×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
01 Jul 2016

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Finalita'
Formazione, Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Toscana

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Ricollocazione, Fse
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1126
  • Schede Agevolazioni : 33169
  • Utenti Network : 73977
  • Articoli : 715
Left Column
Clients

Toscana: voucher formativi e assegno di ricollocazione - Attivita' C.3.1.1.B POR FSE 2014-2020

Data chiusura
10 May 2017
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 3 900 000
Soggetto gestore
Regione Toscana

Descrizione

Finanziamento di voucher formativi individuali di ricollocazione - Avvio sperimentazione dell’assegno di ricollocazione, a valere sull'Attività C.3.1.1.B) del POR FSE 2014-2020.

Con Decreto dirigenziale n. 18930 del 4 dicembre 2017, pubblicato sul Bur n. 1 del 3 gennaio 2018, sono state approvate le domande presentate a valere sulla SEZIONE A voucher formativi di ricollocazione presentate alle scadenze del 10.11.2016 10.03.2017 10.07.2017 e 10.09.2017. 

 

Il bando accompagnare il destinatario in un percorso di uscita dallo stato di disoccupazione nel più breve tempo possibile, attraverso la messa in campo di adeguate politiche attive.

L'assegno di ricollocazione mette al centro dell'intervento la persona da ricollocare, per la quale sono costruiti percorsi per facilitare l'accrescimento delle competenze attraverso la formazione professionale mirata e facilitare il match tra domanda e offerta di lavoro agevolandone l’inserimento lavorativo.

L'assegno di ricollocazione si compone di due strumenti:

  • voucher formativi di ricollocazione individuali,
  • assegno per l'assistenza alla ricollocazione.

L'azione sinergica dei due strumenti è finalizzata a mettere in campo un percorso che mira innanzitutto a migliorare, diversificare o accrescere le competenze dell’utente, il quale a conclusione dell’iter formativo usufruisce di un servizio di tutoraggio e assistenza alla ricerca intensiva di una nuova occupazione, mettendo a valore l'intervento formativo finanziato mediante il voucher.

Voucher formativi di ricollocazione individuali

La domanda di voucher formativi individuali di ricollocazione può essere presentata da soggetti che si trovano nelle seguenti condizioni:

  • Essere disoccupati percettori di Assegno sociale per l'Impiego (NASPI), la cui durata di disoccupazione eccede i quattro mesi;
  • Essere residenti o domiciliati in un comune della regione Toscana, se cittadini non comunitari, in possesso di regolare permesso di soggiorno che consente attività lavorativa;
  • Avere compiuto i 18 anni di età;
  • Avere un reddito ISEE inferiore a € 50.000,01.

E’ possibile fare domanda di voucher formativo individuale di ricollocazione, sul presente Avviso, per la copertura delle spese di iscrizione (totale o parziale) esclusivamente per la frequenza di percorsi professionalizzanti che abbiano ottenuto il riconoscimento della Regione Toscana, realizzati da Agenzie formative accreditate, appartenenti ad una delle seguenti tipologie:

  • corsi finalizzati al rilascio di Qualifica professionale riguardanti Profili professionali o Figure professionali appartenenti ai Repertori Regionali;
  • percorsi finalizzati alla Certificazione delle Competenze aventi ad oggetto una o più Aree di Attività (AdA) del Repertorio Regionale delle Figure Professionali;
  • corsi Dovuti per legge (ad eccezione dei corsi relativi alla sicurezza e pronto soccorso)

Per il voucher formativo di ricollocazione sono disponibili € 3.900.000.

Assegno per l'assistenza alla ricollocazione

Al termine del percorso formativo il destinatario del voucher formativo di ricollocazione, può beneficiare di un servizio di tutoraggio e assistenza alla ricerca intensiva di una nuova occupazione, che metta a valore l'intervento formativo finanziato mediante il voucher.

Il disoccupato può recarsi presso il centro per l'impiego con il quale ha stipulato il Patto di Servizio Personalizzato e fare richiesta di assegno di ricollocazione, graduato in funzione del profilo personale di occupabilità.

______________

Con Deliberazione dirigenziale n. 783 del 1 agosto 2016, pubblicata sul Bur n. 32 del 10 agosto 2016, sono state apportate modifiche al bando in oggetto. 

