ICT: esperti a confronto su IoT, Big Data e Realta' aumentata

 

Internet - foto di photosteve101Internet of Things (IoT), realtà aumentata, nuovi modelli di business e mappatura dei mondi fisici e sociali. Secondo gran parte degli esperti interrogati in un'indagine condotta da Pew Research Center, sarebbero questi i cambiamenti tecnologici che ci attendono nel 2015.

Previsioni

Nel complesso le previsioni degli esperti registrate da Pew Research Center nell'indagine condotta online tra novembre 2013 e gennaio 2014 su 2558 esperti di tecnologia, possono essere individuate in 4 cambiamenti tecnologici che ci attendono e su cui la maggior parte degli esperti concordano:

  • Un ambiente globale coinvolgente, invisibile e interconnesso basato sulle reti e costruito attraverso la continua proliferazione di sensori intelligenti, telecamere, software, database e dati di enormi centri di informazioni, ovvero l’IoT,
  • Realtà aumentata, ovvero miglioramenti nella percezione della realtà attraverso l’uso di tecnologie portatili/indossabili/ impiantabili,
  • Cambiamento dei modelli di business nati nel 20° secolo (in particolare impattanti sulla finanza, sul mondo dell’intrattenimento, dell’editoria e istruzione),
  • Tagging e mappatura analitica dei mondi fisici e sociali.

Speranze

Nel complesso, dall'indagine sono emerse 15 tesi sul futuro digitale, 8 di queste caratterizzate da speranza nel futuro:

  • La condivisione delle informazioni tramite Internet sarà così profondamente radicata nella vita quotidiana delle persone che diventerà invisibile, sarà naturale come l’elettricità;
  • La diffusione di Internet migliorerà la connettività globale e favorirà maggiori rapporti mondiali e contribuirà a lottare contro l’ignoranza;
  • L’Internet delle cose, l’intelligenza artificiale e i big data renderanno le persone più consapevoli del loro mondo e del loro comportamento;
  • Realtà aumentata e dispositivi indossabili saranno usati per monitorare e dare un feedback rapido sulla vita quotidiana, soprattutto sul fronte della salute personale;
  • La consapevolezza e l’azione politica saranno facilitati così emergeranno forme di cambiamento sociale pacifico;
  • Diminuirà il significato delle frontiere e potranno emergere le nuove “nazioni” di coloro che hanno interessi comuni al di là della capacità di controllo degli attuali Stati-nazione;
  • Internet si frammenterà a livello di accesso, sistemi e principi;
  • La rivoluzione ICT applicata all’istruzione diffonderà maggiori opportunità e si ridurrà la spesa per immobili e insegnanti.

Preoccupazioni

Altre 6 teorie invece, mostrano un certo grado di preoccupazione rispetto alle trasformazioni tecnologiche:

  • Cresceranno pericolose divergenze tra abbienti e non abbienti, con conseguenti risentimenti sociali e possibili violenze;
  • Abusi e abusatori cresceranno;
  • I governi e le società cercheranno di affermare il loro potere;
  • Gli utenti continueranno a fare compromessi che favoriscano la convenienza e vantaggi immediati e la privacy sarà qualcosa di cui potrà godere solo chi potrà permetterselo;
  • Gli esseri umani e le loro organizzazioni attuali non possono rispondere abbastanza velocemente alle sfide presentate da reti complesse;
  • La maggior parte delle persone non saprà riconoscere i profondi cambiamenti delle reti di comunicazione, che saranno ancora più dirompenti in futuro.

Links

In collaborazione con TechEconomy

Per leggere il contenuto prego
o