×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
16 Jun 2010

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi, Trasporti, Turismo
Finalita'
Innovazione, Ricerca, Start-up
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Emilia-Romagna

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo, Premio, Borsa di studio
Tags
Spinner 2013, Start-up emilia-romagna, Innovazione emilia-romagna, Ricerca emilia-romagna, Emilia-romagna
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 1399
  • Schede Agevolazioni : 31964
  • Utenti Network : 70393
  • Articoli : 20587
Left Column
Clients

Emilia-Romagna: nuovo bando per accedere alle agevolazioni della Sovvenzione Globale Spinner 2013

Data chiusura
23 Jul 2010
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 3 361 200
Soggetto gestore
Regione Emilia-Romagna - Consorzio Spinner

Descrizione

Contributi per persone interessate a sviluppare idee imprenditoriali innovative e/o ad alto contenuto di conoscenza, progetti di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, trasferimento tecnologico, in collaborazione tra università, centri di ricerca, imprese ed enti, e percorsi di innovazione organizzativa, manageriale e finanziaria a favore di micro, piccole, medie imprese e cooperative sociali.

Sul BUR n. 79 del 16 giugno 2010 è stata comunicata la riapertura dei termini per la presentazione delle domande per la Sovvenzione globale Spinner a valere su nuove risorse stanziate pari a 400 mila euro. Sono state apportate inoltre le seguenti modifiche:

 
  • L’importo totale della borsa viene quantificato dal proponente in sede di presentazione della domanda all’interno del PI in base alla sua durata, che potrà essere al massimo di 6 mesi;
  • La domanda potrà essere presentata entro la seguente scadenza: 23 luglio 2010, ore 13.00.

La Sovvenzione Globale “Interventi per la qualificazione delle risorse umane nel settore della ricerca e della innovazione tecnologica” - in breve SPINNER 2013 - è lo strumento di intervento della Regione Emilia-Romagna per l’attuazione del Programma Operativo Regionale, Fondo Sociale Europeo, Asse IV ‘Capitale Umano’ che si pone la finalità di qualificare l'obiettivo della società della conoscenza innalzando il livello qualitativo e quantitativo dell'offerta, orientandola verso ambiti prioritari di interesse per il sistema economico, caratterizzati da elevato contenuto innovativo e tecnologico e favorendo la creazione di reti di istituzioni e soggetti pubblici e privati.

Le azioni previste dal Programma Spinner 2013 per la qualificazione delle competenze riguardano i seguenti ambiti:

  • la nuova imprenditorialità innovativa;
  • la ricerca industriale, lo sviluppo sperimentale e il trasferimento tecnologico;
  • l'innovazione organizzativa e manageriale;
  • la maggiore presenza delle donne in settori e ruoli a forte contenuto tecnologico e di innovazione;
  • la mobilità internazionale.

Possono accedere a SPINNER 2013 occupati, inoccupati e disoccupati, persone in cassa integrazione o in mobilità residenti e/o domiciliati in Emilia-Romagna, in particolare: laureandi, laureati, dottorandi e dottori di ricerca, possessori di titoli di formazione post laurea e diplomati con pluriennale esperienza lavorativa di tipo tecnico e/o gestionale e con posizioni di responsabilità, singolarmente o in gruppo.

A questi destinatari SPINNER 2013 offre un sistema di aiuti alla persona articolato in:

  • accompagnamento e assistenza alla presentazione delle proposte progettuali da parte dei potenziali beneficiari;
  • agevolazioni finanziarie: borse di ricerca ed incentivi economici;
  • percorsi di accompagnamento per l’accrescimento delle competenze;
  • servizi di consulenza ad alta specializzazione;
  • tutoraggio e assistenza tecnica alla realizzazione del Piano di Intervento.

Il presente bando prevede agevolazioni per lo sviluppo di tre tipologie di progetti come di seguito descritto:

  • PARTE A) AGEVOLAZIONI per persone interessate a sviluppare idee imprenditoriali innovative e/o ad alto contenuto di conoscenza;
  • PARTE B) AGEVOLAZIONI per persone interessate a sviluppare progetti di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, trasferimento tecnologico, in collaborazione tra università, centri di ricerca, imprese ed enti;
  • PARTE C) AGEVOLAZIONI per persone interessate a sviluppare percorsi di innovazione organizzativa, manageriale e finanziaria in micro, piccole, medie imprese e cooperative sociali.

