Campania - fondi per viabilita'. Attesi progetti esecutivi e procedure gara

 

1,218 miliardi di euro dal Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020 per interventi sulla viabilità campana.

Autostrada - Pixabay

Campania - rilancio Bagnoli, partono lavori con bando Invitalia

Campania: Invitalia-PoEMA, contratto di sviluppo per aerospazio

E' stato presentato nelle scorse ore il Programma d’intervento sulla viabilità della Campania, condiviso da Regione, Governo e ANAS,che usufruisce di 1,218 miliardi di euro dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2014-2020 assegnati tramite il Patto per il Sud (81 milioni di euro) e la Cabina di Regia interistituzionale (1,137 milioni di euro).

Lo stanziamento complessivo sarà suddiviso tra differenti tipologie di intervento.

Campania - Invitalia, programma di rilancio area Bagnoli

Viabilità nazionale

Con risorse pari a 330 milioni di euro, il programma prevede, a livello di viabilità nazionale, interventi per:

  • il potenziamento del raccordo autostradale Salerno-Avellino,
  • il raddoppio da due a quattro corsie della variante alla S.S. 268 "del Vesuvio",
  • studio di fattibilità e progettazione preliminare del collegamento stradale veloce tra l’autostrada A3 “SA-RC” (Eboli-Campagna) e la variante alla SS 18 (Agropoli),
  • Variante alla SS 6 "Casilina" di circumvallazione di Vairano Scalo,
  • nuovo svincolo autostradale sull’autostrada A1 (Mignano Montelungo), di innesto della variante alla SS 85 “Venafrana", per i traffici diretti verso il Molise, per la cui realizzazione la Regione Molise assicurerà 200 milioni di euro aggiuntivi.

Sempre a livello nazionale, ma con risorse diverse da quelle del FSC 2014-2020, sono inoltre previsti, fa sapere la Regione: 

  • ulteriori interventi per la messa in sicurezza della SS 268 "del Vesuvio", finanziati dalla Regione con 20 milioni di euro a valere sul FSC 2007-2013,
  • altri interventi previsti dai fondi nazionali del Contratto di Programma Anas e finanziati con 1,039 miliardi di euro.

Viabilità regionale

Per quanto riguarda la viabilità regionale è previsto un solo intervento, che usufruirà di risorse pari a 444 milioni di euro.

Nello specifico, i fondi saranno utilizzati per il completamento e la connessione alla rete nazionale delle aree interne dell’Irpinia, del Tammaro, del Taburno, del Cilento, etc. e delle aree sensibili dal punto di vista idrogeologico e vulcanico come l’area Flegrea e il Vallo di Lauro.

Sud - parte il bonus investimenti, richieste dal 30 giugno

Viabilità provinciale/comunale

Gli interventi di viabilità provinciale/comunale, che usufruiranno di uno stanziamento complessivo di 309 milioni di euro, riguardano:

  • la razionalizzazione e il miglioramento delle interconnessioni dei sistemi di mobilità locale con la linea AV/AC Napoli - Bari;
  • il programma per la messa in sicurezza delle reti stradali provinciali e comunali.

Supporto al turismo

Una quota di 84 milioni di euro sarà poi destinata ad interventi sulla viabilità di supporto alle attività turistiche. Nello specifico:

  • il Programma di intervento dedicato al miglioramento dell'accessibilità, attiva e passiva, alle attività turistiche presenti in prossimità dei litorali campani e delle condizioni di sicurezza della rete stradale, all’incentivazione all'interscambio modale fra il mezzo privato e quello pubblico per il decongestionamento delle zone turistiche e alla valorizzazione del territorio,
  • il Programma per il completamento, il riammagliamento e la messa in sicurezza della rete stradale di supporto alle attività turistiche dei litorali campani (area domitiana, area flegrea, area sorrentino-amalfitana, area salernitana e area cilentana),
  • un intervento di viabilità della zona Diga di Alento-Completamento strada.

Campania - piano investimenti 2016-2017 per cultura e turismo

Supporto alle ASI

E' previsto, infine, il supporto alle attività insediate nei 5 Consorzi per le Aree di Sviluppo Industriale (ASI), da finanziare con 51 milioni di euro, attraverso:

  • la realizzazione di nuova viabilità (interna alle aree o di accesso/egresso);
  • l'adeguamento funzionale della viabilità esistente;
  • il miglioramento della segnaletica e della toponomastica finalizzati alla esatta localizzazione delle attività insediate per agevolarne la logistica;
  • il miglioramento dei sistemi di illuminazione stradale, orientati al contenimento dei consumi energetici;
  • la realizzazione di piazzali attrezzati per la sosta notturna dei veicoli commerciali pesanti;
  • il ripristino di tratti di infrastruttura interessati da fenomeni di dissesto o particolarmente ammalorati.

Il programma per la viabilità campana, hanno commentato dalla Regione, è estremamente ambizioso e avrà dunque "bisogno della collaborazione e dell'impegno di tutte le amministrazioni". La grande sfida, a questo punto, è quella di dotarsi quanto prima di progetti esecutivi così da "varare subito le procedure di gara".

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o