Politiche Coesione: a che punto sono i Patti per lo sviluppo?

 

Patti per lo sviluppoNati come Patti per il Sud e poi estesi al Centro-Nord, i Patti per lo sviluppo prevedono investimenti per 40,5 miliardi di euro. Lo stato di attuazione nella relazione approvata dal CIPE.

Patti per il Sud – rischio frammentazione, migliorare fase attuativa

Pubblicata in Gazzetta ufficiale la delibera CIPE n. 48-2018 che approva la relazione sullo stato di attuazione dei Patti per lo sviluppo, lo strumento di cooperazione territoriale interistituzionale per l’attuazione degli interventi nelle regioni e nelle città metropolitane, inizialmente dedicato al solo Mezzogiorno e poi esteso a livello nazionale.

I Patti per lo sviluppo sono in tutto 21, di cui 10 a livello regionale:

  1. Patto Abruzzo
  2. Patto Basilicata
  3. Patto Calabria
  4. Patto Campania
  5. Patto Lazio
  6. Patto Lombardia
  7. Patto Molise
  8. Patto Puglia
  9. Patto Sardegna
  10. Patto Sicilia

e undici a livello di città metropolitane:

  1. Patto Bari
  2. Patto Cagliari
  3. Patto Catania
  4. Patto Firenze
  5. Patto Genova
  6. Patto Messina
  7. Patto Milano
  8. Patto Napoli
  9. Patto Palermo
  10. Patto Reggio Calabria
  11. Patto Venezia

Le risorse per il finanziamento degli interventi provengono dai Programmi operativi nazionali e regionali dei fondi strutturali europei e dal Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), sia a valere sulla programmazione 2007-2013 che 2014-2020, oltre che da eventuali finanziamenti specifici.

CIPE – Fondo Sviluppo e Coesione, risorse per Patti Centro-Nord

Complessivamente le risorse a disposizione per l'attuazione dei Patti per lo sviluppo nelle regioni del Mezzogiorno ammontano a 40 miliardi e 579 milioni di euro, di cui 14,5 miliardi provengono dal Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020.  Ad assorbire la quota più importante di fondi sono le Infrastrutture, con uno stanziamento da 17,4 miliardi, seguite dal tema Ambiente, con 11,2 miliardi, e dallo Sviluppo economico e produttivo, con 6,1 miliardi.

Patti sviluppo

In termini di avanzamento, per quasi un terzo delle risorse la progettazione è in corso, i lavori in esecuzione incidono per il 22% e le risorse in programmazione per il 19%.

Patti Sviluppo

Quanto ai Patti per lo sviluppo delle regioni del Nord, le risorse disponibili ammontano a 16,6 miliardi, di cui 2,1 miliardi a valere sul FSC 2014-2020. In questo caso le Infrastrutture assorbono da sole il 69% degli stanziamenti, mentre il secondo ambito di intervento a livello di budget è lo Sviluppo economico e produttivo, con una fetta del 16%. Più modesta la quota per gli interventi relativi al tema Ambiente, pari all'8%.

Patti sviluppo

Lo stato di attuazione risulta in questo caso più avanzato, con il 49% delle risorse collegate a progettazioni già in corso. Le risorse in programmazione incidono per il 23%, mentre i lavori in via di esecuzione si fermano a quota 13%.

Patti sviluppo

La relazione mette poi a confronto lo stato di attuazione dei Patti nel periodo gennaio-giugno 2018 con il semestre precedente, luglio-dicembre 2017. Ad emergere per entità delle progettazioni in corso sono i Patti di Abruzzo, Catania e Firenze, mentre è la città metropolitana di Palermo a vantare la migliore performance per incidenza dei lavori in corso di esecuzione (46%). Ancora alle fasi iniziali i Patti della regione Lazio e della città metropolitana di Milano, rispettivamete con il 42 e il 40 per cento delle risorse in fase di programmazione.

Patti sviluppo

> Relazione sullo stato di attuazione dei Patti per lo sviluppo

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti