I cambiamenti climatici mettono a rischio l'agricoltura in Europa

 

Agricoltura - Photo credit: Foto di Goumbik da Pixabay Il cambiamento climatico potrebbe rendere insostenibile la produzione agricola e l'allevamento in alcune parti del Sud dell'Europa. Secondo uno studio dell'Agenzia europea dell'ambiente, il tema deve diventare prioritario e orientare la programmazione dei fondi europei della PAC post 2020.

Agricoltura – anche gli Stati membri rinviano l'accordo sulla PAC

Gli impatti negativi dei cambiamenti climatici, dalle ondate di calore alle inondazioni, si stanno già avvertendo in tutta Europa, causando ingenti perdite economiche agli agricoltori dell'Unione. E se in alcune regioni, soprattutto del Nord del Vecchio Continente, i danni provocati dalle condizioni meteorologiche estreme potrebbero essere in parte compensati dagli effetti positivi dei mutamenti del clima, con stagioni di crescita più lunghe e condizioni colturali più adeguate, in quelle meridionali e mediterranee la produzione agricola e di bestiame tenderà a diminuire e potrebbe persino dover essere abbandonata.

In linea con la recente relazione del gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC), anche il rapporto dell'Agenzia europea dell'ambiente (AEA) afferma che l'adattamento ai cambiamenti climatici deve essere una priorità assoluta per il settore agricolo dell'Unione europea.

"Nuovi record sono stati stabiliti in tutto il mondo a causa dei cambiamenti climatici e gli effetti negativi di questo cambiamento stanno già influenzando la produzione agricola in Europa, in particolare nel Sud. Nonostante alcuni progressi, è necessario fare molto di più per l'adattamento del settore, in particolare a livello di azienda agricola, e le future politiche dell'UE devono essere progettate in modo da facilitare e accelerare la transizione in questo settore ", ha affermato Hans Bruyninckx, direttore esecutivo dell'Agenzia.

Horizon 2020 - fondi UE per progetti su cambiamenti climatici

L'impatto dei cambiamenti climatici sull'agricoltura

Raccolti più poveri e costi di produzione più elevati sono le principali conseguenze dei cambiamenti climatici sull'agricoltura, che vanno poi ad incidere su prezzo, quantità e qualità dei prodotti agricoli in alcune parti d'Europa.

Secondo le proiezioni che utilizzano uno scenario di emissioni di fascia alta, nell'Europa meridionale le rese di colture non irrigate - come grano, mais e barbabietola da zucchero - potrebbero diminuire fino al 50% entro il 2050, con un calo sostanziale del reddito agricolo e un brusco crollo del valore dei terreni agricoli. In alcune aree del Sud Europa il valore delle terre potrebbe scendere di di oltre l'80% entro il 2100, spingendo al loro abbandono e di conseguenza a notevoli pressioni sui prezzi degli alimenti.

Il ruolo della PAC e degli altri fondi UE

Attualmente l'adattamento al cambiamento climatico è incluso tra gli obiettivi specifici della Politica Agricola Comune (PAC), che promuove l'attuazione di misure tecniche a livello di azienda agricola, principalmente attraverso i Programmi di sviluppo rurale (PSR).

L'impatto delle risorse PAC dipende però dall'ambizione e dalle modalità attuative scelte dagli Stati membri e dalle regioni, che - anche per il mancato coinvolgimento di esperti in materia nello sviluppo dei PSR - generalmente tendono ad offrire soprattutto misure legate alla modernizzazione dell'attività agricola, ad esempio per rendere più efficiente l'irrigazione, e meno quelle che hanno benefici ambientali più ampi.

La proposta della Commissione europea per la PAC 2021-2027 ha tra i suoi obiettivi l'adattamento ai cambiamenti climatici, che però - in assenza di vincoli politici precisi - si troverà a fronteggiare una significativa concorrenza per la distribuzione dei finanziamenti nell'ambito dei Piani strategici nazionali.

Anche i programmi quadro di ricerca e innovazione dell'UE, come Horizon 2020, e il programma LIFE per l'ambiente ed il clima hanno finanziato progetti per aumentare la comprensione dell'adattamento ai cambiamenti climatici in agricoltura, mentre il programma Copernicus per l'osservazione della Terra fornisce informazioni e dati pertinenti ai servizi di consulenza e agli agricoltori.

Secondo il rapporto dell'Agenzia, tuttavia, ci sono ancora grandi lacune a livello di conoscenze, che vanno dagli impatti degli accordi commerciali globali sull'agricoltura europea ai benefici economici dell'adattamento a livello di azienda agricola, fino alla comprensione dei legami tra cambiamento climatico, agricoltura, salute umana e benessere.

Agricoltura - le proposte degli stakeholder per la PAC post 2020

L'importanza dell'adattamento a livello di azienda agricola

Il settore agricolo non è solo minacciato dai cambiamenti climatici, ma ha anche un ruolo cruciale da svolgere per raggiungere i target europei di riduzione delle emissioni di gas serra, di cui è responsabile per circa il 10% nell'UE.

Per questo, secondo il rapporto, è importante intervenire a livello di singola azienda agricola mettendo in campo misure efficaci per migliorare la gestione dei suoli e delle acque, gestire le minacce meteorologiche e climatiche e ridurre le emissioni. Introduzione di colture adattate, tecniche di irrigazione migliorate, diversificazione delle colture, miglioramenti nell'uso dei fertilizzanti e agricoltura di precisione sono alcune delle strade indicate dagli autori che però ribadiscono la necessità che gli agricoltori possano accedere a finanziamenti adeguati e know-how specifico e quindi di scelte politiche e di budget precise nell'ambito della prossima programmazione dei fondi europei.

Le misure di adattamento dovrebbero quindi essere concepite non come requisiti aggiuntivi, ma come soluzioni necessarie per consentire all'agricoltura europea di essere sostenibile nel lungo termine, di contribuire agli obiettivi climatici dell'Unione e di contribuire alla conservazione degli ecosistemi locali e della biodiversità.

Parallelamente, anche il comportamento del consumatore dovrà cambiare. Serve un lavoro di informazione e sensibilizzazione, conclude il rapporto, sull'importanza di ridurre il consumo di carne e gli sprechi alimentari.

Ambiente: bandi per sprechi alimentari e progetti nelle scuole

Climate change adaptation in the agriculture sector in Europe

Photo credit: Foto di Goumbik da Pixabay 

Per leggere il contenuto prego
o