La domanda di voucher formativi individuali di ricollocazione può essere presentata da soggetti che si trovano nelle seguenti condizioni:

  • essere disoccupati e essere o essere stati percettori di Assegno sociale per l’Impiego (NASPI) per i quali la condizione di disoccupato da cui è dipesa l’assegnazione del sussidio duri ininterrottamente da più di 4 mesi; oppure disoccupati che alla data del 1 maggio 2015 siano stati fruitori o che abbiano fruito successivamente a tale data dell’indennità di mobilità, e per i quali la condizione di disoccupato da cui è dipesa l’assegnazione del sussidio duri ininterrottamente da più di 4 mesi;
  • essere rsidenti o domiciliati in un comune della regione Toscana, se cittadini non comunitari, in possesso di regolare permesso di soggiorno che consente attività lavorativa;
  • avere compiuto i 18 anni di età;
  • avere un reddito ISEE inferiore a € 50.000,01.

___________

Con Deliberazione dirigenziale n. 1416 del 27 dicembre 2016, pubblicata sul Bur n. 3 dell'8 gennaio 2017, è stato modificato il bando in oggetto con l'introduzione di un'azione:

Voucher formativi riservati a soggetti disoccupati, inoccupati, inattivi e coloro che fuoriescono dai percorsi di Lavori di pubblica utilità (LPU), residenti in uno dei Comuni che rientrano nelle aree di crisi industriale complesse, approvate con DGR 199 del 02/03/2015 e 469 del 24/05/2016

Sono soggetti destinatari del vocuher formativo coloro che possiedono, a pena di inammissibilità tutti i seguenti requisiti:

  • siano disoccupati, inoccupati, inattivi, o che fuoriescono dai percorsi di Lavori di pubblica utilità (LPU);
  • siano residenti in uno dei Comuni che rientrano nelle aree di crisi industriale complesse, approvate con DGR 199 del 02/03/2015 e 469 del 24/05/2016:
    - Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo – Suvereto (polo siderurgico di Piombino) e Sassetta
    - Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo
    - Comuni della Provincia di Massa
    -Carrara Comuni del territorio dell’Amiata, comprensivo dei Comuni delle Unioni dell’Amiata – Val d’Orcia e dei Comuni dell’Amiata Grossetana: Abbadia San Salvatore, Castiglion D’Orcia, Piancastagnaio, Radicofani, San Quirico D’Orcia, Arcidosso, Castel del Piano, Castell’Azzara, Cinigiano, Roccalbegna, Santa Fiora, Seggiano, Semproniano;
  • abbiano compiuto i 18 anni di età

Voucher formativi di ricollocazione individuali

L’importo massimo finanziabile per ciascun voucher formativo individuale di ricollocazione varia in base alla tipologia di corso scelto, e può essere richiesto esclusivamente a rimborso totale o parziale dei costi d’iscrizione al percorso formativo:

  • Corso di qualifica: € 3.000
  • Certificazione di unità competenze: € 450 per ogni AdA
  • Corsi Dovuti per legge: € 250.

_________

Con Deliberazione dirigenziale n. 1416 del 27 dicembre 2016, pubblicata sul Bur n. 3 dell'8 gennaio 2017, è stato modificato il bando in oggetto.

Voucher formativi riservati a soggetti disoccupati, inoccupati, inattivi e coloro che fuoriescono dai percorsi di Lavori di pubblica utilità (LPU), residenti in uno dei Comuni che rientrano nelle aree di crisi industriale complesse, approvate con DGR 199 del 02/03/2015 e 469 del 24/05/2016

L’importo massimo finanziabile per ciascun voucher formativo varia in base alla tipologia degli ambiti di intervento:

  • Corso di qualifica € 3.000;
  • Certificazione di unita competenze € 450 per ogni AdA c) ;
  • Corsi Dovuti per legge € 250.

____________

Con Decreto dirigenziale n. 11137 del 24 luglio 2017, pubblicato sul Bur n. 32 del 9 agosto 2017, sono state apportate modifiche al bando in oggetto.

