Brevetti - EPO, crescono richieste italiane

 

Brevetti EPO - Photo on Foter.comAumentano le richieste di brevetto presentate dall'Italia. Lo rivelano i dati dell'ultimo report dell'Ufficio brevetti europeo (EPO). Nel frattempo l'Ufficio italiano brevetti e marchi (UIBM) annuncia nuove funzionalità di ricerca nella banca dati nazionale.

Brevetti - guida per cercare nei principali database 

Quinta in Europa e decima a livello globale, nel 2017 l'Italia ha sperimentato una netta crescita del numero di domande di brevetto presentate. E' quanto rivela l'Ufficio brevetti europeo (EPO) nel suo report annuale, dal quale risulta un aumento delle richieste di brevetto ricevute nel 2017, circa 166mila in totale, il 3,9% in più rispetto al 2016.

EUIPO: come tutelare la proprieta' intellettuale

Da dove vengono le richieste di brevetto

I Paesi che nel 2017 hanno presentano il maggior numero di richieste di brevetto all'EPO sono: Stati Uniti (42.300), Germania (25.490), Giappone (21.712) e Francia (810.559).

Prendendo in considerazione il totale delle domande presentate all'Ufficio da Paesi UE e non, l'Italia figura al decimo posto, con 4.352 domande, il 4,3% in più rispetto al 2016.

Sul fronte asiatico, la Cina si è distinta con un notevole aumento delle richieste di brevetto (+16,6%), mentre le domande provenienti dalla Corea del Sud sono diminuite di ben 8,2% punti percentuali.

Nell'UE, invece, sul podio ci sono Germania, Francia e Paesi Bassi, seguiti da Regno Unito e Italia, mentre Lituania, Lettonia e Croazia si sono classificate agli ultimi posti.

Industria 4.0 - crescono i brevetti su nuove tecnologie

Quali tecnologie vengono brevettate

Le richieste di brevetto presentate all'EPO riguardano prevalentemente le tecnologie mediche (13.090 domande), la comunicazione digitale (11.694) e le tecnologie informatiche (11.174).

Nel settore dei trasporti, invece, le domande sono diminuite del 4,2%, mentre biotecnologie e farmaceutico hanno registrato un aumento significativo delle richieste, rispettivamente del 14,5% e dell'8,1%.

Guardando alle tecnologie mediche, le aziende che hanno presentato il maggior numero di domande di brevetto sono: Royal Philips, Johnson & Johnson e Medtronic.

Le grandi aziende brevettano di più

Il 69% delle richieste di brevetto ricevute dall'EPO provengono da grandi imprese, seguite da PMI e inventori singoli (24%), università e centri pubblici di ricerca (87%).

Le aziende che hanno presentato il maggior numero di richieste sono: Huawei, Siemens, LG, Samsung e Qualcomm.

> Report EPO 2017

Ufficio brevetti italiano, nuove funzionalità della banca dati

L'Ufficio italiano brevetti e marchi (UIBM) informa che dall'8 marzo 2018 è possibile consultare sulla nuova banca dati dell'UIBM - oltre ai dati relativi alle domande di registrazione e rinnovo del marchio - anche quelli relativi alle domande di registrazione di disegno, alle domande di concessione di brevetto per invenzione industriale e modello di utilità ed alle domande di convalida in Italia dei brevetti europei.  

Entro il 20 marzo 2018 il servizio sarà esteso a tutte le residuali tipologie di domande di titoli in proprietà industriale.

La banca dati nazionale dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi raccoglie tutte le informazioni relative alle domande depositate. L’aggiornamento delle informazioni accessibili avviene periodicamente, e attualmente contiene le domande di marchio e di rinnovo di marchio presentate dal 1° ottobre 1989.

> Banca dati UIBM

Photo on Foter.com

Per leggere il contenuto prego
o