Toscana: in arrivo un fondo di garanzia da 10 milioni di euro per le pmi

 

PmiDalla Regione Toscana in arrivo un fondo di garanzia da 10 milioni di euro destinato agli investimenti e alla liquidità delle imprese. Articolato in quattro sezioni, il Fondo sarà alimentato da risorse regionali e comunitarie che derivano dalla futura programmazione FESR 2014-2020. La quota maggiore, circa 7 milioni di euro, servirà a supportare l’imprenditoria giovanile e femminile e i lavoratori che stanno già usufruendo di ammortizzatori sociali.

In base alle anticipazioni, le altre tre sezioni del fondo di garanzia andranno a sostegno degli investimenti e della liquidità delle pmi dei settori industria, artigianato, cooperazione, turismo e commercio. Le diverse sezioni si articoleranno a loro volta in fondi per capitali di rschio, di garanzia e fodni per prestiti.

Resta da stabilire chi gestirà il fondo in questione: una volta individuato tramite apposita procedura di gara, la Regione sottoscriverà un accordo di finanziamento che definirà, tra l’altro, le norme specifiche di attuazione previste dalla normativa comunitaria per gli strumenti finanziari.

Se il FESR rappresenta la leva principale, e si sta lavorando alla futura programmazione dei fondi 2014-2020, la Regione Toscana aveva già previsto nel Piano regionale dello sviluppo economico 2007-2010 interventi di questo tipo, che sono stati riconfermati nel PRSE 2011-2015.

In attesa che il fondo appena approvato dalla giunta sia attivato, le piccole e medie imprese possono far riferimento a un altro Fondo co-finanziato da Regione e Fidi Toscana, attivato a settebre 2012, che impegna le banche a destinare alle imprese un plafond di credito complessivo di 400 milioni. Ad oggi, il fondo in questione ha accolto in garanzia 329 operazioni, per 51,6 milioni di finanziamenti e altre 256 operazioni sono in corso di lavorazione.

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti