E-commerce – imprese, crescono le vendite online in Italia

 

Tra il 2009 e il 2015 è raddoppiato il numero delle aziende italiane attive sul web attraverso l'e-commerce

e-commerce

> E-commerce - ODR, piattaforma Ue per risoluzione dispute

Mercato unico digitale – e-commerce, le proposte della Commissione Ue

I dati elaborati da InfoCamere per Unioncamere rivelano che negli utimi sei anni le imprese che vendono al dettaglio attraverso Internet sono aumentate di 8.994 unità, pari ad una crescita del 151,6% (in media il 25,3% all’anno), corrispondente al saldo del settore del commercio nell’arco degli ultimi sei anni.

Tra il 2009 e il 2015, infatti, il settore del commercio al dettaglio ha acquisito solo 7.170 imprese, pari ad una crescita dello 0,83%. Prendendo in considerazione anche le aziende che vendono all’ingrosso, l’intero comparto del commercio ha registrato un aumento minimo, con 1.876, pari allo 0,12%. L’intera crescita, in termini di operatori, si rispecchia pertanto nel saldo di coloro che hanno scelto il web.

A livello regionale l'Abruzzo si colloca al primo posto per la variazione, in termini percentuali, più significativa di imprese che hanno venduto prodotti al dettaglio online (+258,9%) negli ultimi sei anni, seguito da Puglia (+218,5%) e Campania (+202,1%); agli ultimi posti, invece, ci sono il Friuli Venezia Giulia (+69,5%) e la Valle d'Aosta (0%).  In termini assoluti, invece, la crescita più consistente di aziende che scelgono il commercio elettronico è stata registrata in Lombardia (1.694 imprese in più), in Campania (+1.069) e nel Lazio (+983).

Guardando alla distribuzione provinciale delle imprese che sfruttano l'e-commerce, la provincia di Roma è al primo posto con 1.384 imprese registrate al 31 dicembre 2015, seguita dalle province di Milano (1.260) e di Napoli (897). In fondo alla classifica ci sono le province di Frosinone (96) e Prato (96).

> Digitale – Indice Ue, Italia ferma al 25esimo posto

Photo credit: ZERGE_VIOLATOR via Foter.com / CC BY
Per leggere il contenuto prego
o