×
Ricevi Bandi e News nella tua ...

oppure accedi con
Filters
×
Pubblicato
11 Apr 2022

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Organizzazione
Privato
Settori
Cultura, Sociale
Finalita'
Promozione
Ubicazione Investimento
Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premio
Tags
Vivo d'arte, Arte, Maeci
Left Column
×

Statistiche

  • Agevolazioni Attive : 2249
  • Schede Agevolazioni : 35079
  • Utenti Network : 77524
  • Articoli : 21385
Left Column
Clients

MAECI-Fondazione Romaeuropa: Premio "Vivo d'arte" 2022

Data chiusura
08 May 2022
Agevolazione
Nazionale

Descrizione

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa bandisce la quarta edizione del Premio Vivo d’Arte – Arti performative, un concorso premio per giovani artisti al di sotto dei 36 anni di età nelle discipline del teatro, della musica e della danza contemporanee, riservato ad artisti di nazionalità italiana residenti stabilmente all’estero.

 

Obiettivo

L’iniziativa intende valorizzare in chiave contemporanea, coniugandoli, due tratti distintivi dell’Italia nel mondo: la sua creatività e la capacità delle sue eccellenze artistiche di esprimersi anche al di fuori dei confini nazionali.

A tal fine vuole promuovere collaborazioni e contaminazioni tra gli artisti italiani all’estero e il tessuto culturale dei paesi ospitanti, che si concretizzino in un’opera in grado di integrare quanto più possibile le varie discipline della musica, del teatro e della danza. 

Beneficiari

Gli artisti che candideranno il proprio progetto per Vivo d’Arte dovranno:

  • a) essere di nazionalità italiana;
  • b) essere iscritti all’AIRE alla data di scadenza del bando;
  • c) non avere compiuto i 36 anni di età alla data di scadenza del bando;
  • d) essere comprovati artisti operanti nei settori specifici del teatro, della danza o della musica contemporanee nell’accezione più estesa del termine;
  • e) presentare opere originali di creazione contemporanea sviluppate nelle discipline di teatro, danza e musica, che sviluppino il tema della contaminazione – incontro con la cultura del paese di residenza e prevedano l’eventuale coinvolgimento di artisti locali;
  • f) presentare un budget – costi di creazione e produzione del progetto di spettacolo fino ad un massimo di euro 10.000 lordi;
  • g) prevedere il coinvolgimento di un numero massimo di otto persone nel progetto, incluso eventuale personale tecnico secondo i massimali economici previsti nell’allegato B (vedi Regolamento). Non saranno coperti trasporti scenici, ma solamente eventuali bagagli extra;
  • h) concedere totale liberatoria a Romaeuropa e al MAECI per le attività di promozione, comunicazione ed archivio del materiale inviato e di eventuali materiali, elaborati da sé o da terzi, connessi al progetto candidato e presentato nell’ambito della presente iniziativa, nonché autorizzare a effettuare e trasmettere gratuitamente registrazioni audiovisive integrali della propria immagine e degli esecutori coinvolti, delle musiche, della voce e in generale delle prestazioni artistiche rese in occasione del suddetto spettacolo ivi comprese le prove e il backstage di detto spettacolo nonché le interviste rilasciate per Romaeuropa, da mandare in onda e online sui canali all’atto individuati da Romaeuropa e/o dal MAECI per le proprie finalità d’istituto, ivi inclusi per quanto riguarda il MAECI il portale “italiana. lingua cultura creatività nel mondo”, i propri canali social istituzionali, ulteriori piattaforme proprietarie o partner quali “ITsART”. 

Budget e Tipologia di incentivo

Il progetto vincitore del Premio sarà rappresentato in prima nazionale, nell’ambito della prossima edizione del Romaeuropa Festival, che si terrà a Roma dal 8 settembre al 20 novembre 2022.

A tal fine, il Premio prevede:

  • Copertura delle spese relative alla creazione e produzione dello spettacolo vincitore, dietro presentazione di un budget – costi, fino a un massimo di 10.000 euro lordi;
  • Cachet, spese di viaggi, ospitalità, per diem e diritto d’autore e musicale alla SIAE secondo i massimali indicati nell’Allegato B (vedi Regolamento).

Saranno messe a disposizione del vincitore la sala Teatro Uno della Pelanda, in stato di funzionamento e provvista di idoneo personale di sala e con dovute coperture assicurative, la fornitura dell’equipaggiamento scenotecnico, illuminotecnico, fonico e vario, unitamente al personale tecnico come da Allegato C che potrebbe essere oggetto di insindacabili modifiche da parte della Fondazione Romaeuropa.

Tempi e scadenze

La scadenza per la ricezione delle domande è fissata alle ore 23.59 (ora italiana) dell' 8 maggio 2022.

Aggiornamenti e Link

MAECI

Fondazione Romaeuropa

Regolamento Premio "Vivo d'arte" 2022

Pubblicato
11 Apr 2022

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Organizzazione
Privato
Settori
Cultura, Sociale
Finalita'
Promozione
Ubicazione Investimento
Italy

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premio
Tags
Vivo d'arte, Arte, Maeci
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Trova Bandi