Fondi europei - i vantaggi dei programmi di cooperazione interregionale

 

Unione europeaI Programmi Ue di cooperazione interregionale migliorano le attività di policy-making negli Stati membri.

Natura, cultura e turismo: i finanziamenti delle Politiche di Coesione

Bilancio UE post 2020 - le sfide per la Politica Coesione 

Un documento dal titolo 'Interregional cooperation helps public authorities make better policy' illustra i vantaggi che le autorità pubbliche possono trarre dalla partecipazione ai quattro Programmi di cooperazione interregionale: Espon, Interact, Interreg Europe e Urbact.

Cooperazione Interregionale Ue

Obiettivo della cooperazione interregionale è potenziare lo sviluppo dell’Ue attraverso il trasferimento di conoscenze e lo scambio di esperienze tra le regioni. 

I programmi Espon, Interact, Interreg Europe e Urbact perseguono tale scopo in diversi ambiti.

Espon, ad esempio, supporta lo sviluppo di politiche nell'ambito della coesione territoriale e dello sviluppo armonioso del territorio europeo, fornendo informazioni comparabili, analisi e scenari sulle dinamiche territoriali.

Interact, invece, sostiene lo scambio di buone pratiche tra le autorità responsabili dell’attuazione dei programmi di cooperazione, mentre Interreg intende migliorare l’efficacia delle politiche di sviluppo regionale.

Urbact, infine, promuove lo sviluppo urbano sostenibile, attraverso la creazione di tre tipologie di reti, finalizzate rispettivamente alla creazione di piani d’azione locali (Action Planning Network), all’implementazione di strategie integrate urbane (Implementation Network) e al trasferimento di buone pratiche (Transfer Network).

Vantaggi per le autorità pubbliche

Gli strumenti e i servizi offerti dai quattro Programmi di cooperazione interregionale aiutano le autorità pubbliche e i policy-maker nel rispondere a sfide sociali e politiche, dalla disoccupazione alla gestione delle reti di trasporto.

Nel documento 'Interregional cooperation helps public authorities make better policy' sono raccolti alcuni interventi, fianziati dai quattro Programmi di cooperazione interregionale, che hanno supportato le amministrazioni locali nella risoluzione di problematiche specifiche del territorio.

Ad esempio, la città di Copenhagen è riuscita a ridurre le tensioni sociali in un quartiere svantaggiato e con problemi di sicurezza aderendo al network URBACT USER. Grazie al supporto del programma Urbact, un gruppo di stakeholder locali ha lavorato insieme alle istituzioni e ai residenti del quartiere, creando un orto urbano, un'impresa per la raccolta del miele e un centro per gli incontri pubblici nel quartiere.

Il progetto HoCare, invece, finanziato dal programma Interreg Europe, ha consentito a otto regioni europee di migliorare l'assistenza domiciliare dei pazienti con soluzioni innovative, grazie alla condivisione delle esperienze sviluppate nei vari territori coinvolti.

Inoltre, Interact ha consentito di sviluppare un sistema di monitoraggio congiunto - Electronic Monitoring System - per armonizzare l'implementazione degli strumenti offerti dai vari programmi di cooperazione interregionale, mentre l'analisi Territorial Diversity in Europe (TeDi) sostenuta da Espon ha permesso di comprendere i processi di sviluppo nelle regioni periferiche dell'Ue.

> Interregional cooperation helps public authorities make better policy

Photo by poolie on Foter.com / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o