Incentivo Occupazione Giovani – sgravi contributivi incoraggiano assunzioni

 

Incentivo occupazione giovaniDisponibili ancora oltre 150 milioni di euro per gli incentivi a chi assume giovani fino a 29 anni

Lavoro – bonus occupazione per assunzioni al Sud

PON IOG - Guida all'Incentivo Occupazione Giovani

A quattro mesi dall'avvio dell'Incentivo Occupazione Giovani sono oltre 18mila le assunzioni effettuate beneficiando dello sgravio contributivo. Lo fa sapere l'Agenzia nazionale per le politiche attive per il lavoro (ANPAL), pubblicando i dati aggiornati al 5 maggio 2017.

Istituito dopo la scadenza del Bonus Garanzia Giovani, l'Incentivo Occupazione Giovani è stato finanziato con 200 milioni di euro, a valere sul Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani (PON IOG) 2014-2020, con l'obiettivo di stimolare le assunzioni di ragazzi tra i 16 e i 29 anni con contratto a tempo indeterminato, di apprendistato professionalizzante o a tempo determinato di almeno 6 mesi.

Lo sgravio contributivo, previsto per le assunzioni effettuate nel corso del 2017 su tutto il territorio nazionale ad eccezione della Provincia autonoma di Bolzano, ammonta a 8.060 euro per ogni giovane assunto nel caso dei contratti a tempo indeterminato e a 4.030 euro per quelli a termine. In caso di part time, l'incentivo si riduce in maniera proporzionale.

Le domande possono essere presentate all'INPS da tutti i datori di lavoro privati che assumano personale senza esservi tenuti, quindi ad esclusione dei casi in cui l’assunzione scaturisca da un obbligo di natura legale o contrattuale.

Lavoro – al via assegno ricollocazione e decontribuzione assunzioni

Dai dati sull'andamento del regime di aiuto aggiornati al 5 maggio scorso emerge che l'Incentivo Occupazione Giovani piace più del Bonus Garanzia Giovani: nel primo quadrimestre di operatività la nuova misura ha mostrato un tiraggio più elevato rispetto ai risultati conseguiti dal vecchio regime di aiuto nello stesso periodo.

Su 29.144 domande presentate, il 64,7% (18.864) risultano accolte e confermate, per un importo impegnato pari a 44,2 milioni di euro, mentre il 7,4% delle istanze (2.156) sono ancora in attesa di verifica. In testa per numero di domande accolte si posiziona la Lombardia (5.043 istanze, per un importo di 13,1 milioni di euro), seguita da Campania (2.025, per un totale di 5,2 milioni di euro), Veneto (1.863, corrispondenti a 4,3 milioni di euro) ed Emilia Romagna (1.618, per un totale di 3,1 milioni di euro).

Le assunzioni incentivate sono state effettuate principalmente con contratto di apprendistato professionalizzante (oltre il 52%), soprattutto a favore di giovani 20-24enni, seguito dal contratto a tempo determinato (29,4%) e da quello a tempo indeterminato (18%). Quanto alle caratteristiche dei giovani assunti, prevalgono il genere maschile (60%) e la fascia di età 20-24 anni (48,8%), seguita dalla fascia 25-29 anni (38,3%) e infine dai giovani 15-19enni (12,9%).

Photo credit: Foter.com

Per leggere il contenuto prego
o