Chat with us, powered by LiveChat
×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
19 Oct 2022

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Attive
Organizzazione
Privato
Settori
Trasporti
Finalita'
Formazione, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Bonus patente, Bonus patente autotrasportatori, Buono patente autotrasporto, Buono patente, Voucher patente autotrasporto
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 2010
  • Schede Agevolazioni : 36837
  • Utenti Network : 79286
  • Articoli : 1386
Left Column
Clients

MIMS: Buono patente autotrasporto

Data chiusura
31 Dec 2026
Agevolazione
Nazionale
Stanziamento
€ 9 100 000

Descrizione

Criteri e modalità di concessione ed erogazione del Buono patente autotrasporto.

 

Obiettivo

A decorrere dal 1° luglio 2022 e fino al 31 dicembre 2026, il Programma incentiva la formazione di nuovi conducenti per il settore dell'autotrasporto mediante l'erogazione di benefici volti a coprire, in parte, i costi necessari al conseguimento dei titoli e delle abilitazioni professionali per la guida dei veicoli destinati all'esercizio dell’attività di autotrasporto di persone e di merci.

Beneficiari

Ferma restando la necessità di possedere ogni altro requisito previsto dal codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, possono beneficiare del programma i cittadini italiani ed europei che, nel periodo tra il 1° marzo 2022 e il 31 dicembre 2026, abbiano un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, e che intendano conseguire uno dei seguenti titoli, anche in modo cumulativo:

  • una delle patenti di cui all’art. 116, comma 3, lettere h) , i) , l) , m) , n) , o) , p) , q) , del codice della strada;
  • della carta di qualificazione del conducente (CQC) di cui al Capo II del decreto legislativo 21 novembre 2005, n. 286, e di cui all’art. 116, comma 11, del codice della strada. 

Budget e Tipologia di incentivo

La dotazione complessiva ammonta a 9,1 milioni di euro di cui:

  • 3,7 milioni di euro per l’anno 2022;
  • 5,4 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2026.

Una quota del fondo, nel limite di un milione di euro per l'anno in corso, è destinata alla realizzazione e allo sviluppo di una piattaforma telematica per l'erogazione del buono patente autotrasporto. 

A decorrere dal 1° luglio 2022 e fino al 31 dicembre 2026, a ciascun beneficiario è riconosciuto un buono pari all’80% della spesa per la formazione necessaria al conseguimento dei titoli di cui sopra e, comunque, di importo non superiore a euro 2.500.

Il buono è emesso secondo l’ordine cronologico di inoltro delle istanze fino ad esaurimento delle risorse disponibili per ciascuno degli anni dal 2022 al 2026. 

Il buono non costituisce reddito imponibile del beneficiario e non rileva ai fini del computo del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente

Il buono può essere richiesto per una sola volta ed esclusivamente per le finalità previste.

Tempi e scadenze

Il programma è gestito attraverso una piattaforma informatica denominata «Buono patenti», accessibile, previa autenticazione, direttamente o dal sito del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, che consente la registrazione dei beneficiari e l’accreditamento delle autoscuole accreditate. 

Per accedere al buono, il richiedente, previa registrazione sulla piattaforma accessibile direttamente o dal sito del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, presenta istanza compilando il modello disponibile sulla piattaforma stessa. 

L’identità dei richiedenti è verificata, in relazione ai dati del nome, cognome e codice fiscale, attraverso il sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale, «SPID», ovvero attraverso la Carta d’identità elettronica, «CIE», ovvero la Carta nazionale dei servizi, «CNS».

All’atto della registrazione, il beneficiario fornisce le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione, redatte ai sensi dell’art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, e secondo il modello disponibile sulla piattaforma in cui attesta e comunica i requisiti e i dati necessari. 

Effettuata la registrazione, il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, attraverso l’applicazione web, attribuisce al beneficiario il buono. Il buono è disponibile nell’area riservata dell’applicazione web dedicata a ciascun beneficiario. Ciascun buono può essere utilizzato presso le autoscuole accreditate, che applicano una riduzione delle spese di formazione pari al valore del buono stesso.   

Il buono deve essere attivato entro 60 giorni dalla relativa emissione. Decorso tale termine, il buono è automaticamente annullato. In caso di annullamento del bono, il beneficiario può richiedere l’emissione di un nuovo buono, secondo le procedure del presente articolo, nei limiti delle risorse disponibili all’atto della nuova richiesta di emissione.

 Il beneficiario del buono consegue la patente e, eventualmente, anche la carta di qualificazione del conducente, per le quali è stato utilizzato il buono medesimo, entro 18 mesi dalla relativa attivazione

Pubblicato
19 Oct 2022

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Attive
Organizzazione
Privato
Settori
Trasporti
Finalita'
Formazione, Sviluppo
Ubicazione Investimento
Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Tags
Bonus patente, Bonus patente autotrasportatori, Buono patente autotrasporto, Buono patente, Voucher patente autotrasporto
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Trova Bandi