Voucher formativi

 

L’importo massimo finanziabile per ciascun voucher formativo varia in base alla tipologia degli ambiti di intervento:

 

  • Corso di qualifica e certificazione delle competenze € 3.000;
  • Corsi Dovuti per legge € 500.

Assegno per l'assistenza alla ricollocazione

L’importo varia in base alla profilazione del destinatario, dal tipo e dalla durata del contratto: 

  • Profilazione bassa: 
    - Tempo indeterminato e apprendistato di I e III livello: 2.500 euro;
    - Apprendistato di II livello, tempo determinato o di somministrazione ≥ 12 mesi: 1666,67 euro;
    - Tempo determinato o di somministrazione 6-12 mesi: 1.000 euro;
  • Profilazione media: 
    - Tempo indeterminato e apprendistato di I e III livello: 3.333,34 euro;
    - Apprendistato di II livello, tempo determinato o di somministrazione ≥ 12 mesi: 2166,67 euro;
    - Tempo determinato o di somministrazione 6-12 mesi: 1.333,34 euro;
  • Profilazione alta: 
    - Tempo indeterminato e apprendistato di I e III livello: 4.166,67 euro;
    - Apprendistato di II livello, tempo determinato o di somministrazione ≥ 12 mesi: 2666,67 euro;
    - Tempo determinato o di somministrazione 6-12 mesi: 1.666,67 euro;
  • Profilazione molto alta:
    - Tempo indeterminato e apprendistato di I e III livello: 5.000 euro;
    - Apprendistato di II livello, tempo determinato o di somministrazione ≥ 12 mesi: 3.333,34 euro;
    - Tempo determinato o di somministrazione 6-12 mesi: 2.000 euro.

 

Le domande di voucher formativo individuale di ricollocazione sono presentate con scadenza bimestrale entro le ore 12.00 del giorno di scadenza a decorrere dal 10 luglio 2016 (10 settembre - 10 novembre - 10 gennaio - 10 marzo - 10 maggio...) con modalità telematica al Settore gestione, rendicontazione e controlli per gli ambiti territoriali di Grosseto, Livorno, tramite piattaforma web, collegandosi, dopo aver inserito nel lettore smart-card del PC, la propria carta sanitaria toscana/carta nazionale dei servizi, alla pagina https://web.rete.toscana.it/fse3.

_________

Con Deliberazione dirigenziale n. 1416 del 27 dicembre 2016, pubblicata sul Bur n. 3 dell'8 gennaio 2017, è stato modificato il bando in oggetto.

Le domande di accesso al voucher formativo sono presentate in formato elettronico con le seguenti scadenze:

  • 1^ scadenza 10 febbraio 2017 e a seguire scadenze bimestrali decorrenti dal 10 marzo.

Per ulteriori informazioni consultare i Link.

____________

Con Deliberazione dirigenziale n. 783 del 1 agosto 2016, pubblicata sul Bur n. 32 del 10 agosto 2016, sono state apportate modifiche al bando in oggetto. 

Con Decreto dirigenziale n. 7456 del 4 agosto 2016, pubblicato sul Bur n. 33 del 17 agosto 2016, è stata approvata la graduatoria delle domande presentate alla scadenza del 10 luglio 2016.

Con Decreto dirigenziale n. 7927 del 12 agosto 2016, pubblicato sul Bur n. 34 del 24 agosto 2016, sono state apportate modifiche al bando in oggetto.

Con Decreto dirigenziale n. 7927 del 12 agosto 2016, pubblicato sul Bur n. 34 del 24 agosto 2016, sono state apportate modifiche al bando in oggetto.

Con Decreto dirigenziale n. 10305 del 14 ottobre 2016, pubblicato sul Bur n. 42 del 19 ottobre 2016, sono state approvate le graduatorie delle domande ammissibili pervenute al 10 settembre 2016.

Con Decreto dirigenziale n. 13144 del 2 dicembre 2016, pubblicato sul Bur n. 50 del 14 dicembre 2016, sono state approvate le graduatorie delle domande presentate alla scadenza del 10 novembre 2016.

Con Decreto dirigenziale n. 14377 del 25 novembre 2016, pubblicato sul Bur n. 1 del 4 gennaio 2017, sono state approvate le domande di voucher ammissibili presentate alle scadenze del 10/07/2016 e 10/09/2016. 

