Piano Juncker - accordo FEI-Credem per credito PMI

 

Accordo FEI-Credem per promuovere l'accesso al credito delle PMI italiane

Author: Hernan Piñera / photo on flickr Nell'ambito del Programma europeo Cosme 2014-2020 per il sostegno alla competitività delle imprese, il Fondo Europeo per gli Investimenti e Credem hanno siglato un accordo per agevolare la concessione di prestiti a favore delle piccole e medie imprese italiane.

L'accordo FEI-Credem

Il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) e Credito Emiliano SpA (Credem) hanno firmato un'intesa nell'ambito del Programma Cosme per aumentare la capacità dell'istituto bancario italiano di concedere finanziamenti. E' la prima transazione di questo tipo a beneficiare del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (FEIS), il braccio operativo del cosiddetto Piano Juncker, il programma da 315 miliardi di euro messo a punto dalla Commissione europea per rilanciare gli investimenti in Europa.

L'accordo prevede la concessione di garanzie che permetteranno a Credem di aumentare il proprio volume di prestiti alle PMI nel corso dei prossimi due anni. Si prevede che l'intervento faccia leva su un portafoglio di 550 milioni di euro a beneficio di oltre 14mila aziende italiane.

Grazie all'accordo del programma Cosme, ha commentato la commissaria europea all'Industria Elżbieta Bieńkowska, un numero maggiore di piccole imprese italiane sarà in grado di “ottenere prestiti, investire e crescere”. Migliorare l'accesso ai finanziamenti da parte delle PMI e rafforzare la crescita sono, secondo la Bieńkowska, le priorità della Commissione europea che il piano europeo di investimenti intende rendere una realtà.

Il programma Cosme 2014-2020

Cosme (Competitiveness of Enterprises and SMEs) è il programma europeo per il periodo 2014-2020 finalizzato a incrementare la competitività delle imprese, con particolare riferimento alle PMI, incoraggiando una cultura imprenditoriale e promuovendo la creazione di nuove imprese. Con uno stanziamento di circa 2,3 miliardi di euro, lo strumento continua in larga misura le attività che, nel periodo 2007-2013, sono state avviate dal programma quadro per la competitività e l'innovazione (CIP).

Cosme individua una serie di obiettivi specifici:

  • migliorare l'accesso delle PMI ai finanziamenti sotto forma di capitale proprio e di debito (circa il 60% dello stanziamento totale);
  • migliorare l'accesso ai mercati, in particolare all'interno dell'Unione, ma anche a livello mondiale (circa il 21,5% dello stanziamento totale);
  • migliorare le condizioni quadro per la competitività e la sostenibilità delle imprese dell'Unione, specie le PMI, incluse quelle nel settore del turismo (circa l'11% dello stanziamento totale);
  • promuovere lo spirito imprenditoriale e la cultura dell'imprenditorialità (circa il 2,5% dello stanziamento totale).

Link
Piano Juncker - ultimi dettagli tecnici, nel direttivo nessun italiao
Cosme: programma per la competitività delle imprese e le PMI

Photo credit: Hernan Piñera / Foter / CC BY-SA

Per leggere il contenuto prego
o