Pagamenti digitali: mercato da 4,4 trilioni di dollari, al top Cina e USA

 

Pagamenti digitali: mercato in crescita, sul podio Cina e USADiventa sempre più evidente l'avanzata dei pagamenti digitali: la cifra complessiva che sarà raggiunta entro la fine del secondo semestre 2020 è di 4,4 trilioni di dollari mossi in tutto il mondo grazie agli smart payment. Sul podio Cina e Stati Uniti.

Finanziamenti SIMEST: salgono i massimali in favore delle imprese che vogliono internazionalizzarsi

Gli e-payments si confermano la più grande fonte di ricavi nel mercato globale del fintech, secondo i dati della FinTech Survey 2020 di Statista riportati dal portale Buy Shares. In testa Cina e USA, le due principali industrie dei pagamenti digitali che genereranno, secondo le stime, il 65% del valore complessivo del settore.

I 4,4 trilioni di dollari generati a livello globale attraverso i pagamenti digitali rappresentano una cifra consistente e che tuttavia rappresenta una flessione del 5% rispetto alle stime pre Covid-19.

Questa tipologia di pagamento smart è uno dei trend confermati dei prossimi anni, tanto che secondo Buy Shares il valore delle transazioni globali è destinato a impennare dell’85% entro il 2024, portando la cifra complessiva a 8,2 trilioni di dollari in tutto il mondo. 

E-payments: leader Cina e Stati Uniti

Il segmento degli e-payments comprende i pagamenti effettuati su Internet e via mobile (Pos) tramite le applicazioni per smartphone. Nello scenario generale la Cina si posiziona come superpotenza del settore: le stime indicano per il 2020 transazioni per un valore di 1,9 trilioni di dollari, quasi il 45% di tutti i pagamenti digitali che saranno effettuati nel 2020.

Il secondo maggior mercato è quello statunitense, con un valore delle transazioni di 895,7 miliardi di dollari e uno share del 20% nel 2020. Seguono in classifica Giappone, Regno Unito e Corea del Sud con, rispettivamente, transazioni del valore di 165,2 miliardi, 164,4 miliardi e 113,5 miliardi.

Il futuro dell’intera industria del fintech sembra positivo. Nonostante la pandemia di coronavirus, infatti, le statistiche mostrano che i mercati principali dei pagamenti digitali continueranno a crescere a ritmi velocissimi. In Cina è previsto un incremento di valore dell’84%, con il totale delle transazioni a 3,5 trilioni di dollari nel 2024. Gli Stati Uniti toccheranno un valore di 1,5 trilioni entro il 2024, con un balzo del 67% in quattro anni.

Pagamenti digitali, c'è anche l'Europa

Anche se lo share dell’Europa su questo mercato è decisamente inferiore a quello dei due Paesi sul podio, il sondaggio rivela che il vecchio continente sta crescendo più velocemente di tutte le altre regioni.

Per l’intera industria europea dei pagamenti digitali è previsto un boom nei prossimi quattro anni, con un Cagr del 18,7% fino a un valore delle transazioni di quasi 1,6 trilioni di dollari nel 2024. 

Bene anche la crescita degli utenti che usufruiranno dei servizi di smart payments, destinati a salire del 24% nei prossimi quattro anni, raggiungendo quota 721,7 milioni nel 2024.

Fintech: Spunta, 55 banche operano sulla blockchain di settore

Per leggere il contenuto prego
o