Con Deliberazione dirigenziale n. 1416 del 27 dicembre 2016, pubblicata sul Bur n. 3 dell'8 gennaio 2017, è stato modificato il bando in oggetto.

Con Decreti dirigenziali n. 1180 del 24 gennaio 2017 e n. 1312 del 7 febbraio 2017, pubblicati sul Bur n. 7 del 15 febbraio 2017, sono state approvate le domande di voucher ammissibili presentate alle scadenze del 10/09/2016, 10/11/2016 e 10 gennaio 2017.

Con Decreto dirigenziale n. 2325 del 23 febbraio 2017, pubblicato sul Bur n. 10 dell'8 marzo 2017, sono state approvate in via definitiva le domande presentate alle scadenze del 10 settembre e 10 novembre 2016.

Con Decreti dirigenziali n. 4709 e n. 4710 del 10 aprile 2017, pubblicati sul Bur n. 17 del 26 aprile 2017, sono state approvate le graduatorie delle domande pervenute entro le scadenze del 10 febbraio e del 10 marzo 2017.

Con Decreto dirigenziale n. 6445 del 24 marzo 2017, pubblicato sul Bur n. 21 del 24 maggio 2017, sono state approvate le domande di voucher ammissibili presentate alle scadenze del 10 settembre 2016, 10 novembre 2016 e 10 gennaio 2017.

Con Decreto dirigenziale n. 7585 del 15 maggio 2017, pubblicato sul Bur n. 24 del 14 giugno 2017, è stata approvata la graduatoria delle domande presentate al 10 marzo 2017.

Con Decreto dirigenziale n. 8910 del 14 giugno 2017, pubblicato sul Bur n. 27 del 5 luglio 2017, è stata approvata la graduatoria delle domande presentate al 10 maggio 2017.

Con Decreto dirigenziale n. 10249 del 23 giugno 2017, pubblicato sul Bur n. 30 del 26 luglio 2017, sono state approvate le domande di voucher presentate alle scadenze del 10 novembre 2016, 10 gennaio 2017 e 10 marzo 2017.

Con Decreto dirigenziale n. 11137 del 24 luglio 2017, pubblicato sul Bur n. 32 del 9 agosto 2017, sono state apportate modifiche al bando in oggetto.

Con Decreto dirigenziale n. 11314 del 27 luglio 2017, pubblicato sul Bur n. 32 del 9 agosto 2017, sono state approvate le domande ammissibili presentate alle scadenze del 10.01.2017, 10.03.2017 e 10.05.2017.

Con Decreto dirigenziale n. 12203 del 23 agosto 2017, pubblicato sul Bur n. 36 del 6 settembre 2017, è stata approvata la graduatoria delle domande presentate alla scadenza del 10 luglio 2017.

Con Decreto dirigenziale n. 14175 del 26 settembre 2017, pubblicato sul Bur n. 41 dell'11 ottobre 2017, è stata approvata la graduatoria delle domande di voucher di ricollocazione presentate alle scadenze del 10 marzo, 10 maggio e 10 luglio 2017.

Con Decreto dirigenziale n. 17644 del 30 novembre 2017, pubblicato sul Bur n. 50 del 13 dicembre 2017, è stata approvata l'ammissibilità a finanziamento della domanda di voucher formativo di ricollocazione presentata alla scadenza del 10.09.2017 ed è stato riapprovato l’elenco delle domande di voucher di ricollocazione ammissibili di cui al DD n. 12203/2017.

Pubblicato
01 Jul 2016

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi, Sociale, Trasporti, Turismo
Finalita'
Formazione, Inclusione social, Cooperazione
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Toscana

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Ricollocazione, Fse
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Toscana: Programma Operativo Regionale - POR FSE 2014-2020

Ue - Photo credit: MPD01605 / Foter / Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)Programma Operativo a valere sul Fondo Sociale Europeo – POR FSE 2014-2020 della Regione Toscana.

In data 18 dicembre 2014 la Commissione europea ha adottato il programma operativo FSE della Regione Toscana.

Leggi tutto...

Trova Bandi