×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
18 Feb 2010

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Centro educativo, Centro di recerca, Università, Privato
Settori
Cultura
Finalita'
Formazione, Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Calabria

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo, Premio, Borsa di studio
Tags
Ricerca calabria, Università calabria, Cultura calabria, Calabria
Left Column
×

Statistiche

  • Open Calls : 1382
  • Closed Calls : 31969
  • Network Users : 70334
  • Articles : 0
Left Column
Clients

Calabria: Bando per progetti di ricerca e borse di studio

Data chiusura
29 Mar 2010
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 1 575 000
Soggetto gestore
Regione Calabria

Descrizione

Bando regionale per progetti di ricerca e assegnazione di borse di studio per giovani laureati calabresi in materia di scienze umane, economiche e sociali.

La Regione Calabria, in attuazione dell’art. 37-quater della legge regionale 22 settembre 1998, n. 10 intende cofinanziare progetti per la realizzazione di attività di ricerca e per l’assegnazione di borse di studio che mirano all'ampliamento delle conoscenze scientifiche e tecniche afferenti alle seguenti aree disciplinari:

 
  • scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche;

  • scienze economiche e statistiche;

  • scienze giuridiche, politiche e sociali;

  • valorizzazione e tutela del patrimonio artistico e culturale, paesaggistico e urbanistico.

I progetti e le borse di studio devono essere riconducibili ai seguenti ambiti di ricerca:

  • Globalizzazione, mercati e società della conoscenza: occupazione e competitività; interazione tra la conoscenza, il capitale umano e l’economia; ricerca & innovazione, modelli di consumo e di produzione, sviluppo sostenibile; sistemi regolativi (finanza, commercio, imprese e mercati, proprietà intellettuale, lavoro e mercato del lavoro);

  • Istituzioni pubbliche e cittadini: tutela dei diritti; modelli di partecipazione alle scelte collettive; reti sociali e comunicazione pubblica; innovazione nei servizi pubblici; responsabilità dell'istituzione pubblica verso il cittadino; migrazioni ed evoluzioni demografiche; sistemi educativi; prevenzione, assistenza e sanità; comportamenti sociali, sicurezza e criminalità;

  • Identità e diversità, cultura e creatività: multiculturalità, integrazioni e contaminazioni linguistiche, religiose, culturali, letterarie, artistiche e creative; nuovi modelli di produzione e di fruizione dell’informazione, dell’arte e della cultura; identità dei luoghi e valorizzazione e tutela del patrimonio pubblico.

Il presente bando prevede una dotazione finanziaria complessiva pari a 1.575.000 euro, così suddivisa:

  • 1.045.000 euro destinati al finanziamento di progetti di ricerca;

  • 530.000 euro destinati al finanziamento di borse di studio per giovani laureati residenti in Calabria.

Le risorse per i progetti di ricerca sono soggette ai seguenti vincoli:

  • per aree disciplinari: per ciascuna delle aree indicate è prevista una riserva pari al 15% della dotazione finanziaria complessiva;
  • per giovani ricercatori: il 10% della dotazione finanziaria è destinato a progetti presentati da giovani ricercatori che non abbiano compiuto 35 anni di età alla data di pubblicazione del bando.

Possono presentare domanda di finanziamento, in qualità di proponenti, le Università pubbliche calabresi, in forma singola o congiunta.

Nel caso di più proponenti dovrà essere indicato un proponente capofila.

Le proposte progettuali possono essere presentate anche in partenariato con gli Enti Pubblici di Ricerca e Istituti AFAM con sede in Calabria.

Le domande devono essere sottoscritte dal rappresentante legale dell’ente proponente capofila.

Il costo dell’attività in capo al/ai soggetto/i proponente/i deve essere almeno pari al 70% del costo totale della proposta progettuale.

II costo di ciascuna proposta di progetto di ricerca non potrà essere inferiore a euro 25.000 e superiore a euro 75.000.

Nel caso di progetti che prevedano la partecipazione di due o più tra gli enti, il costo del progetto di ricerca può raggiungere i 100.000 euro.

Il costo complessivo della borsa di studio aggiuntiva non può essere superiore a 26.500 euro.

Il finanziamento complessivo per i soggetti coinvolti, sotto forma di contributo a fondo perduto, nei limiti delle risorse di cui al presente bando, è fissato nella misura massima del

  • 80% dei costi del progetto di ricerca ritenuti ammissibili;

  • 100% dei costi della borsa di studio aggiuntiva ritenuti ammissibili.

