clients

Molise: Creazione d'impresa - PO FESR-FSE 2014-2020

Data apertura
08 Sep 2020
Data chiusura
08 Oct 2020
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 3 948 040
Soggetto gestore
Regione Molise

Descrizione

Avviso pubblico "Creazione d'Impresa" per la nascita e lo sviluppo di attività imprenditoriali e libero professionali in Molise, a valere sulle risorse del PO FESR-FSE Molise 2014-2020.

Aggiornamento: Integrazione risorse - DT n. 170 del 10.06.2022, BUR n. 31 del 16.06.2022

 

In attuazione delle politiche attive di contrasto alla disoccupazione, sono messi a disposizione dei destinatari finali, come meglio specificato in seguito, servizi reali e agevolazioni finanziarie finalizzati alla creazione di nuove imprese

Soggetti beneficiari

  • Disoccupati under 65 che:
    • al momento della presentazione della domanda sono residenti in Molise, oppure vi trasferiscano la residenza in caso di ammissione alle agevolazioni;
    • non svolgano o abbiano svolto, nei due anni precedenti la presentazione della domanda, la stessa, o un’analoga, attività oggetto della proposta;
    • costituiscano un’impresa con sede in Molise.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni finanziarie e ai servizi reali di assistenza tecnica in fase di start-up iniziative imprenditoriali da realizzare nel territorio della regione Molise che:

  • riguardino, alternativamente:
    • progetti aziendali da impiantare ex novo, ovvero
    • progetti di sviluppo e consolidamento da realizzare subentrando nella conduzione di aziende esistenti, attive da almeno cinque anni, economicamente e finanziariamente sane. La cessione implica il trasferimento della responsabilità civile e fiscale dell’azienda in favore dell’impresa beneficiaria. A seguito del subentro, la proprietà e l’amministrazione dell’azienda deve risultare interamente detenuta, senza alcuna limitazione, dai soggetti dell’impresa beneficiaria. La cessione formale dell’azienda dall’impresa cedente all’impresa beneficiaria subentrante è propedeutica alla stipula del disciplinare di concessione delle agevolazioni finanziarie. Non sono ammissibili alle agevolazioni spese per beni o servizi ceduti dall’impresa a cui si subentra. Nei casi in cui la domanda abbia ad oggetto il subentro in un’azienda esistente, l’impresa cedente fornisce la documentazione necessaria alla verifica dei requisiti di cui all’Allegato 3c (Dichiarazione cedente);
  • prevedano un investimento minimo pari a € 10.000;
  • siano riferibili a tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio ad eccezione delle esclusioni previste dal Regolamento UE n. 1407/2013 (c.d. Regolamento “de minimis”).

Sono ammissibili alle agevolazioni finanziarie spese per l’acquisto di beni e servizi direttamente e univocamente collegati al ciclo produttivo, strettamente funzionali all’esercizio dell’attività e con caratteristiche di congruità di prezzo. Le spese ammissibili devono essere riconducibili alle seguenti categorie:

  • Attrezzature, macchinari, impianti di processo, allacciamenti. Le attrezzature e i macchinari devono essere nuovi di fabbrica, ovvero usati purché forniti da rivenditori autorizzati (usato garantito), corredati da idonee dichiarazioni che gli stessi beni non siano stati oggetto di precedenti agevolazioni pubbliche e che offrano idonee e comprovate garanzie di funzionalità;
  • programmi informatici;
  • beni immateriali ad utilità pluriennale;
  • ristrutturazione di immobili entro il limite massimo del 30% del valore della somma degli investimenti ammissibili.

Entità del contributo

Le spese sostenute sono agevolate finanziariamente con un contributo a fondo perduto pari al 90% dell’importo complessivo ammissibile.

Il contributo, in ogni caso, non può eccedere il limite massimo previsto dalla tabella che segue:

 Numero persone fisiche costituenti il soggetto proponente  Contributo massimo concedibile
 1  € 30.000
 2  € 60.000
 3 o più  € 90.000

Dotazione finanziaria

Le risorse disponibili sono pari a € 3.948.040.

Termini di scadenza

Sarà possibile procedere alla presentazione delle domande a partire dalle ore 12.00 dell'8 settembre 2020 e fino alle ore 12.00 dell'8 ottobre 2020.

Aggiornamenti

Integrazione risorse - DT n. 211 del 5.07.2021

Pubblicato
02 Sep 2020

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Alimentare, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Finalita'
Start-up, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Molise

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Creazione d'Impresa, PO FESR-FSE Molise 2014-2020
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Molise: Programma Operativo Regionale - POR FESR e FSE 2014-2020

Regione Molise - Author: Forum PA / photo on flickr Il POR FESR-FSE Molise per il periodo 2014-2020, approvato dalla Commissione europea il 14 luglio 2015, intende concorrere all’obiettivo generale di una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.

Leggi tutto...

Trova Bandi