×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
02 Apr 2020

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Pubblica amministrazione, Sociale
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Lombardia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1681
  • Schede Agevolazioni : 31481
  • Utenti Network : 69215
  • Articoli : 20520
Left Column
Clients

Lombardia: interventi straordinari per il sostegno alle famiglie - emergenza Covid 19

Data apertura
04 May 2020
Data chiusura
11 May 2020
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 22 500 000
Soggetto gestore
Regione Lombardia

Descrizione

La Regione intende prevedere la concessione di contributi straordinari a sostegno delle famiglie in situazione di temporanea difficoltà.

Con Dduo n. 7296 del 23 giugno 2020, pubblicato sul Bur n. 26 del 25 giugno 2020, è stata approvata la rimodulazione delle risorse.

 

A seguito dell’emergenza COVID-19, le famiglie lombarde - in particolare quelle con figli minori – stanno fronteggiando un’estrema difficoltà di liquidità, specialmente laddove i componenti del nucleo familiare vivono situazioni di temporanea difficoltà lavorativa o familiare destinata ad incidere negativamente sul reddito complessivo del nucleo.

L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto e non rileva ai fini degli aiuti di Stato essendo il contributo riconosciuto direttamente alle famiglie. L’agevolazione prevede la concessione di due tipologie di contributo, non cumulabili tra di loro:

  • a) Contributo mutui prima casa
  • b) Contributo e-learning 

Beneficiari dell’agevolazione sono i nuclei familiari in cui il richiedente sia residente in Regione Lombardia e per cui si sia verificata una delle seguenti situazioni a seguito dell’emergenza COVID-19: 

  • lavoratori dipendenti con rapporto di lavoro subordinato, lavoro parasubordinato, di rappresentanza commerciale o di agenzia: riduzione pari ad almeno il 20% delle competenze lorde, incluse eventuali voci non fisse e continuative, relative all’ultima retribuzione percepita al momento di presentazione della domanda rispetto alle competenze lorde percepite nel mese di gennaio 2020;
  • liberi professionisti e lavoratori autonomi: riduzione media giornaliera del proprio fatturato rispetto al periodo di riferimento, registrato in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, superiore al 33% del fatturato medio giornaliero dell’ultimo trimestre 2019, in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività operata in attuazione delle disposizioni adottate per l’emergenza Coronavirus;
  • morte di un componente del nucleo per Covid-19.

Il nucleo familiare deve inoltre presentare i seguenti requisiti:

  • almeno un figlio a carico di età inferiore o uguale a 16 anni di età all’atto di presentazione della domanda per il contributo mutui prima casa; almeno un figlio a carico di età compresa tra i 6 e i 16 anni di età all’atto di presentazione della domanda per il contributo e-learning. È possibile richiedere il contributo anche in presenza di minori in affidamento, se facenti parte del nucleo familiare, con gli stessi requisiti di età;
  • ISEE ordinario o corrente in corso di validità (ISEE 2020) con valore minore o uguale ad € 30.000. Al fine di tenere in considerazione le potenziali difficoltà, viste le limitazioni agli spostamenti determinate dalla situazione di emergenza contingente, a raggiungere le sedi dei Centri Assistenza Fiscali (CAF), per i nuclei familiari privi dell’attestazione ISEE 2020 viene considerata valida anche l’attestazione ISEE 2019 con valore inferiore o uguale ad euro 30.000.

È comunque possibile presentare domanda anche nel caso in cui il richiedente non fosse in possesso di nessuna delle due attestazioni; in tal caso la conclusione dell’istruttoria è sospesa fino alla presentazione dell’ISEE 2020 da parte del richiedente da trasmettere al massimo entro 90 giorni dalla protocollazione della domanda, pena inammissibilità della stessa.

Soggetti gestori sono gli enti capofila degli Ambiti territoriali (o, in alternativa, altro Comune di ambito o altro ente strumentale delegato dal capofila, ad esempio le Aziende Speciali Consortili). Gli Ambiti territoriali hanno compiti di istruttoria e validazione delle domande presentate on line dalle famiglie e di liquidazione del contributo ai cittadini. Le Agenzie di Tutela della Salute lombarde, oltre al compito di supporto agli Ambiti e di trasferimento delle risorse agli stessi, hanno compiti di coordinamento e monitoraggio della misura sul territorio e di raccordo tra gli Ambiti e Regione Lombardia.

Budget iniziale: 16,5 milioni di euro.

______________

Con Dgr n. XI/3051 del 15 aprile 2020, pubblicato sul Bur n. 16 del 17 aprile 2020, sono stati modificati i criteri.