Sono considerati ammissibili i seguenti costi per il progetto di ricerca:

  • personale impiegato nella realizzazione delle attività di ricerca: personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato, personale con contratto di lavoro a tempo determinato, contratto a progetto, assegno di ricerca, borsa di studio, dottorato ed altre forme contrattuali equiparabili, nuovi contratti da attivare per le attività del progetto; può essere compreso anche il personale tecnicoamministrativo nella misura in cui sia effettivamente impiegato per il progetto di ricerca. Il costo del personale di ruolo è ammesso solo a titolo di cofinanziamento. L'importo unitario delle borse e dei contratti di ricerca attivati per la realizzazione del progetto non potrà risultare inferiore a 22.000,00 euro lordi annui, ove non sia diversamente disciplinato da normativa inderogabile;

  • spese per l'acquisizione di strumentazioni, attrezzature, ivi compresi i prodotti software, direttamente correlati alla realizzazione del progetto. Tali costi sono ammissibili nei limiti del 20% del costo totale del progetto;

  • consulenze specialistiche e contratti di collaborazione con enti e organismi di ricerca, con società o singoli professionisti, purché direttamente imputabili all’attività di ricerca. Nel caso tali contratti di collaborazione coinvolgano soggetti che non abbiano sede legale o un’unità operativa o un laboratorio nel territorio della regione Calabria, tali costi sono ammissibili nei limiti del 20% del costo totale del progetto. Non sono ammesse le consulenze né le collaborazioni professionali a carattere ordinario di tipo fiscale, legale, amministrativo, contabile;

  • spese per viaggi, periodi di ricerca e missioni in Italia e all'estero del personale impiegato peril progetto di ricerca. Tali spese non possono risultare superiori al 20% del costo totale del progetto e possono comprendere anche spese relative al titolare della borsa di studio aggiuntiva;

  • altre spese direttamente imputabili all'attività di ricerca da specificare nella proposta (libri, riviste, utilizzo di banche dati, materiali di studio, ecc.);

  • spese generali direttamente imputabili al progetto di ricerca: sono considerate ammissibili nella misura massima del 5% del costo totale del progetto e a condizione che siano basate sui costi effettivi relativi all’esecuzione dell’operazione o che vengano imputate con calcolo pro-rata all’operazione, secondo un metodo equo e corretto e debitamente giustificato. Si ricorre al calcolo pro-rata nel caso in cui non sia possibile determinare il costo direttamente attribuibile al progetto cofinanziato, evidenziando una rispondenza tra il bene acquistato (es. materiale di cancelleria) e l’uso esclusivo dello stesso nell’ambito del progetto. Un metodo di calcolo pro-rata è quello di imputare al progetto una quota delle spese generali determinata in funzione del rapporto tra le ore complessive svolte dal personale impiegato sul progetto e il totale monte ore del personale dipendente e non dipendente impiegato dal soggetto che rendiconta la spesa.

La domanda di contributo e il formulario di progetto devono essere sottoscritti dal rappresentante legale del proponente (nel caso di più proponenti, dal proponente capofila) utilizzando il modulo scaricabile all’indirizzo web: www.regione.calabria.it/ricerca (Allegati 1 e 2 - vedi Links).

All’interno del plico, alla documentazione in originale deve essere allegata:

  • una copia cartacea della domanda e del formulario (contrassegnata come “COPIA”);

  • una copia in formato PDF, ODT, RTF, DOC, su supporto informatico non modificabile (CdRom, DVD).

All’esterno del plico sigillato, devono essere riportati:

  • i dati del mittente;

  • la dicitura: “Bando regionale in materia di scienze umane e sociali – Settore ….. ” completa del l’area disciplinare a cui attiene il progetto, indicando
    o “Area A” per l’area Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche;
    o “Area B” per l’area Scienze economiche e statistiche;
    o “Area C” per l’area Scienze giuridiche, politiche e sociali;
    o “Area D” per l’area Valorizzazione e tutela del patrimonio artistico e culturale, paesaggistico e urbanistico.

Il plico deve essere inviato al seguente indirizzo:

REGIONE CALABRIA
Dipartimento 11 “Cultura, Istruzione, Università, Ricerca”– Settore n. 3
Via Molè – Fabbricato A
88100 Catanzaro.

Il plico deve essere inviato, esclusivamente a mezzo raccomandata postale con ricevuta di ritorno, entro il 45° giorno successivo a quello della pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.

La data di spedizione della domanda è stabilita e comprovata dal timbro e data dell’ufficio postale accettante.

Non saranno in ogni caso prese in considerazione le domande che, per qualsiasi causa di forza maggiore, dovessero pervenire oltre i 7 giorni successivi al termine di scadenza del bando, anche se inviate in tempo utile.

L’Amministrazione Regionale non assume alcuna responsabilità per eventuali smarrimenti o ritardi nella trasmissione delle domande e della relativa documentazione.

Durante il periodo di apertura del Bando è possibile richiedere informazioni:

  • inviando un e-mail al seguente indirizzo: d.tallarico@regcal.it

  • rivolgendosi nei giorni di lunedì e venerdì agli Uffici del Settore 3 del Dipartimento 11 della  Regione Calabria siti in via Molé - Catanzaro.

La Regione pubblicherà le risposte ai quesiti di carattere generale nella sezione Bandi e Avvisi del sito web www.regione.calabria.it/ricerca insieme alla documentazione relativa al Bando.

La valutazione di merito e la selezione delle proposte progettuali nonché la valutazione finale dei risultati dei progetti è affidata ad un Comitato di Valutazione.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
18 Feb 2010

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Centro educativo, Centro di recerca, Università, Privato
Settori
Cultura
Finalita'
Formazione, Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Calabria

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo, Premio, Borsa di studio
Tags
Ricerca calabria, Università calabria, Cultura calabria, Calabria
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi