Startup – Enel apre un nuovo Innovation Hub a Mosca

 

Innovation Hub Skolkovo - Photo credit: NetBUGIn occasione dell’Open Innovation Forum di Skolkovo, vicino Mosca, la società ha inaugurato un nuovo Innovation Hub.

Open Italy – ecco le 9 startup che hanno convinto le grandi imprese

Green Energy Storage - la startup rinnovabile sbanca su Mamacrowd

Individuare e sviluppare collaborazioni con startup, PMI e altre aziende russe su un’ampia gamma di progetti in diversi settori, come le soluzioni di efficienza energetica, le smart grid, le energie rinnovabili, l’Internet of Things (IoT) e il Big Data Analytics.

Questo l’obiettivo dell’Innovation Hub russo di Enel, inaugurato il 17 ottobre nel corso dell’Open Innovation Forum di Skolkovo.

Enel punta sulla Silicon Valley russa

Il polo tecnologico di Skolkovo è l’equivalente russo della Silicon Valley e l’Innovation Hub inaugurato dalla società intende ricercare e selezionare le più interessanti tecnologie russe, in particolare nel settore dell’energia e dell’IT, due aree chiave in cui si distinguono le startup del Paese.

“L’innovazione è una grande sfida per tutte le aziende affermate che operano in settori che storicamente hanno goduto di uno sviluppo naturale grazie a tecnologie ereditate. L’apertura di un Innovation Hub in Russia è quindi una grande opportunità per Enel, che lavora duramente per mantenere la propria posizione di operatore all’avanguardia nell’evoluzione tecnologica in un Paese con un ecosistema dinamico e produttivo”, afferma Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore generale di Enel.

“Il Technopark di Skolkovo testimonia il successo degli sforzi compiuti dalle autorità russe per promuovere un terreno fertile in cui università, laboratori, startup e aziende siano spronati a lavorare insieme per creare soluzioni che abbiano un impatto sul nostro modo di generare, distribuire e utilizzare l’energia”.

Non solo Innovation Hub: ecco gli accordi siglati dal Gruppo

Durante l’Open Innovation forum, Francesco Starace ha inoltre chiuso tre accordi di collaborazione con:

  • la Moscow School of Management Skolkovo, siglato con il Presidente Andrei Sharonov in presenza del Primo Ministro Dmitry Medvedev con l’obiettivo di promuovere legami accademici e culturali nell’ambito della ricerca e dell'istruzione nel settore dell’energia, dell’ambiente e delle scienze sociali;
  • la Fondazione Skolkovo, sottoscritto con il presidente Viktor Vekselberg, per cercare nuove soluzioni tecnologiche e startup nei settori dell’efficienza energetica e dei processi industriali;
  • l’Internet Initiatives Development Fund (IIDF), sottoscritto con l’Amministratore Delegato del fondo Kirill Varlamov, per stringere una collaborazione sulle startup con grande potenziale nel settore dell’Information Technology (IT), oltre che per monitorare i principali trend tecnologici e di business.

Inoltre, l’AD di Enel ha preso parte all’incontro annuale del Foreign Investment Advisory Council – FIAC (Consiglio consultivo per gli investimenti esteri), presieduto dal Primo Ministro russo Dmitry Medvedev, durante il quale gli amministratori delegati delle più grandi società estere, insieme ai principali rappresentanti delle aziende russe, hanno discusso le misure necessarie a migliorare ulteriormente il contesto per gli investimenti nel Paese.

A questo proposito, l’Amministratore Delegato di Enel ha siglato un accordo con Kirill Dmitriev, Amministratore Delegato del Russian Direct Investment Fund (RDF) con l’obiettivo di sviluppare progetti di mobilità elettrica in Russia.

Gli altri Innovation Hub di Enel in giro per il mondo

Quello di Skolkovo è il sesto Innovation Hub di Enel a livello globale. Gli altri cinque si trovano a Tel Aviv (Israele), Berkeley e Hawaii (Stati Uniti), Rio de Janeiro (Brasile) e Santiago (Cile).

L’apertura di simili realtà nasce con l’intento di incoraggiare e promuovere la collaborazione con le startup e avere accesso alle tecnologie, soluzioni e modelli aziendali più innovativi. Enel opera come partner industriale, condividendo le sua esperienza e il suo know-how e mettendo le proprie strutture e la propria base clienti a disposizione delle startup, che possono fornire soluzioni e migliorare l’efficienza operativa, contribuendo così alla crescita industriale del Gruppo.

Ancora aperta la call per l’Innovation Hub di Catania

C’è tempo fino al 15 novembre per partecipare alla call, rivolta a PMI e strtup, per presentare progetti per lo sviluppo di nuove tecnologie nell’ambito della generazione da fonti rinnovabili. Obiettivo: offrire loro la possibilità di collaborare con i tecnici specializzati e usufruire delle strutture dell’Innovation Hub di Catania a Passo Martino per la progettazione, la realizzazione e i test delle idee selezionate. 

Le idee dovranno riguardare lo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative nell’ambito delle energie rinnovabili e in particolare: nuovi moduli per la generazione solare, componenti e strumenti per l’ottimizzazione delle performance degli impianti, sistemi di automazione e intelligenza artificiale applicati alla costruzione e gestione degli impianti, sistemi di generazione rinnovabili ibridi, soluzioni per il fotovoltaico galleggiante, nuove tecnologie applicate alla safety e sviluppo di tecnologie con la realtà aumentata e virtuale, nuovi servizi digitali collegati all’energia (Internet of Things, Big Data analytics, Predictive and automatic O&M) e aggregazione di fonti di generazione di energia elettrica distribuite.

> Per saperne di più sulla call

Le PMI e le startup selezionate parteciperanno ad un percorso di crescita all’interno del laboratorio dell’Innovation Hub di Catania col supporto di tecnici altamente specializzati, utilizzando laboratori specifici progettati per la sperimentazione di tecnologie innovative nell’ambito delle fonti rinnovabili come solare termico e fotovoltaico, microgrid, storage e wind, con apparecchiature per test indoor ed outdoor.

Inoltre le aziende avranno la possibilità di accedere al network di Enel per l’individuazione di partnership strategiche con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente il proprio business. Le startup invece potranno accedere a un programma di accelerazione di Enel con sessioni di training con esperti del settore e servizi di supporto all’internazionalizzazione, alla crescita e per la realizzazione e sviluppo di business plan.  

Per leggere il contenuto prego
o