×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
05 Feb 2015

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Centro educativo, Centro di recerca, Università, Privato
Settori
Alimentare, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Pubblica amministrazione, Sanità, Servizi, Trasporti, Turismo
Finalita'
Formazione, Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Lombardia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Apprendistato
Left Column
×

Statistiche

  • Open Calls : 1327
  • Closed Calls : 32127
  • Network Users : 70790
  • Articles : 5
Left Column
Clients

Lombardia: apprendistato di ricerca

Data chiusura
31 Dec 2016
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 2 000 000
Soggetto gestore
Regione Lombardia

Descrizione

Avviso pubblico per la sperimentazione dell’apprendistato di ricerca.

La finalità dell’“apprendistato di ricerca” è di offrire formazione di alto livello ad un ricercatore nell’ambito di un progetto sviluppato dall’impresa.

 

Il presente avviso non finanzia la “ricerca” in sé, ma la formazione dei ricercatori “junior”, assunti ad hoc con contratto di “Apprendistato di alta formazione e ricerca”.

Gli obiettivi formativi concordati con l’istituzione formativa sono definiti nel Piano Formativo Individuale (PFI), contenuto nel contratto di apprendistato, che si realizzerà attraverso:

  • interventi formativi finalizzati allo sviluppo di competenze specifiche da applicare nell’attività di ricerca;
  • partecipazione alle attività di ricerca svolte dall’impresa, con il supporto delle funzioni dei due tutor, formativo e aziendale.

Il percorso (formativo e professionale) si conclude con la redazione di un “Rapporto finale sulle attività di ricerca” al fine di evidenziare il percorso svolto dall’apprendista che dia evidenza delle competenze acquisite o potenziate.

A tale scopo il datore di lavoro:

  • a) assume un apprendista “ad hoc”
  • b) concorda il piano formativo con l’istituzione formativa o organismo di ricerca
  • c) al termine del periodo formativo, ai fini contrattuali riconosce all’apprendista/ricercatore una qualifica professionale coerente con il percorso formativo svolto in apprendistato e congrua rispetto al relativo livello di qualificazione raggiunto.

La domanda di contributo può essere presentata da uno dei seguenti soggetti ammissibili:

  • singole Università;
  • Consorzi universitari;
  • singoli organismi di ricerca e diffusione della conoscenza, come definiti dalla normativa europea.

Il soggetto che presenta la domanda di contributo, di seguito definito “operatore”, deve avere sede legale o sede operativa in Regione Lombardia.

I destinatari sono giovani con età compresa tra i 18 ed i 29 anni, da assumere con contratto di apprendistato ai sensi dell’art.5 del d.lgs. 167/2011 per svolgere attività di ricerca, in possesso dei seguenti requisiti:

  • nazionalità italiana o di altri paesi appartenenti all’Unione Europea o nazionalità di paesi non appartenenti all’Unione Europea, con regolare permesso di soggiorno in Italia;
  • residenza o domicilio in Lombardia;
  • possesso di un titolo di studio compreso tra:
  • diploma di tecnico superiore (rilasciato dagli ITS di cui all’art.7 del DPCM 25/01/2008);
  • Laurea triennale, o magistrale o magistrale a ciclo unico presso università italiane e/o estere (se riconosciute equipollenti in base alla legislazione vigente);
  • Dottorato di ricerca universitario o Ph.D. conseguito presso università italiane e/o estere se riconosciute equipollenti in base alla legislazione vigente.

Presupposto per poter stipulare un contratto di apprendistato di ricerca è che l’impresa abbia in corso o intenda avviare attività di ricerca.

Per attività di ricerca si intendono le attività come tali definite dal “Decreto Sviluppo”, d.l. 22 giugno 2012 n. 83 convertito il legge 7 agosto 2012 n. 1343:

  • a) lavori sperimentali o teorici svolti, aventi quale principale finalità l’acquisizione di nuove conoscenze sui fondamenti di fenomeni e di fatti osservabili, senza che siano previste applicazioni o utilizzazioni pratiche dirette;
  • b) ricerca pianificata o indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze, da utilizzare per mettere a punto nuovi prodotti, processi o servizi o permettere un miglioramento dei prodotti, processi o servizi esistenti ovvero la creazione di componenti di sistemi complessi, necessaria per la ricerca industriale;
  • c) acquisizione, combinazione, strutturazione e utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica e commerciale allo scopo di produrre piani, progetti o disegni per prodotti, processi o servizi nuovi, modificati o migliorati. Può trattarsi anche di altre attività destinate alla definizione concettuale, alla pianificazione e alla documentazione concernenti nuovi prodotti, processi e servizi; tali attività possono comprendere l’elaborazione di progetti, disegni, piani e altra documentazione, purché non siano destinati ad uso commerciale; realizzazione di prototipi utilizzabili per scopi commerciali e di progetti pilota destinati ad esperimenti tecnologici o commerciali, quando il prototipo è necessariamente il prodotto commerciale finale e il suo costo di fabbricazione è troppo elevato per poterlo usare soltanto a fini di dimostrazione e di convalida.

Ciascun progetto potrà avere, in sede di preventivo e di rendicontazione, un importo massimo ammissibile pari a € 17.000.

La presentazione delle domande viene effettuata con la modalità “a sportello aperto”:

Le proposte progettuali potranno essere presentate entro il 31 dicembre 2016. Tale termine potrà essere anticipato, per esaurimento delle risorse disponibili o per l’avvenuta regolamentazione regionale dei profili formativi di questa tipologia di apprendistato a cui è finalizzata la presente sperimentazione.

L’istruttoria di ammissibilità delle domande di contributo viene effettuata dalla Direzione Generale Istruzione Formazione Lavoro.

Per maggiori informazioni consultare i Links.

Pubblicato
05 Feb 2015

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Dimensione beneficiari
Non Applicabile
Organizzazione
Centro educativo, Centro di recerca, Università, Privato
Settori
Alimentare, Audiovisivo, Commercio, Costruzioni, Cultura, Energia, Farmaceutico, Ict, Industria, Pubblica amministrazione, Sanità, Servizi, Trasporti, Turismo
Finalita'
Formazione, Ricerca
Ubicazione Investimento
Europe, Italy, Lombardia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Apprendistato
Per leggere il contenuto prego
o

Trova Bandi