CIPE - Delibera 32-2015, risorse per dissesto idrogeologico

 

Author: Motographer / photo on flickr In Gazzetta ufficiale la delibera n. 32-2015 del Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) che assegna 450 milioni di euro, a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione 2014-2020, a interventi di prevenzione del rischio idrogeologico in aree metropolitane e urbane.

Assicurare l'avvio degli interventi più urgenti e tempestivamente cantierabili di contrasto al rischio idrogeologico, caratterizzati da un livello prioritario di rischio e ricadenti nell'ambito delle aree metropolitane e urbane. Con questo obiettivo la delibera CIPE n. 32 del 20 febbraio 2015, pubblicata in Gazzetta ufficiale il 4 luglio, assegna al Ministero dell'Ambiente 450 milioni di euro a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020.

Gli interventi saranno individuati con apposito decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e saranno monitorati sia tramite la Banca Dati Unitaria (BDU) istituita presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, sia tramite il database ReNDiS dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA).

Per assicurare un utilizzo efficiente delle risorse e accelerare la realizzazione degli interventi, una quota non superiore allo 0,5% dei 450 milioni di euro può essere destinata, in relazione alle esigenze manifestate dalle Regioni, a integrare la dotazione finanziaria dell'Azione di Sistema per l’attuazione del piano nazionale per il Sud, di cui alla delibera CIPE n. 62 del 2011.

Inoltre, con l'obiettivo di stimolare l'avanzamento delle opere di mitigazione del rischio idrogeologico da inserire nel Piano nazionale contro il dissesto 2015-2020, in particolare nel Mezzogiorno, il CIPE assegna ulteriori 100 milioni di euro, sempre a valere sul FSC 2014-2020, al Ministero dell'Ambiente per la progettazione di interventi contro il dissesto idrogeologico.

L'assegnazione delle risorse complessive, per un totale di 550 milioni di euro, si articola in:

  • 50 milioni di euro per il 2015,
  • 75 milioni di euro per il 2016,
  • 275 milioni di euro per il 2017,
  • 75 milioni di euro per il 2018,
  • 75 milioni di euro per il 2019.

Link
Delibera CIPE n. 32-2015 - Gazzetta ufficiale del 4 luglio 2015

Photo credit: Motographer / Foter / CC BY-NC-ND

Per leggere il contenuto prego
o