WFP: guida per partecipare ai bandi di gara

 

WFP - photocredit WFP Giulio D'AdamoPartecipare ai bandi di gara per la fornitura di cibo, beni e servizi promossi dal Programma Alimentare Mondiale. Ecco come farlo.

Il WFP: cos'è e cosa fa

Il Programma Alimentare Mondiale (World Food Programma, WFP) è un'agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di fornire assistenza alimentare nelle situazioni di emergenza e di combattere la fame per sostenere lo sviluppo economico e sociale. Nel perseguire i suoi obiettivi, il WFP collabora con altre agenzie Onu - come FAO e IFAD -, con i governi e le ONG di tutto il mondo.

Come partecipare ai bandi del WFP

Per partecipare alle opportunità di procurement offerte dal WFP, è importante:

  • comprendere i requisiti richiesti dall'agenzia,
  • accreditarsi come fornitore del WFP tramite il portale UNGM (United Nations Global Marketplace),
  • individuare le gare d'appalto per cibo, beni e servizi di proprio interesse,
  • presentare la propria offerta.

Tra i requisiti prioritari che ogni impresa dovrebbe avere per rientrare tra i potenziali fornitori dell'agenzia:

  • capacità di approvvigionamento di cibo, prodotti e servizi coerenti con le esigenze del WFP,
  • capacità giuridica di stipulare un contratto,
  • capacità finanziaria di onorare un contratto,
  • capacità gestionale comprovata di condurre gli interventi.

La situazione italiana

L'Italia è al secondo posto dopo gli Stati Uniti nella top 10 dei Paesi fornitori del Programma Alimentare Mondiale. Ci seguono, dal terzo al decimo posto, Kenya, Sudan, Sud Sudan, Dijibouti, Afghanistan, Emirati Arabi, Pakistan e Regno Unito.

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o