NTC 2018 – guida ANCI su miglioramento sismico edifici

 

Guida ANCI NTC 2018L'ANCI ha realizzato una guida sulle principali novità delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018, che hanno mandato in pensione la versione precedente del 2008. Nel documento, anche i riferimenti agli indici minimi di vulnerabilità sismica da rispettare per gli edifici scolastici.

ANAC - linee guida su appalti sotto soglia e servizi di ingegneria

L'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) ha pubblicato una guida che sintetizza i principali elementi delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC 2018) e gli indici minimi di vulnerabilità sismica da rispettare in caso di miglioramento e adeguamento degli edifici scolastici esistenti.

Pubblicate il Gazzetta Ufficiale del 20 febbraio scorso, le NTC 2018, lo ricordiamo, sono entrate in vigore il 22 marzo 2018, andando a sostituire la versione precedente di dieci anni fa (NTC 2008).

Contenuti principali delle NTC 2018

Con le NTC 2018, si legge nella guida dell'ANCI, si porta a termine l’aggiornamento delle norme tecniche del 2008 e si definiscono, tra le altre cose:

  • criteri generali tecnico-costruttivi per progettazione, esecuzione e collaudo degli edifici e loro consolidamento;
  • criteri generali per la verifica di sicurezza delle costruzioni;
  • indagini su terreni e rocce, criteri generali e precisazioni tecniche per progettazione, esecuzione e collaudo delle opere di sostegno delle terre e delle opere di fondazione;
  • criteri generali e precisazioni tecniche per progettazione, esecuzione e collaudo di opere speciali;
  • protezione delle costruzioni dagli incendi.

Edilizia - guida alle nuove norme tecniche per le costruzioni

Novità delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018

Rispetto alla versione del 2008, il testo del 2018 è stato "parzialmente rivisto, integrato e aggiornato nei contenuti specifici", in particolare in termini di:

  • evoluzione tecnico-scientifica del settore delle costruzioni,
  • aggiornamento della normativa comunitaria in materia di prodotti da costruzione,
  • maggiore integrazione delle norme nazionali con i documenti normativi europei.

Tra le novità delle NTC 2018, l’esatta individuazione degli indici minimi di vulnerabilità sismica che dovranno essere raggiunti in caso di miglioramento, riservato agli immobili storici, o di adeguamento degli edifici scolastici esistenti, pari rispettivamente ai valori di 0,6 e 0,8.

Nelle nuove Norme Tecniche, inoltre, sono definiti gli interventi in presenza dei quali l’adeguamento sismico è obbligatorio:

  • sopraelevare la costruzione;
  • ampliare la costruzione mediante opere ad essa strutturalmente connesse e tali da alterarne significativamente la risposta;
  • apportare variazioni di destinazione d’uso che comportino incrementi dei carichi globali verticali in fondazione superiori al 10%;
  • effettuare interventi strutturali volti a trasformare la costruzione mediante un insieme sistematico di opere che portino a un sistema strutturale diverso dal precedente;
  • apportare modifiche di classe d’uso che conducano a costruzioni di classe III a uso scolastico o di classe IV.

Incentivi antisismica – come accedere al sismabonus

Periodo transitorio

Nel periodo transitorio, per le opere pubbliche in corso di esecuzione, con contratti già firmati, progetti definitivi o esecutivi già affidati, continueranno ad applicarsi le NTC 2008, a condizione che la consegna dei lavori avvenga entro il 22 marzo 2023 (pari a cinque anni dalla data di entrata in vigore delle NTC 2018). In tutti gli altri casi sarà, invece, necessario far riferimento alle nuove norme tecniche.

> Consulta la Guida della ANCI

Per leggere il contenuto prego
o