Fondi PNRR ai piccoli Comuni: l’ANAC rilascia due bandi-tipo per i concorsi di progettazione e idee

 

Photocredit: bertholdbrodersen da Pixabay Per aiutare i piccoli Comuni a gestire le risorse del PNRR, l’ANAC e l’Agenzia per la coesione hanno pubblicato per loro dei bandi-tipo, una sorta di guida che i sindaci possono usare per i concorsi di progettazione e di idee delle opere finanziate con il Recovery plan.

Le risorse PNRR per i Comuni ammontano a 40 miliardi

La notizia è di rilievo non solo per la PA e per i cittadini che beneficeranno delle opere che saranno realizzate con il PNRR, ma anche per le imprese e i professionisti interessati alle gare e ai concorsi che verranno indetti.

“Il bando tipo - si legge infatti nei documenti pubblicati dai due enti - contiene gli elementi fondamentali della procedura di affidamento che le stazioni appaltanti possono inserire nella documentazione di gara ed è tendenzialmente esaustivo di tutte le possibili fattispecie che in concreto possono verificarsi”.

Si tratta chiaramente di clausole che “non sono vincolanti per le stazioni appaltanti, ma che - prosegue il testo - rappresentano un modello da seguire per garantire la corretta ed uniforme applicazione delle disposizioni vigenti”.

Gli enti locali dovranno gestire 70 miliardi del PNRR. Riusciranno a farlo, e a farlo bene?

I bandi tipo ANAC per i progetti del PNRR

Più nello specifico, i bandi tipo predisposti da ANAC e Agenzia della Coesione riguardano due tipologie di procedure. Il primo interessa infatti i concorsi di progettazione a due gradi. “Si tratta, invero, di un disciplinare che presenta aspetti di complessità maggiore rispetto ad un mero bando di gara, venendo a disciplinare tutta la procedura di scelta del vincitore”, si legge nella documentazione. Il bando disciplina di base una procedura telematica aperta in due gradi, ma prevede in alternativa anche le clausole che la stazione appaltante deve inserire qualora intenda usare una procedura ristretta.

Il secondo bando tipo riguarda invece i concorsi di idee per l'acquisizione di proposte progettuali per l’organizzazione di servizi sociali. Anche in questo caso il disciplinare fornisce elementi utili qualora la stazione appaltante voglia già indicare nel bando di gara che “la proposta o le proposte selezionate potranno essere poste a base di successive procedure di co-progettazione (...), inclusa la procedura riservata".

Piccoli Comuni, PNRR e bandi tipo ANAC

Come accennato, i bandi tipo redatti dall’Anticorruzione si rivolgono agli uffici dei piccoli Comuni con popolazione inferiore a 30mila abitanti, nonché a quelli delle città metropolitane e delle Province localizzate nel Mezzogiorno e nelle Regioni Umbria e Marche.

“Le proposte progettuali - conclude la nota dell’ANAC - devono essere utili a realizzare uno di questi obiettivi: transizione verde dell’economia locale, trasformazione digitale dei servizi, crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, sviluppo armonico del territorio anche dal punto di vista infrastrutturale, sviluppo turistico, ricerca e innovazione sociale, cura della salute, miglioramento dei servizi per l’infanzia. I progetti devono privilegiare la vocazione dei territori, ed essere agevolmente e celermente realizzabili”.

Consulta la pagina dell’Agenzia per la Coesione con tutta la documentazione di interesse

Photocredit: bertholdbrodersen da Pixabay 

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o