Infrastrutture: 250 milioni di euro per le Reti transeuropee dei trasporti (TEN-T)

 
Ferrovie, foto di PriwoLo ha annunciato oggi Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione europea, responsabile dei Trasporti, alla conferenza che si tiene a Napoli sul futuro delle Reti transeuropee dei trasporti (TEN-T), riferendo che la Commissione ha adottato le decisioni che riguardano il primo gruppo di progetti finanziati per un ammontare di circa 250 milioni di Euro, che coinvolgono 11 Paesi dell’Unione e coprono tutte le modalità di trasporto.

La rete transeuroopea di trasporto (TEN-T) deve consentire alle persone e alle merci di circolare rapidamente e con facilità fra gli Stati membri e garantire buoni collegamenti internazionali, dando un contributo fondamentale alla costruzione dei collegamenti mancanti o all’eliminazione delle strozzature nella nostra struttura di trasporto.

L'obiettivo di TEN-T è creare una rete unica, multimodale, che integra in modo efficiente le reti di trasporto terrestre, marittimo e aereo di tutta la UE. Un’infrastruttura di trasporto efficiente è essenziale per la competitività e il benessere dell’Unione euroopea. Attualmente i 27 Stati membri dispongono di 5 milioni di chilometri di strade asfaltate, oltre 215 000 chilometri di linee ferroviarie e 41 000 chilometri di vie navigabili interne.

Tajani ha anche sottolineato  che i trasporti del futuro devono integrare le nuove tecnologie, mettendole al servizio del rendimento energetico, della fluidità e della sicurezza del traffico:

  • Carburanti puliti e tecnologie a minore consumo di energia
  • ITS e Galileo - Per quanto riguarda la fluidità, i Sistemi intelligenti di trasporto (ITS) offrono enormi opportunità di migliorare l’efficienza dei nostri trasporti. Progetti come Galileo contribuiranno a superare il problema.
  • Sicurezza: SESAR per il trasporto aereo e ERTMS per quello ferroviario.

Elenco dei finanziamenti TEN-T annunciati oggi
(L'importo tra parentesi è il contributo comunitario)

Austria: Costruzione del quarto binario della tratta occidentale Vienna-Linz: stazione ferroviaria di Melk (3 400 000 euro)
Belgio: Ricostruzione del Noorderlaanbridge (1 342 000 euro)
Francia: Nuova linea ferroviaria ad alta velocità "LGV Est" - Seconda fase: tratta Baudrecourt-Vendenheim (75 996 000 euro)
Germania:

  • BAB A3 Francoforte-Norimberga, restauro del ponte principale di Randersacker (2 395 000 euro)
  • Ampliamento trimodale del porto di Colonia (3 330 000 euro)
Ungheria: Costruzione di un 'area di imbarco comune per le operazioni Schengen e non-Schengen e il trasferimento ininterrotto dei passeggeri nell'aeroporto di Budapest ( 7 560 000 euro)
Italia
:
  • Raccordo anulare di Roma - Tratto nordoccidentale - Creazione della terza corsia in entrambe le direzioni di marcia dal km 11+250 al km 12+650 – Lavori di completamento (2 981 000 euro)
  • Opere di potenziamento dell'accessibilità nautica del porto di Venezia-Marghera: drenaggio ordinario e d'urgenza in due sezioni dei canali navigabili Ovest e Sud (3 912 000 euro) 
  • Nodo di Torino, tratta Susa-Stura, eliminazione della strozzatura (52 740 000 euro)
  • Integrazione dell'IP1 di comunicazione e sorveglianza (4 048 000 euro)

Paesi Bassi: Eliminazione della strozzatura dell 'arteria nord-sud A2 (E25): costruzione del tunnel autostradale urbano a Maastricht (15 000 000 euro)
Portogallo: Piano di sviluppo dell 'aeroporto di Faro – Fase 1 ( 6 016 000 euro)
Spagna: Superstrada SE-40 (Siviglia). Tratta Coria del Rio-Dos Hermanas (tunnel nord e sud) (23 969 000 euro)
Svezia:

  • Infrastrutture portuali nel porto nord di Malmö (5 922 000 euro)
  • Collegamento di Partihall E6.21 (16 296 000 euro)

Regno Unito:

  • Opere di drenaggio e bonifica dell 'estuario del Tamigi a supporto dello sviluppo del porto multimodale integrato London Gateway e della logistica (14 174 000 euro)
  • Piano di gestione del traffico del corridoio A14 (11 670 000 euro)
  • Lavori sulla tratta Felixstowe-Nuneaton (9 234 000 euro)

Per approfondire: http://ec.euroopa.eu/transport/infrastructure/events/2009_10_21_naples_en.htm

Per leggere il contenuto prego
o