Cultura: 180 milioni di euro per Fondo Tutela Mibac 2019-2020

 

Fondo Tutela MibacNell’ambito del Fondo Tutela del Ministero dei Beni Culturali, il ministro Alberto Bonisoli ha annunciato lo stanziamento di 180 milioni di euro destinati all’attuazione di 595 interventi sul patrimonio culturale italiano.

> Bando Italian Council – contributi per progetti di arte contemporanea

Il Fondo Tutela del Mibac per il biennio 2019-2020 è finanziato con le risorse derivanti dalla Legge n. 190 del 23 dicembre 2014, cioè la Legge di stabilità 2015. "Un’attenzione al patrimonio che necessita di interventi di tutela e che è frutto di un puntuale lavoro di ricognizione sui territori, attraverso il coinvolgimento di tutti gli istituti periferici del Ministero", ha dichiarato il ministro Bonisoli commentando lo sblocco delle risorse.

Le priorità del Fondo Tutela Mibac

I principali obiettivi sui quali verte il programma 2019-2020 riguardano:

  • il restauro dei beni culturali, con particolare priorità a quelli colpiti da calamità naturali;
  • il recupero di aree paesaggistiche degradate;
  • la prevenzione contro i rischi sistemici e ambientali;
  • l’efficientamento energetico e il miglioramento dell’accessibilità, intesa come traguardo da raggiungere per una maggiore partecipazione e inclusione sociale.

> Cultura futuro urbano – 25 milioni di euro per riqualificare le periferie

Gli interventi in programma

Tanti gli interventi in programma sulle due annualità, che interessano anche alcune città simbolo della cultura e della storia italiana nel mondo.

Tra quelli che verranno eseguiti nel 2019 si contano:

  • A Roma: rispettivamente 3,9 milioni e 3,5 milioni di euro per il restauro del Monumento a Vittorio Emanuele II e per la messa in sicurezza della Crypta Balbi;
  • A Pisa: 3,2 milioni di euro per la messa in sicurezza e il restauro del tratto urbano dell’Acquedotto Mediceo di San Giuliano;
  • A Firenze: 80mila euro per il restauro degli archivi giudiziari medicei alluvionati;
  • A Napoli: interventi su Castel Sant’Elmo e il recupero delle facciate del Museo Archeologico Nazionale, ciascuno finanziato con 3 milioni di euro, ma anche la valorizzazione e il restauro delle decorazioni delle sale pompeiane a Palazzo Reale, con 100mila euro, e un intervento urgente di messa in sicurezza delle facciate e coperture di Castel dell’Ovo, con 350mila euro;
  • A Bologna: 2,1 milioni di euro per l’ex Convento dell’Annunziata;
  • A Milano: 500mila euro per il restauro della basilica di San Lorenzo e 993mila euro per intervenire sulle facciate interne del cortile d’onore della Pinacoteca di Brera.

Nell'elenco figurano anche il riallestimento del Museo Archeologico Nazionale di Parma al complesso della Pilotta, il nuovo impianto di illuminazione del Parco di Miramare a Trieste, il restauro di Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure, la messa in sicurezza delle facciate e delle coperture della Pinacoteca Nazionale di Siena, il restauro delle facciate e degli stemmi del cortile del Museo del Bargello.

Non si tratta solo di grandi interventi nelle città italiane: la programmazione biennale del Fondo prevede infatti anche oltre 17, 6 milioni di euro per lavori urgenti e imprevisti, in particolare nel settore Archivi.

Infine, saranno messe a disposizione delle somme utili al cofinanziamento dei progetti Art Bonus, ossia che quelli che hanno ottenuto il sostegno economico attraverso il mecenatismo di privati.

> Elenco proposte degli interventi ammissibili al finanziamento (Fondo Tutela Mibac 2019 - 2020)

Per leggere il contenuto prego
o