×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
15 Feb 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Attive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Bancario, Assicurativo, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Pesca, Affari marittimi, Sanità, Servizi, Turismo
Finalita'
Formazione, Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Cnr, Ricerca scientifica, Borse ricerca
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1381
  • Schede Agevolazioni : 31967
  • Utenti Network : 70238
  • Articoli : 20552
Left Column
Clients

Assegni di ricerca CNR

Agevolazione
Nazionale
Soggetto gestore
Consiglio Nazionale Ricerche

Descrizione

Assegni di ricerca CNR (Consiglio Nazionale Ricerca) a tempo determinato per dare la possibilità a studiosi e ricercatori qualificati di collaborare ad attività di ricerca.

Gli Organi di ricerca del CNR limitatamente allo svolgimento di programmi i cui oneri siano a carico di finanziamenti esterni, ivi compresi quelli concernenti programmi/progetti di ricerca svolti in regime di compartecipazione (es. fondi Unione Europea), bandiscono selezioni per titoli e colloqui per l'assegnazione di "assegni per la collaborazione ad attività di ricerca" a tempo determinato.
L'intero procedimento è a cura dell'Organo di ricerca.

 

Requisiti richiesti ed incompatibilità:

  • gli assegni di ricerca sono destinati a cittadini italiani o di altro Stato che abbiano una specifica e documentata esperienza in attività di ricerca e che siano in possesso del diploma di laurea o del titolo di dottore di ricerca, o di analogo titolo accademico conseguito all'estero preventivamente riconosciuto in Italia secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

  • gli assegni possono essere conferiti, ai sensi dell’art. 51, comma 6, della legge n. 449/1997 al dipendente in servizio presso amministrazioni pubbliche purchè sia collocato in aspettativa senza assegni.

  • non possono essere titolari di assegni di ricerca i dipendenti del CNR con contratto a tempo indeterminato ovvero determinato, il personale di ruolo in servizio presso gli altri soggetti di cui all'art. 51, comma 6, della citata legge n. 449/97, nonchè coloro che sono iscritti a corsi universitari post-laurea.

  • gli assegni di ricerca non sono cumulabili con borse di studio a qualsiasi titolo conferite dal CNR o da altri enti e istituzioni di ricerca, tranne quelle utili ad integrare l'attività di ricerca dei titolari di assegni con soggiorni all'estero, concesse dal CNR o da istituzioni nazionali o straniere, né con assegni e sovvenzioni di analoga natura.

  • al titolare degli assegni medesimi è consentita la frequenza di corsi di dottorato di ricerca che non diano luogo a corresponsione di borse di studio.

L'importo annuale lordo degli assegni di ricerca è compreso tra un minimo di € 16.138 e un massimo di € 19.367.

La durata degli assegni è variabile ma non può superare gli otto anni, ovvero quattro anni se il titolare sia in possesso del titolo di dottore di ricerca.

Per conoscere i bandi in corso consultare i Links.

Ogni bando di selezione individua la tematica, la sede, la durata e l'importo dell'assegno, nonché i requisiti specifici per l'ammissione.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
15 Feb 2013

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Attive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Bancario, Assicurativo, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Pesca, Affari marittimi, Sanità, Servizi, Turismo
Finalita'
Formazione, Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Cnr, Ricerca scientifica, Borse ricerca
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi