Banca Mondiale - in arrivo nuovo regolamento appalti

 

World Bank - photocredit VictorgrigasE' attesa a breve l'approvazione della nuova disciplina della Banca Mondiale in materia di politiche e procedure di appalto

La Banca Mondiale ha avviato nel 2012 un processo di revisione - il primo dalla sua fondazione - delle procedure in materia di appalti. Obiettivo principale dell'opera di rinnovamento, spiega il Gruppo, è quello di andare incontro ai cambiamenti di richieste da parte dei clienti attraverso un “approccio più adattivo”.

Per tutta la durata del processo di revisione, la Banca ha previsto attività di consultazione, al fine di garantire che le opinioni di tutti gli azionisti e gli stakeholder siano rappresentate. Durante la prima fase di consultazioni, dal maggio 2012 al febbraio 2013, hanno fornito il proprio contributo circa duemila soggetti. Nel novembre 2013 i direttori esecutivi della BM hanno approvato la proposta di un nuovo quadro normativo (Proposed New Framework for Procurement in World Bank Investment Operations) e il team incaricato del progetto di revisione ha iniziato a lavorare al piano di attuazione.

A luglio 2014 i direttori esecutivi hanno presentato un secondo documento relativo alla fase II del processo di revisione della disciplina (Phase II: Developing the New Proposed Procurement Framework) e un secondo giro di consultazioni è stato effettuato tra agosto e dicembre 2014.

Complessivamente, nelle due fasi di consultazione la BM ha ricevuto il contributo di circa 5mila soggetti provenienti da circa 100 paesi, in rappresentanza delle pubbliche amministrazioni, del settore privato, del mondo accademico e della società civile.

La notizia di questi giorni è che i comitati congiunti CODE (Committee on Development Effectiveness) e AUDIT del Consiglio dei direttori hanno, a inizio giugno, approvato il nuovo quadro normativo (The New Procurement Framework) e, il 22 giugno, hanno presentato il documento all'intero board. L'approvazione definitiva della disciplina da parte del Consiglio è attesa per il prossimo 21 luglio

Una volta che il Consiglio dei direttori esecutivi avrà approvato la nuova politica sugli appalti, l'unità di Gestione della Banca mondiale emanerà la direttiva e sostituirà tutti i documenti attuali con quelli nuovi. Infine, dopo aver valutato la prontezza delle istituzioni alla transizione, l'unità stabilirà un giorno del 2016 per l'entrata in vigore del nuovo quadro normativo.

Link

Banca Mondiale - prepararsi a bandi su progetti futuri

Internazionalizzazione: guida agli Istituti Finanziari Internazionali - IFI

Per leggere il contenuto prego
o