Horizon 2020 - Italia tra i principali beneficiari dei fondi UE

 

Horizon 2020 - Photo on Visualhunt.comRegno Unito, Italia, Germania, Spagna e Francia sono i paesi che hanno presentato finora il maggior numero di domande nell’ambito di Horizon 2020. I dati aggiornati sull’attuazione del programma UE per la ricerca e l’innovazione.

Fondi UE - bando 2019 per invecchiamento attivo

La Commissione europea ha pubblicato un’analisi aggiornata sull’attuazione di Horizon 2020, registrando i risultati raggiunti in 4 anni e mezzo dal lancio del programma.

> Fondi UE - 162 milioni per la ricerca nel settore trasporti

Più domande, ma cala il tasso di successo delle proposte

Fino a luglio 2018, sono state presentate oltre 530mila domande a valere sui bandi di Horizon 2020, il doppio rispetto al Settimo programma quadro (7PQ).

Il 53% delle richieste di contributo proviene da cinque paesi: Regno Unito, Italia, Germania, Spagna e Francia. Nel dettaglio, l’Italia ha presentato 16.990 domande, il 112% in più rispetto al 7PQ.

Tuttavia, l’aumento delle proposte progettuali presentate nel quadro di Horizon 2020 non è andato di pari passo con il tasso di successo delle medesime proposte. Il success rate è infatti diminuito rispetto al precedente settennato, dal 21,7% del 7PQ al 14,7% di Horizon 2020.

Risorse investite finora

In 4,5 anni dal lancio di Horizon 2020 la Commissione UE ha investito 33,1 miliardi di euro a valere sul programma, pari a 7,4 miliardi di euro all’anno, il 13% in più rispetto alla media annuale del 7PQ.

Oltre il 50% dei fondi Horizon 2020 sono stati assegnati a beneficiari situati in cinque paesi: Germania, Regno Unito, Spagna, Francia e Italia.

La Commissione UE sottolinea che i contributi europei si concentrano nei paesi che investono maggiormente in ricerca e sviluppo, creando così forti disparità tra gli Stati membri. Tuttavia le performance dei singoli paesi sono determinate da una serie di fattori, a prescindere dai contributi H2020, come la disponibilità e la qualità delle infrastrutture, l’accesso ai finanziamenti, il livello degli investimenti pubblici e privati, il capitale umano e le competenze.

Favorire la più ampia partecipazione al programma Horizon 2020 è una responsabilità condivisa che deve essere affrontata a livello nazionale ed europeo, al fine di valorizzare l’eccellenza e rafforzare la competitività dell’Europa.

> Report

Photo on Visualhunt.com

Per leggere il contenuto prego
o