Ddl Concorrenza: professionisti, manca disegno complessivo

 

Author: thinkpanama / photo on flickr Tre associazioni di giovani professionisti, Aiga (avvocati), Asign (notai) e Ungdcec (commercialisti), contestano il disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza approvato il 20 febbraio dal Consiglio dei Ministri. "Più che incentivare la collaborazione tra professionisti - fanno notare in un comunicato - si gioca al divide et impera".

Le novità del Ddl Concorrenza per il professionisti

Tra le novità previste dal ddl Concorrenza figurano alcune norme che interessano il mondo delle professioni.

Per gli avvocati, ad esempio, viene meno il vincolo di appartenenza a una sola associazione professionale e diventa obbligatorio presentare un preventivo all’assistito, anche senza che lo richieda. Inoltre, il provvedimento varato dal CdM ammette le società multiprofessionali e l’ingresso di soci di capitali.

Quanto ai notai, il disegno di legge riduce gli atti per i quali è richiesta l’autentica notarile, autorizzando anche altri soggetti, come avvocati e commercialisti, a redigere atti per transazioni immobiliari di modesta entità e relativi ad unità immobiliari non ad uso abitativo. Per una serie di altri atti, tra cui quelli per la costituzione di società a responsabilità limitata con capitale fino a 20 mila euro, inoltre, l'atto notarile può essere sostituito dalla sottoscrizione digitale.

Aiga, no al divide et impera

Le proposte del Governo non convincono la presidente dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati Nicoletta Giorgi, che si dice preoccupata per la formulazione della norma relativa alla società di capitali. Nel testo del Governo, secondo la Giorgi, “manca del tutto la previsione della multidisciplinarietà, dei requisiti e dei limiti del socio di capitale, onde evitare abusi di posizione o addirittura conferimenti illeciti”. Nessun riferimento, inoltre, alla natura non commerciale di tale società e alla qualificazione dei redditi come redditi da lavoro autonomo.

In assenza di una disciplina sulle categorie professionali con le quali l’avvocatura può costituire associazioni, continua la presidente dell'Aiga, "viene da pensare che non si voglia incentivare la collaborazione tra professioni, e quindi un servizio a tutto tondo di alta qualità, ma si giochi ad un 'divide et impera' piuttosto che fornire strumenti utili e realmente proponibili alla categoria".

Asign, il ddl mina il rapporto di competenze tra notai e avvocati

Critico sul testo anche il presidente dell'Associazione Italiana Giovani Notai Ludovico Capuano, secondo cui il ddl, anziché agevolare la fruizione dei servizi da parte dei cittadini, minaccia “il delicato rapporto di competenze tra notai e avvocati”. Capuano si riferisce in particolare alla possibilità per gli avvocati di redigere atti per transazioni che riguardano unità immobiliari ad uso non abitativo e al fatto che spetti alla parte acquirente, donataria o mutuataria comunicare agli uffici competenti la sottoscrizione del trasferimento immobiliare davanti a un avvocato.

Quale onesto cittadino se la sentirà di assumersi tali oneri? Di quali garanzie parliamo?”, si chiede il presidente dell'Asign, sollecitando il Governo a presentare una proposta complessiva che assicuri ai cittadini, oltre alla trasparenza sui costi, la tutela che deriva dai controlli e dalle verifiche svolti dai notai.

Ungdcec, manca disegno complessivo

A denunciare l'assenza di un progetto di riforma complessivo è anche il presidente dell’Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Fazio Segantini, secondo cui il calo delle iscrizioni agli ordini deriva dal fatto che “l’esercizio della professione assomiglia sempre più a un percorso ad ostacoli” e manca “un’attenzione propositiva ai titolari di partite Iva”, esclusi dagli ammortizzatori sociali, ma anche dal confronto politico quando si legifera sulle materie di competenza.

Il risultato, osserva Segantini, è un testo che non propone una nuova disciplina delle professioni, tra l'altro a suo parere destinato ad essere svuotato, a colpi di emendamenti, durante l'iter parlamentare.

Links
Bozza Disegno di legge Concorrenza

Photo credit: //www.flickr.com/photos/23065375@N05/2246558373/">thinkpanama / Foter / CC BY-NC

Per leggere il contenuto prego
o