Startup – crescono beneficiarie del Fondo Garanzia PMI

 

Al 30 giugno 2016 sono 1.065 le startup destinatarie di finanziamenti bancari facilitati dall’intervento del Fondo di Garanzia per le PMI

Startup

Startup – dal 20 luglio per costituirle basta la firma digitale

Tutti i finanziamenti per avviare una start-up: venture capital, banche, incubatori

Il Ministero dello Sviluppo economico pubblica l'ottavo rapporto bimestrale sull'accesso al credito di startup e incubatori certificati mediante l’intervento del Fondo centrale di garanzia per le PMI, che prevede la concessione di garanzie a titolo gratuito sui finanziamenti bancari a favore delle neo-imprese innovative e degli incubatori.

Boom di startup beneficiarie del Fondo Garanzia PMI

Al 30 giugno 2016 sono 1.065 le startup che hanno beneficiato di finanziamenti bancari facilitati dall’intervento del Fondo, per un totale di 417.990.236 euro (di cui l’importo garantito è pari a 327.017.034 euro), con una media di 252.868 euro a prestito, per un totale di 1.653 operazioni (alcune startup hanno ricevuto più di un prestito).

Numeri che segnano un boom rispetto ai dati rilevati il 30 aprile 2016: si registra infatti un cospicuo incremento in termini di startup beneficiarie dello strumento (+128), di totale cumulativo erogato (+55,81 milioni euro), di importo garantito (+44,03 milioni euro) e di operazioni totali effettuate (+226).

Scendono invece l’entità del prestito medio (-938 euro) e la durata media dei prestiti, che passa a 54,2 mesi rispetto ai 54,5 mesi registrata nella rilevazione precedente.

Distribuzione regionale: Nord Italia in testa

Si trovano soprattutto in Lombardia le startup innovative che hanno fatto ricorso al Fondo di Garanzia (430 finanziamenti). Seguono Emilia-Romagna (204), Veneto (184), Piemonte (123) e Lazio (112).

L'ottavo rapporto messo a punto dal MISE tiene conto, per la prima volta, dell'incidenza del numero di startup innovative garantite dal Fondo di garanzia per le PMI sul numero di startup presenti in ciascuna Regione, in rapporto all’analogo peso percentuale nel totale nazionale. Dato che mostra come l’accesso al Fondo di Garanzia per le PMI sia più ricorrente nelle startup localizzate nelle Regioni settentrionali, che mostrano una propensione più elevata della media nazionale: in particolare, il Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia guidano la classifica delle Regioni italiane, con un indice pari ad oltre 1,7 volte il valore medio italiano.

Segue un gruppo di Regioni composto da Valle d’Aosta, Veneto, Molise, Lombardia, Emilia-Romagna e Piemonte, nelle quali il peso delle startup garantite dal Fondo sul totale delle neo-imprese innovative presenti sul territorio è comunque superiore a quello nazionale (valori dell’indice compresi tra 1,2 e 1,5 volte la media italiana). Si osservano valori dell’indicatore in linea con la media nazionale in Liguria. Le rimanenti Regioni, localizzate nell’Italia centro-meridionale, mostrano un minore accesso allo strumento rispetto alla media nazionale; significativo è il tasso, particolarmente contenuto, fatto registrare dalle startup innovative toscane.

Incubatori certificati: i dati MISE e la nuova sede Luiss EnLabs

Quanto agli incubatori certificati, sono 6 i beneficiari dell’intervento del Fondo di Garanzia per le PMI, per un totale di 11 finanziamenti garantiti, per 10.790.000 euro. L’importo garantito è cumulativamente pari a 8.282.000 euro, e la durata media dei finanziamenti facilitati è pari a 55,6 mesi.

In concomitanza con la pubblicazione del rapporto, ha aperto ufficialmente le porte a Roma la nuova sede di Luiss EnLabs 'La Fabbrica delle Startup', nata nel 2013 dalla joint venture tra la holding di partecipazioni LVenture Group e l'Università Luiss Guido Carli: oltre 5.000 metri quadri per il nuovo spazio, dislocato nell'ala storica della stazione Termini, che arriverà ad ospitare fino a 80 startup, diventando così il più grande acceleratore d'Europa.

“In soli tre anni”, dichiara la presidente della Luiss Emma Marcegaglia, “l'ecosistema nato attorno a Luiss EnLabs è arrivato a comprendere circa 40 startup, che hanno creato più di 500 posti di lavoro, attratto 20 milioni di euro da investitori esterni, consolidato un advisory board di oltre 50 esperti di alto profilo ed un network di corporate, istituzioni e aziende che supportano lo sviluppo delle migliori idee di impresa. E nel 2017 apriremo a Milano una estensione di Luiss: il Mhuma, un laboratorio dedicato alla manifattura 4.0”.  

8° rapporto bimestrale sull’accesso al Fondo di Garanzia di startup e incubatori

Per leggere il contenuto prego
o