Lavoro: Marche e Molise, 30 milioni per ammortizzatori sociali

 

People at work - foto di peminumkopiLe Regioni Marche e Molise firmano un protocollo d'intesa con il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, per gli ammortizzatori sociali in deroga. Un accordo da 30 milioni di euro complessivi, di cui 10 milioni per il Molise e 20 per le Marche. Destinatari finali saranno i lavoratori licenziati o sospesi, privi di qualsiasi tipologia di trattamento ordinario di sostegno al reddito per sospensione o cessazione del rapporto di lavoro.

Marche. I 20 milioni di euro assegnati alla regione saranno destinati sopratutto a sostenere il reddito dei lavoratori di imprese in crisi, che tuttavia – a causa della tipologia aziendale cui appartengono – non possono accedere agli ammortizzatori sociali. In pratica, tutti gli occupati del comparto artigiano, aziende commerciali fino a dipendenti, studi professionali, associazioni e aziende di servizi.

“Un provvedimento importante e atteso, che consente di alleggerire gli effetti della crisi che sta coinvolgendo numerose imprese”, ha dichiarato l'assessore marchigiano al Lavoro Marco Luchetti.

Molise. “Una boccata di ossigeno per i tanti molisani che vivono condizioni di disagio e di preoccupazione”. Così ha commentato l'accordo Michele Iorio, il presidente della Regione, cui spettano 10 milioni di euro da utilizzare nel corso del 2012. Ma, ha proseguito, la giunta si sta muovendo anche per prevenire, anziché curare, la malattia della crisi occupazionale: “Ci stiamo muovendo per attivare altre politiche di sostegno alle imprese per evitare che si giunga a rallentare o, addirittura, a fermare la loro produzione”.

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti