Banca Mondiale: programma di investimenti per energia e sanita' in Birmania

 

Birmania - foto di druidabruxux Il presidente della Banca Mondiale, Jim Yong Kim, annuncia un programma pluriennale da 2 miliardi di dollari per promuovere l'accesso all'elettricità e all'assistenza sanitaria in Birmania.

In tema di accesso all'elettricità, il Gruppo Banca Mondiale intende promuovere le competenze e le risorse di alcune delle sue principali istituzioni al fine di sostenere un programma pluriennale del governo birmano per investimenti nel settore energetico.

In particolare, parteciperanno al progetto:

  • l'Agenzia Internazionale per lo Sviluppo (IDA, International Development Association), che emette prestiti a interessi zero e donazioni ai governi dei Paesi più poveri;
  • la Società Finanziaria Internazionale (IFC, International Finance Corporation), che si occupa dello sviluppo del settore privato e sostiene i Paesi in via di sviluppo (PVS) attraverso finanziamento e cofinanziamento di investimenti, mobilitazione di capitale e servizi di consulenza;
  • l'Agenzia Multilaterale per la Garanzia degli Investimenti (MIGA, Multilateral Investment Guarantee Agency), che promuove investimenti diretti esteri nei PVS con garanzie a copertura del rischio politico a favore di investitori e prestatori.

L'iniziativa prevede un sostegno finanziario di un miliardo di dollari per ampliare la produzione, la trasmissione e la distribuzione dell'elettricità nella Regione. Attualmente, infatti, oltre il 70% della popolazione birmana non usufruisce di accesso affidabile all'elettricità.

L'investimento in campo energetico sosterrà anche lo sviluppo di un piano nazionale di elettrificazione, potenzierà le capacità istituzionali in tale ambito, promuoverà la riforma delle norme per la partecipazione del settore privato alla produzione e distribuzione di energia e sosterrà l'espansione su larga scala delle energie rinnovabili per l'elettrificazione rurale e off-grid.

Sul piano dell'accesso all'assistenza sanitaria, il progetto della Banca Mondiale intende sostenere i piani del governo birmano per garantire l'accesso a tutti i cittadini entro il 2030. Inoltre, è previsto un consistente incremento del supporto finanziario destinato a un centro sanitario locale a Yangon, la città più grande della Regione birmana.

Links

Banca mondiale

Per leggere il contenuto prego
o