Trento: il Piano 2012 per i servizi alle imprese

 

Ufficio - foto di Shinealight Cultura di impresa, innovazione e marketing territoriale sono le priorità del Piano 2012 per i servizi alle imprese proposto da Trentino Sviluppo spa, l'agenzia creata dalla Provincia per favorire lo sviluppo sostenibile del sistema locale. All'iniziativa, approvata il 13 aprile dalla Giunta provinciale, saranno destinati 1,9 milioni di euro.

Il Piano, finanziato dalla Provincia ai sensi della legge provinciale n. 6-1999, è suddiviso in quattro macro-aree d’intervento:

  1. impresa e mercato;
  2. sviluppo dell’innovazione;
  3. il Trentino, i distretti e le filiere;
  4. marketing territoriale e cultura di impresa.

Nell’ambito della prima macro-area, la Provincia intende sostenere lo sviluppo delle reti commerciali, anche in ottica internazionale, fornendo servizi di accompagnamento e tutoraggio ai nuovi imprenditori, soprattutto quelli emergenti dalla Fondazione Bruno Kessler, dalla Fondazione Edmund Mach e dall’Università di Trento. Inoltre, per promuovere la nuova imprenditorialità vi sono il premio D2T Start Cup e le strutture di incubazione, i cosiddetti Bic (business innovation center), come quello di Rovereto, sede del futuro Polo della Meccatronica.

La seconda macro-area, invece, raccoglie iniziative legate alla risoluzione di problematiche connesse alla proprietà industriale, alla valorizzazione del capitale intangibile, ma riguarda gli audit aziendali, gli interventi per il trasferimento tecnologico, la ricerca di patnership internazionali e gli eventi di brokeraggio transnazionale rivolti alle imprese. Tra le azioni di maggiore importanza si distinguono:

  • il progetto Aquile blu, che si avvale del supporto di collaboratori senior con esperienza pluriennale per individuare ambiti di miglioramento aziendale, con particolare riferimento al settore tecnologico,
  • attività di training con progetti pilota per metodologie di innovazione dei processi e dei prodotti (tra cui Kaizen),
  • azioni di supporto al design,
  • il progetto Filmcommission, per la promozione del Trentino attraverso la realizzazione di produzioni cinematografiche, con la collaborazione di aziende del territorio.

Nella terza macro-area rientrano le azioni per la promozione della filiera degli edifici e componenti in legno, dei servizi di efficienza energetica (attraverso la partecipazione a fiere di settore, come Made Expo, Casaclima, Exporivahotel, Floriade, Eire), oltre ad interventi per l’ottimizzazione del processo di produzione.

L’ultima macro-area, infine, prevede azioni a supporto dell’autoimpiego, per l’elaborazione di piani di impresa e di progetti sovracomunali per stimolare l’aggregazione e lo sviluppo economico, l’assistenza alla progettazione e alla programmazione istituzionale delle Comunità di Valle, attività informative e promozionali, come la partecipazione di Trentino Sviluppo a reti nazionali ed internazionali con altre agenzie analoghe, incubatori e parchi scientifici.

Gli interventi previsti dal Piano saranno messi in atto tramite la collaborazione del CEii Trentino, Centro europeo di innovazione e d'impresa.

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti