AfDB - raddoppiati prestiti SEFA per piccoli progetti green

 

Solar panel, AfricaNel 2014 il Fondo per l'Energia Sostenibile per l'Africa (SEFA) ha raddoppiato il proprio portafoglio di sovvenzioni destinate ad iniziative di piccole e medie dimensioni per promuovere l'energia pulita. A riferirlo è il rapporto pubblicato nelle scorse ore dalla Banca africana di sviluppo.

  • AfDB - in aumento progetti finanziati da Fondo globale ambiente

Contesto: il SEFA

Il Fondo per l'Energia Sostenibile per l'Africa (Sustainable Energy Fund for Africa - SEFA) è un fondo fiduciario multi-donatori gestito dalla Banca africana di sviluppo e sostenuto con un impegno di 60 milioni di dollari dai governi di Danimarca e Stati Uniti, volto a sostenere i progetti di piccole e medie dimensioni in materia di rinnovabili ed efficienza energetica in Africa.

In molti Paesi africani, i progetti green di piccola entità sono potenzialmente vitali dal punto di vista commerciale, ma spesso i costi di sviluppo iniziali impediscono a queste iniziative di accedere al credito. In tale contesto, il SEFA si fonda sulla premessa che l'utilizzo di energia affidabile, pulita e conveniente può contribuire al rafforzamento delle principali economie africane e può avere un impatto positivo nella creazione di opportunità di lavoro in tutto il continente.

L'obiettivo di sviluppo di SEFA è promuovere nei Paesi africani una crescita economica guidata da un settore privato sostenibile, attraverso l'utilizzo efficiente di risorse green non ancora sfruttate.

Il fondo prevede tre tipologie di intervento:

  • preparazione del progetto,
  • private equity,
  • creazione di un ambiente favorevole.

Il rapporto AfDB 2014

Secondo il Sustainable Energy Fund for Africa 2014 Annual Report, lo scorso anno il SEFA ha raddoppiato il proprio portafoglio di sovvenzioni destinate ad iniziative di piccole e medie dimensioni per promuovere l'energia pulita, con impegni complessivi per 6,5 milioni di dollari e 10 nuovi progetti in tutto il continente. Tra gli interventi più significativi realizzati grazie al fondo nel 2014, l'AfDB riporta:

  • un impegno di 3,6 milioni di dollari per la preparazione di progetti in Burkina Faso, Camerun, Etiopia, Nigeria e Tanzania, che dovrebbero portare in queste regioni oltre 142 megawatt di capacità elettrica aggiuntiva e 386 milioni di dollari in investimenti di capitale;
  • il lancio dell'African Renewable Energy Fund (AREF), un fondo di private equity per la promozione dell'energia rinnovabile in Africa creato per affrontare le difficoltà di accesso ai capitali da parte dei produttori di energia indipendenti fino a 50 megawatt. Lo strumento ha chiuso l'anno scorso con una capitalizzazione di 132 milioni di dollari e ha approvato investimenti per due progetti, di cui uno in Etiopia e uno in Uganda;
  • il lancio di un meccanismo finanziario destinato a creare un ambiente favorevole in cui il settore pubblico possa più facilmente attrarre gli investimenti del settore privato in energia pulita. Dello strumento hanno beneficiato i governi del Mali e dell'Unione delle Comore.

Sebbene il continente africano sia dotato di vaste risorse energetiche rinnovabili, "gran parte della popolazione - ha spiegato il coordinatore del SEFA Joao Duarte Cunha nel presentare il rapporto - soffre ancora di un accesso limitato a servizi energetici moderni, convenienti e affidabili". In questo senso, ha continuato Alex Rugamba, direttore del Dipartimento per l'Energia, l'Ambiente e il Cambiamento climatico dell'AfDB, il SEFA è una componente chiave del mandato della Banca nel fornire energia pulita e sostenibile per alimentare la crescita economica del continente.

L'AfDB e l'ambiente

Quello della tutela ambientale è uno dei settori in cui la Banca africana di sviluppo sta maggiormente investendo in questi anni. Lo dimostra non solo il rapporto 2014 sul SEFA, ma anche l'ultima Relazione annuale dell'AfDB sul Fondo globale per l'ambiente, da cui risulta che negli ultimi cinque anni il portafoglio di progetti finanziati attraverso il GEF - Global Environment Facility (di cui la Banca è agenzia esecutiva dal 2008) è aumentato di 10 volte, raggiungendo un valore di circa 218 milioni di dollari.

Link

AfDB: consulenza per uso rinnovabili in Egitto
Cooperazione - Fondo Ue Sviluppo, finanziamenti per Africa centrale

Per leggere il contenuto prego
o