Fermo restando tutti gli ulteriori requisiti già approvati con D.G.R. 2999/2020, al fine di tenere in considerazione le potenziali difficoltà, viste le limitazioni agli spostamenti determinate dalla situazione di emergenza contingente, a raggiungere le sedi dei Centri Assistenza Fiscali (CAF), per i nuclei familiari privi dell’attestazione I.S.E.E. 2020 viene considerata valida anche l’attestazione I.S.E.E. 2019 con valore inferiore o uguale ad euro 30.000. Resta ferma la possibilità, nel caso in cui il richiedente non fosse in possesso di nessuna delle due attestazioni di presentare comunque domanda; il riconoscimento del contributo sarà in tal caso condizionato alla presentazione dell’attestazione I.S.E.E. 2020 entro 90 giorni.

____________

Con Dgr n. XI/3194 del 3 giugno 2020, pubblicato sul Bur n. 23 del 5 giugno 2020, è stato approvato il rifinanziamento della misura con ulteriori 6 milioni di euro, per un totale di 22,5 milioni di euro.

Sono previste due tipologie di aiuto:

  • per il contributo mutui prima casa, un contributo fisso una tantum pari ad euro 500,00 a nucleo familiare riconosciuto per il pagamento della rata/delle rate del mutuo prima casa indipendentemente dall’importo della rata pagata purché riferita all’anno solare 2020; 
  • per il contributo e-learning, un contributo una tantum pari all’80% delle spese sostenute fino ad un massimo di euro 500 a nucleo familiare per l’acquisto di pc fisso o portatile o tablet con fotocamera e microfono.

Non è previsto minimo di spesa.

Applicazione del Fattore Famiglia

Il contributo concesso è inoltre incrementato di una quota ulteriore sulla base del valore assunto dal Fattore Famiglia Lombardo (FFL) - legge regionale 10/2017 fino all’esaurimento delle risorse riservate all’applicazione del FFL pari ad euro 1.500.000.

La Regione ha reso noto il periodo per la presentazione delle domande; le domande devono essere presentate esclusivamente online attraverso la piattaforma regionale Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 12:00 del 4 maggio 2020 e fino alle ore 12.00 dell’11 maggio 2020.

______________

La tipologia di procedura utilizzata è valutativa a sportello: le domande saranno valutate in base all’ordine di invio al protocollo delle stesse, a condizione di rispettare i requisiti di ammissibilità, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile.

L'assegnazione del contributo è pertanto subordinata alla disponibilità del fondo al momento della richiesta. Al raggiungimento dello stanziamento programmato il cittadino riceverà un avviso tramite il sistema all’atto della protocollazione della domanda; sarà comunque possibile presentare domande a sistema anche a seguito dell’esaurimento delle risorse disponibili, in quanto le stesse - se in possesso dei requisiti previsti - potranno essere eventualmente ammesse e finanziate a valere su eventuali economie generate da non ammissioni, rinunce e/o decadenze riferite a domande in precedenza presentate o già ammesse oppure finanziate o a seguito di nuovi stanziamenti.

L’agevolazione prevede la trasmissione, unitamente alla domanda di contributo, della seguente documentazione:

  • per il contributo mutui prima casa, quietanza di pagamento della rata del mutuo relativa ad uno dei mesi dell’anno 2020 o altra certificazione della banca attestante l’ammortamento di un mutuo in corso; 
  • per il contributo e-learning, fattura o ricevuta fiscale da cui si evinca la tipologia di bene acquistato, avvenuto in data successiva all’ordinanza del 24 febbraio 2020 del Ministro della Salute d’Intesa col Presidente della Regione Lombardia che dispone in Lombardia la chiusura dei nidi, dei servizi educativi all’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

_________

Con Dgr n. XI/3051 del 15 aprile 2020, pubblicato sul Bur n. 16 del 17 aprile 2020, sono stati modificati i criteri.

Con Dduo n. 4664 del 17 aprile 2020, pubblicato sul Bur n. 17 del 21 aprile 2020, è stato approvato l'avviso.

Sul Bur n. 17 del 22 aprile 2020 sono stati pubblicati:

  • Dduo n. 4660 del 17 aprile 2020: assegnazione delle risorse per i contributi straordinari ex d.g.r. 2999/2020 e rimodulazione delle risorse per la dote infanzia ex d.g.r. 2599/2019;
  • Dduo n. 4749 del 21 aprile 2020: rettifica dell'avviso.

La Regione ha reso noto il periodo per la presentazione delle domande.

Con Dgr n. XI/3194 del 3 giugno 2020, pubblicato sul Bur n. 23 del 5 giugno 2020, è stato approvato il rifinanziamento della misura.

Pubblicato
02 Apr 2020

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Pubblica amministrazione, Sociale
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Lombardia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi