CDP-IFC - accordo per finanziamenti in Paesi emergenti

 

InternazionalizzazioneCassa Depositi e Prestiti firma un accordo di cooperazione con la Società Finanziaria Internazionale della Banca Mondiale per la definizione di procedure comuni per il sostegno e il finanziamento del settore privato nei Paesi in via di sviluppo.

La Società Finanziaria Internazionale

La Società Finanziaria Internazionale (International Finance Corporation - IFC) è l'istituzione del Gruppo Banca Mondiale che si occupa dello sviluppo del settore privato e che sostiene i Paesi in via di Sviluppo attraverso il finanziamento e il cofinanziamento di investimenti, la mobilitazione di capitale e i servizi di consulenza. 

Nel solo 2014, l'IFC ha fornito oltre 22 miliardi di dollari in finanziamenti mirati a migliorare le condizioni di vita nei Paesi emergenti e a contrastare le sfide più urgenti dello sviluppo.

Il Master Cooperation Agreement

In risposta alla crisi globale finanziaria del 2008 e alla conseguente mancanza di liquidità da parte delle banche, a ottobre 2009 l'IFC ha firmato un accordo di cooperazione (Master Cooperation Agreement) con le tre maggiori istituzioni finanziarie europee di sviluppo: la tedesca DEG (Deutsche Investitions- und Entwicklungsgesellschaft), l'olandese FMO (Financierings-Maatschappij voor Ontwikkelingslanden) e la francese Proparco (Société de Promotion et de Participation pour la Coopération Economique).

L'accordo definisce criteri e procedure per il cofinanziamento di progetti nei Paesi in via di sviluppo insieme all'IFC, in un'ottica di riduzione di tempi e costi del finanziamento sia per i prestatori che per i beneficiari. 

Dal 2009 ad oggi hanno sottoscritto l'accordo con la Società Finanziaria Internazionale complessivamente 24 istituti europei, con un investimento totale di oltre 3 miliardi di dollari per lo sviluppo del settore privato nei Paesi emergenti. 

L'accordo con CDP

In tale contesto, Cassa Depositi e Prestiti ha annunciato la sua partecipazione all'iniziativa, diventando così il primo istituto italiano a firmare il Master Cooperation Agreement con la Società Finanziaria Internazionale.

“La collaborazione fra le due istituzioni - ha spiegato il direttore generale di CDP Andrea Novelli - permetterà alle nostre imprese di realizzare importanti progetti di sviluppo nell’ambito delle economie dei Paesi emergenti, dando una spinta sia al livello di benessere sia alla crescita occupazionale delle aree interessate”.

Le altre istituzioni della Banca Mondiale

Il Gruppo Banca Mondiale si compone di 5 istituzioni. Oltre alla Società Finanziaria Internazionale, le altre 4 sono:

  • la Banca Internazionale di Ricostruzione e di Sviluppo (International Bank for Reconstruction and Development – IBRD), che emette prestiti a favore dei governi dei Paesi a medio reddito e a basso reddito con “merito di credito”,
  • l'Agenzia Internazionale per lo Sviluppo (International Development Association – IDA), che emette prestiti a interessi zero (credits) e concede donazioni ai governi dei Paesi più poveri;
  • l'Agenzia Multilaterale per la Garanzia degli Investimenti (Multilateral Investment Guarantee Agency – MIGA), che promuove investimenti diretti esteri nei PVS con garanzie a copertura del rischio politico a favore di investitori e prestatori;
  • il Centro Internazionale per la Risoluzione delle Controversie in materia di investimenti(International Centre for Settlement of Investments Desputes – ICSID), che eroga servizi di conciliazione e arbitrato in caso di dispute su investimenti internazionali.

Link

Banca Mondiale: intervista a Tindaro Paganini, Consigliere del Direttore Esecutivo per l’Italia


Banca Mondiale: una nuova strategia globale e le prospettive per l'Italia

Per leggere il contenuto prego
o