  • PARTE A) AGEVOLAZIONI per persone interessate a sviluppare idee imprenditoriali innovative e/o ad alto contenuto di conoscenza; le agevolazioni previste nella parte A sono:
    a) Borsa di ricerca;
    b) Incentivi economici: l’importo totale dell’incentivo richiesto viene quantificato dal proponente in sede di presentazione della domanda all’interno del PI, fino ad un valore massimo di € 3.000 a proponente;
    c) Servizi di consulenza ad alta specializzazione: la tipologia e la quantità di servizi richiesti vengono individuate dal proponente in sede di presentazione della domanda all’interno del PI, fino ad un valore massimo di:
    € 2.000, corrispondente a 5 giornate nel caso di proponenti che richiedano contestualmente la borsa di ricerca;
    € 4.000, corrispondente a 10 giornate nel caso di proponenti che non richiedano contestualmente la borsa di ricerca;
    d) Percorsi di accompagnamento per l’accrescimento delle competenze.
    La somma dei valori delle agevolazioni di cui ai precedenti punti concedibili complessivamente ai proponenti la medesima idea imprenditoriale non potrà superare il valore massimo di € 48.000, così composto:
    - fino ad un massimo di € 31.200 per borse di ricerca nel caso in cui i destinatari di borsa siano due;
    - fino ad un massimo di € 39.000 per borse di ricerca nel caso in cui i destinatari di borsa siano tre;
    - fino ad un massimo di € 21.000 per incentivi economici e servizi di consulenza ad alta specializzazione.
  • PARTE B) AGEVOLAZIONI per persone interessate a sviluppare progetti di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, trasferimento tecnologico, in collaborazione tra università, centri di ricerca, imprese ed enti; Le agevolazioni previste nella parte B sono:
    a) Borsa di ricerca;
    b) Servizio di tutela e valorizzazione della proprietà intellettuale: la tipologia e la quantità di servizi richiesti vengono individuate dal proponente in sede di presentazione della domanda all’interno del PI, fino ad un valore massimo di € 2.000 per proponente, corrispondenti a 5 giornate;
    c) Percorsi di accompagnamento per l’accrescimento delle competenze.
    La somma dei valori delle agevolazioni di cui ai precedenti punti concedibili complessivamente al singolo proponente non potrà superare il valore massimo di € 17.600 così composto:
    - fino ad un massimo € 15.600 per la borsa di ricerca;
    - fino ad un massimo € 2.000 per servizi di consulenza ad alta specializzazione.
  • PARTE C) AGEVOLAZIONI per persone interessate a sviluppare percorsi di innovazione organizzativa, manageriale e finanziaria in micro, piccole, medie imprese e cooperative sociali; le agevolazioni previste nella parte C sono:
    a) Borsa di ricerca;
    b) Servizio di Tutor dell’innovazione organizzativa, manageriale e finanziaria;
    c) Percorsi di accompagnamento per l’accrescimento delle competenze.

Le borse di ricerca, in particolare, sono assegnate alle singole persone e sono incompatibili e non cumulabili con altre borse di studio, assegni, sovvenzioni di analoga natura, stipendi, retribuzioni o compensi, corrisposti da altri soggetti pubblici o privati, ad eccezione dei contratti di collaborazione occasionale che non superino la soglia dei € 5.000 lordi annui.

Il valore massimo della borsa di ricerca è di € 1.300 al mese, al lordo di tutti gli oneri fiscali, assicurativi, contributivi e previdenziali diretti ed indiretti eventualmente previsti dalla legge.

Le scadenze per la presentazione delle domande:

  • 30 giugno 2009, ore 13.00
  • 30 settembre 2009, ore 13.00
  • 15 dicembre 2009, ore 13.00
  • 15 marzo 2010, ore 13.00

Sul BUR n. 42 del 10 marzo 2010 è stato pubblicato un avviso del Consorzio Spinner, che comunica modifiche ed integrazioni apportate al bando in oggetto.
La domanda potrà essere presentata entro il 7 giugno 2010, ore 13.00.

I progetti ammessi e le attività previste nei PI non potranno improrogabilmente superare la data del 30 marzo 2011.

Sul BUR n. 79 del 16 giugno 2010 è stata comunicata la riapertura dei termini per la presentazione delle domande per la Sovvenzione globale Spinner

La domanda potrà essere presentata entro le ore 13.00 del 23 luglio 2010.

Per potere accedere al sistema il proponente dovrà presentare al Consorzio Spinner, secondo le modalità di indicate, la propria proposta progettuale utilizzando l’apposita modulistica composta da Domanda di ammissione, Scheda Progetto e Piano di Intervento (di seguito denominato PI), nel quale il proponente illustra il proprio piano di azione, individuando obiettivi, attività e tempistica, nonché il sistema di aiuti richiesto.

Tale documentazione dovrà essere accompagnata da una relazione elaborata da almeno un referente scientifico e/o aziendale come specificato nella sezione“Modalità di ammissione e procedure di selezione”.

La domanda presentata sarà esaminata dal Nucleo di Istruttoria Spinner nella seduta immediatamente successiva alla data di scadenza entro la quale è stata presentata.

L’esito dell’istruttoria tecnica sull’ammissibilità delle domande esaminate sarà sottoposto al Consiglio Direttivo del Consorzio Spinner, il quale, attenendosi ai criteri indicati e agli obiettivi complessivi della Sovvenzione Globale, esprimerà una valutazione complessiva su ciascuna delle domande pervenute classificandole secondo specifiche categorie.

Il risultato definitivo della valutazione verrà reso noto ai singoli proponenti mediante invio di e-mail e racc. a. r. e pubblicato periodicamente sul sito internet del Consorzio Spinner www.spinner.it.

Sul BUR n. 42 del 10 marzo 2010 è stato pubblicato un avviso del Consorzio Spinner, che comunica modifiche ed integrazioni apportate al bando in oggetto.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
16 Jun 2010

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Privato
Settori
Agricoltura, Alimentare, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Sanità, Servizi, Trasporti, Turismo
Finalita'
Innovazione, Ricerca, Start-up
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Emilia-Romagna

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo, Premio, Borsa di studio
Tags
Spinner 2013, Start-up emilia-romagna, Innovazione emilia-romagna, Ricerca emilia-romagna, Emilia-romagna
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi