×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
26 Feb 2020

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Cultura
Finalita'
Formazione
Ubicazione Investimento
Africa, Asia, Australia, Europe, North America, South America

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premio, Borsa di studio
Tags
Scuola, Patrimonio
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1218
  • Schede Agevolazioni : 32630
  • Utenti Network : 72189
  • Articoli : 20720
Left Column
Clients

Fondazione Scuola dei beni e delle attivita' culturali: bando "Scuola del Patrimonio" 2020-2020

Data chiusura
06 Apr 2020
Agevolazione
Internazionale
Stanziamento
€ 294 000
Soggetto gestore
Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali

Descrizione

Bando di selezione allievi per l'ammissione al II ciclo del corso "Scuola del Patrimonio".

La Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali offre una formazione avanzata e multidisciplinare di livello internazionale.

 

Il corso “Scuola del Patrimonio”, in particolare, è un corso di alta specializzazione e ricerca nel patrimonio culturale, finalizzato a integrare la formazione tecnico-scientifica degli allievi con lo sviluppo di competenze trasversali coerenti con i nuovi contesti di cura e gestione del patrimonio culturale, nel settore pubblico e privato, in ambito nazionale e internazionale. Il corso “Scuola del Patrimonio” è multidisciplinare. Gli insegnamenti sono di tipo teorico, seminariale e applicato.

Nel corso “Scuola del Patrimonio” le lezioni e i seminari sono “in presenza”, in modalità telematica o mista, e in lingua italiana e inglese. Sono previste prove di verifica dell’apprendimento e dell’acquisizione di competenze in itinere e alla fine di ogni anno di corso. L’impegno del corso è a tempo pieno.

Il corso, biennale, è articolato in:

  • un modulo comune a tutti gli allievi, della durata di 10 mesi;
  • un modulo specializzante della durata di 2 mesi tra i seguenti: Patrimonio culturale e sviluppo territoriale; Patrimonio culturale e digitalizzazione; Patrimonio culturale e mediazione;
  • un periodo di internship della durata di 12 mesi, da svolgersi presso soggetti pubblici o privati, italiani o stranieri, operanti nei settori del patrimonio culturale, finalizzato a sviluppare un progetto di ricerca a valenza applicativa.

Al superamento della prova finale è rilasciato il Diploma di alta specializzazione e ricerca nel patrimonio culturale, corrispondente a 150 crediti ECTS.

Le attività d’aula del primo anno, con sede a Roma, si svolgeranno per un totale di 660 ore, a cui si aggiungono attività di studio e ricerca individuali e di gruppo quantificabili in 968 ore. Le attività di internship del secondo anno si svolgeranno per un minimo di 750 ore di presenza presso l’ente ospitante, affiancate da attività di studio e ricerca individuale.

Beneficiari:

Possono presentare la domanda di partecipazione alla selezione coloro che non abbiano compiuto il 36° anno di età e abbiano conseguito un titolo accademico di livello superiore (scuola di specializzazione o dottorato di ricerca) rilasciato da Università italiane o straniere, nelle materie attinenti al patrimonio e alle attività culturali, di durata minima biennale.

Per la frequenza è richiesta la padronanza della lingua inglese (scritta e orale - livello minimo B2) e della lingua italiana (scritta e orale - livello minimo B2). Per tutti i candidati è previsto l’accertamento della conoscenza della lingua inglese nell’ambito della prova scritta e del colloquio. Nel corso della prova scritta sarà inoltre verificata la conoscenza della lingua italiana dei candidati residenti all’estero e/o in possesso di titoli di studio esteri.

Budget complessivo: 294.000 euro.

Tutti i candidati ammessi in base alla lista finale ordinata per punteggio accedono al corso a titolo gratuito.

Le 20 borse studio sono assegnate a condizione che l’allievo sia in regola con le procedure di iscrizione e sono erogate a condizione che l’allievo rispetti gli obblighi di frequenza e superi con esito positivo le valutazioni di profitto secondo quanto previsto dal Regolamento didattico.

Borse di studio annuali: 20 a carico della Fondazione per ciascun anno di corso (ogni borsa è pari all’importo di € 14.700 annui lordi). La borsa di studio è erogata con cadenza mensile nel rispetto dell’obbligo di frequenza e dell’esito positivo delle valutazioni di profitto secondo quanto previsto dal Regolamento didattico.

I posti disponibili sono ripartiti tra le seguenti categorie:

  • n. 4 posti per Archeologi;
  • n. 4 posti per Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori; 
  • n. 4 posti per Storici dell’arte;
  • n. 2 posti per Antropologi fisici e Demoetnoantropologi; 
  • n. 2 posti per Archivisti;
  • n. 2 posti per Bibliotecari;
  • n. 2 posti per altri specialisti nel campo delle attività culturali.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere compilata utilizzando esclusivamente l’apposita procedura disponibile all’indirizzo web candidature.fondazionescuolapatrimonio.it entro le 18:00 (ora italiana) del 6 aprile 2020.

Per maggiori informazioni consultare i Link.

Pubblicato
26 Feb 2020

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Cultura
Finalita'
Formazione
Ubicazione Investimento
Africa, Asia, Australia, Europe, North America, South America

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premio, Borsa di studio
Tags
Scuola, Patrimonio
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi