×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
02 Nov 2016

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Centro educativo, Centro di recerca, Università, Privato
Settori
Cultura, Pubblica amministrazione, Sociale
Finalita'
Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Fare ricerca, Grant erc, Vincitori erc, Ricercatori
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1224
  • Schede Agevolazioni : 32652
  • Utenti Network : 72290
  • Articoli : 20728
Left Column
Clients

MIUR: Fare ricerca in Italia - attrazione vincitori bandi ERC

Data apertura
22 Nov 2016
Data chiusura
26 Jan 2017
Agevolazione
Nazionale
Stanziamento
€ 10 000 000
Soggetto gestore
Ministero dell'Istruzione

Descrizione

Procedura per l’attuazione dell’intervento FARE Ricerca in Italia: framework per l’attrazione e il rafforzamento delle eccellenze per la ricerca in Italia. Annualità 2016.

Con Decreto Direttoriale n. 2811 del 18.10.2017, pubblicato sul sito del MIUR il 4 dicembre 2017, è stata approvata l'ammissione al finanziamento dei progetti relativi ai Macrosettori LS, PE e SH nell'ambito del bando FARE 2016.

 

La Procedura intende finanziare interventi volti all'attrazione dei vincitori ERC. In particolare, le università e gli enti pubblici di ricerca garantiranno un finanziamento aggiuntivo a favore dei ricercatori che abbiano vinto bandi ERC delle tipologie Starting grant, Consolidator grant o Advanced grant e che abbiano scelto come sede principale di svolgimento della loro ricerca l'istituzione italiana beneficiaria.

I soggetti ammessi a presentare la proposta progettuale sono i Principal Investigator vincitori di grants ERC (Starting grant, Consolidator grant od Advanced grant) nell'ambito di Horizon 2020, che abbiano scelto una Host Institution italiana.

Con riferimento alla procedura ERC-2016-StG, sono considerati ammissibili i soggetti che abbiano scelto come Host Institution una università e/o ente pubblico di ricerca e che, alla data della pubblicazione della Procedura sul sito istituzionale del MIUR, abbiano ricevuto comunicazione di riconoscimento del grant ERC. Tali Principal Investigator sono considerati ammissibili quali soggetti proponenti con riserva, nelle more della stipulazione del relativo Grant Agreement.

Il finanziamento è altresì previsto per progetti di ricercatori vincitori di grants ERC che abbiano optato per un'istituzione italiana avvalendosi dell'istituto della portabilità, come dimostrato dal Grant Agreement emendato alla data di pubblicazione della Procedura sul sito istituzionale del MIUR.

I progetti presentati a valere sulla Procedura devono avere un carattere di aggiuntività rispetto alle attività finanziate dall'ERC. I soggetti proponenti dovranno presentare un progetto chiaro e preciso, inclusivo di un'analisi puntuale dei costi previsti, che dovrà essere contiguo a quello già finanziato dall'ERC e complementare rispetto ad esso, nonché afferire al medesimo macrosettore del progetto finanziato dall'ERC.

Le proposte progettuali possono riguardare tutti gli ambiti di ricerca appartenenti ai macrosettori scientifico-disciplinari oggetto di grants ERC.

I soggetti ammissibili in qualità di beneficiari del contributo sono quelli previsti dall'art. 5 del D.M. 26 luglio 2016 n. 594 (università e istituzioni universitarie, statali e non statali, comunque denominate, ivi comprese le scuole superiori ad ordinamento speciale, nonché gli enti pubblici di ricerca vigilati dal MIUR), aventi sede operativa in tutto il territorio nazionale.

Non è prevista la partecipazione sotto forma di consorzi, raggruppamenti o simili.

Il progetto proposto deve prevedere un investimento che abbia una consistenza finanziaria pari ad un massimo del 20% del grant riconosciuto dallo European Research Council, riproporzionato in funzione del tempo residuo del progetto ERC, e comunque non oltre 600.000 euro.

Il contributo a fondo perduto può essere concesso fino ad un massimo del 100% delle spese totali ammissibili.

Le spese totali ammissibili dei progetti dovranno riguardare i costi effettivamente sostenuti dal soggetto beneficiario per la realizzazione dell'iniziativa proposta, nel rispetto dei criteri di eleggibilità e dei massimali elencati nel D.M. 26 luglio 2016 n. 594  e nella Procedura.

In particolare, con riferimento al progetto già finanziato dall'ERC ed in corso di svolgimento presso università/enti pubblici di ricerca italiani, il finanziamento aggiuntivo conseguibile attraverso la Procedura sarà proporzionale agli anni residui del progetto ERC, secondo la seguente ripartizione (cristallizzata alla data di scadenza della presente Procedura indicata al successivo articolo 7, comma 1):

  • 5 anni di progetto ERC da svolgere = 100% del contributo massimo concedibile, ovvero fino al 20% del costo del progetto finanziato dall'ERC;
  • 4 anni di progetto ERC da svolgere = 80% del contributo massimo concedibile, ovvero fino al 16% del costo del progetto finanziato dall'ERC;
  • 3 anni di progetto ERC da svolgere = 60% del contributo massimo concedibile, ovvero fino al 12% del costo del progetto finanziato dall'ERC;
  • 2 anni di progetto ERC da svolgere = 40% del contributo massimo concedibile, ovvero fino all'8% del costo del progetto finanziato dall'ERC.

Le domande di partecipazione devono essere presentate in lingua italiana e in lingua inglese, esclusivamente per via telematica tramite la piattaforma CINECA (https://fare.miur.it/) a partire  dalle ore 12.00 del 22 novembre 2016 ed entro le ore 12.00 del 26 gennaio 2017.

Per maggiori informazioni consultare i Link.

_____________

Con avviso del 21 luglio 2017 il MIUR ha reso nota la pubblicazione dei decreti di approvazione delle graduatorie relative all’intervento “Fare ricerca in Italia – annualità 2016”.

Pubblicato
02 Nov 2016

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Centro educativo, Centro di recerca, Università, Privato
Settori
Cultura, Pubblica amministrazione, Sociale
Finalita'
Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Fare ricerca, Grant erc, Vincitori erc, Ricercatori
Per leggere il contenuto prego
o

MIUR: Fondo Investimenti nella Ricerca Scientifica e Tecnologica - FIRST

RicercaIl Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica (FIRST) è stato istituito dall'art. 1, comma 870, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. Con decreto ministeriale n. 679 del 24 luglio 2019 sono state approvate nuove disposizioni procedurali per gli interventi diretti al sostegno delle attività di ricerca fondamentale, con particolare riferimento agli interventi a valere sul FIRST.

Leggi tutto...

Trova Bandi