Turchia - garanzie SACE per export in campo infrastrutturale

 

Istanbul - Photo credit: Foter.comL'operazione è tesa ad aumentare la partecipazione delle imprese italiane nel piano di investimenti infrastrutturali della città di Istanbul.

Legge Bilancio 2018 - aiuti per internazionalizzazione imprese

Russia Calling! Riparte il Made in Italy

SACE, società che insieme a SIMEST forma il Polo italiano dell’Internazionalizzazione e dell’Export del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti (CDP), ha garantito un finanziamento del valore di 100 milioni di euro, erogato da Intesa Sanpaolo Group e ING Bank Turkey, in favore della Istanbul Metropolitan Municipality (IMM).

La IMM è la più importante e popolosa delle trenta municipalità che compongono la Turchia e rappresenta il principale centro economico e finanziario di tutto il Paese. La posizione storicamente strategica lungo la Via della seta ha garantito a Istanbul lo status di crocevia tra Europa e Medio Oriente e di unica via marittima tra il Mar Nero e il Mediterraneo, che ancora si riflette nell'economia della città.

Made in Italy - previsioni SACE, export vola nel 2017

> Con SIMEST internazionalizzazione ed export 

Finanziamento SACE per investimenti in opere infrastrutturali

Nello specifico, la linea di credito contribuirà al finanziamento del piano di investimenti da 2,75 miliardi di euro messo a punto dalla Municipalità di Istanbul per la realizzazione di opere infrastrutturali nell’area urbana. Un piano che, va ricordato, comprende anche la costruzione della linea ferroviaria metropolitana Eminönü-Alibeyköy.

L’operazione rientra nel quadro del nuovo Piano Industriale di SACE, teso ad agevolare e rafforzare la competitività dell’export italiano presso selezionati acquirenti esteri.

Turchia - selezione di esperti per consulenza nel trasporto pubblico

Al fine di agevolare l’assegnazione di commesse a esportatori italiani, SACE ha annunciato per le prossime settimane un incontro, presso la sua sede di Milano, tra i vertici della IMM e le imprese italiane interessate ad operare nel mercato turco.

La Turchia, lo ricordiamo, è un mercato prioritario per le esportazioni italiane. Nel 2016, infatti, il valore dell’export made in Italy nel Paese ha toccato quota 9,6 miliardi di euro e le previsioni di SACE parlano di una ulteriore crescita del 3,8% per ogni anno fino al 2020.   

Photo credit: Foter.com

Per leggere il contenuto prego
o