PA – come cambiano i tempi di realizzazione delle opere pubbliche

 

Opere pubbliche - photo credit: LucaChpA quattro anni dall'ultimo rapporto, i tempi di esecuzione delle opere pubbliche si rivelano sostanzialmente invariati, ma dietro il dato medio si nascondono diverse novità, sia in senso positivo che negativo.

ANCE-ANCI: 140 miliardi per investimenti, ma gare e opere vanno a rilento

Si riducono i tempi di realizzazione delle piccole opere, mentre si allungano quelli per portare a termine progetti di grandi dimensioni. E' questa una delle principali evidenze emerse dal rapporto 2018 sui tempi di attuazione delle opere pubbliche, curato nell’ambito del NUVEC - Sistema Conti pubblici territoriali. Analisi e monitoraggio degli investimenti pubblici – dell'Agenzia della Coesione.

Anagrafe opere incompiute - il 2017 mostra una ripresa dei lavori pubblici

Il rapporto analizza i tempi di attuazione delle opere pubbliche in Italia, in particolare l’arco temporale che intercorre tra l’avvio della progettazione e la conclusione dei lavori.

Tre le sezioni in cui si articola il documento:

  • la prima che presenta la base dati impiegata ed i metodi utilizzati per le stime;
  • la seconda che analizza i tempi complessivi e le fasi procedurali di realizzazione degli interventi, distinti per classe di costo, settore ed ente, con attenzione ai “tempi di attraversamento”, ossia l’intervallo temporale che intercorre tra la fine di una fase e l’avvio della successiva, delle fasi procedurali sul totale della durata;
  • la terza dedicata all’esame dell’effetto del particolare territorio regionale sui tempi di esecuzione degli interventi infrastrutturali, misurato al netto di altri fattori che incidono sulla durata delle opere.

Rispetto all'edizione 2014 il numero di interventi riconducibili alla categoria opere pubbliche è incrementato da 35mila a circa 56mila, per un valore economico cresciuto da 100 a circa 120 miliardi di euro. Sostanzialmente costanti i tempi medi di realizzazione delle opere, ma con novità rilevanti, in positivo e in negativo.

Codice Appalti - ANAC, le azioni previste in caso di irregolarita'

I tempi di realizzazione delle opere pubbliche in Italia

Secondo il rapporto, la media dei tempi di realizzazione delle opere rimane invariata rispetto a quattro anni fa (4,4 anni nel 2018 contro 4,5 anni nel 2014).

Allo stesso tempo, però, si riducono leggermente i tempi di progettazione e di esecuzione dei lavori e aumenta leggermente la fase di bando. Questo conduce a una contrazione della durata delle opere più piccole, per effetto della riduzione dei tempi di progettazione, e all'allungamento dei tempi di realizzazione delle opere più grandi (oltre i 50 milioni di euro) per effetto del protrarsi dei tempi di tutte le fasi.

In generale, il peso dei tempi di attraversamento si riduce, passando in media dal 61% al 54%. La riduzione interessa tutte le classi di costo, ma è particolarmente evidente nelle opere di importo inferiore ai 5 milioni di euro.

Anche con riferimento ai settori i tempi di attraversamento si fanno meno discriminanti, con la distanza tra il settore meno efficiente (edilizia) e quello più efficiente (altri trasporti) che passa dai 18 punti percentuali del 2014 agli 8 del 2018.

Quanto alle varie fasi, questi tempi continuano a incidere soprattutto sulla progettazione preliminare (69%, contro il 75% del 2014), mentre nelle fasi di progettazione definitiva ed esecutiva i tempi di attraversamento e il tempo effettivo della fase arrivano ad equivalersi.

Il rapporto analizza anche le performance territoriali, registrando progressi soprattutto in Sicilia (la durata netta passa da 6,9 a 5,3 anni) e in Umbria (da 4,9 a 4,3 anni) e un peggioramento in particolare in Molise (da 4,9 a 5,7 anni).

A livello di enti attuatori, rispetto al valore medio nazionale la posizione delle Regioni non muta nella sostanza nel confronto con il 2014, ma aumenta la differenza tra le Regioni, che vantano le performance migliori (poco sopra i 3 anni) e i Comuni intermedi, tra i peggiori con una media di circa 5 anni, cioè oltre 20 mesi in più, contro i circa 9 del 2014.

In generale Ministeri e Regioni portano a casa progressi in termini di tempi di realizzazione delle opere, mentre vanno peggio i Comuni, sia piccoli che intermedi, e le Province.

> Rapporto sui tempi di attuazione delle opere pubbliche

Photo credit: LucaChp

Per leggere il contenuto prego
o