MSE: al via una task force per le start-up innovative

 

Giovani e lavoro - foto di vlauriaNasce una task force per le imprese in fase di start-up. Ad istituirla il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera. Una rosa di tredici esperti guidati da Alessandro Fusacchia, consigliere del ministro, al lavoro per creare un ponte solido fra i giovani e il mondo del lavoro. In particolare, la task force dovrà tentare di realizzare un cambio di prospettiva, incentivando i giovani a creare lavoro e individuando le misure da attuare per dar vita a un ambiente favorevole alle start-up innovative.

Il tutto, in vista del lancio entro l'estate, del provvedimento Start-up Italia, un pacchetto di proposte del Governo per favorire la nascita di nuove imprese, composto da semplificazioni amministrative e burocratiche, incentivi fiscali, misure di sostegno all'internazionalizzazione, preannunciato, ieri, dal ministro Passera, ieri, nel corso dell'incontro organizzato a Roma dall'università Luiss su "Fare impresa non è più un'impresa: il piano high-tech che fa crescere l'Italia nel mondo".

Undici uomini e due donne: questa la composizione del gruppo di lavoro volto a favorire le condizioni per cui i giovani – e i meno giovani – più creativi e meritevoli riescano a concretizzare i loro progetti imprenditoriali. Obiettivo da raggiungere in stretto raccordo con altre priorità strategiche del ministero dello sviluppo economico riguardanti il mondo delle imprese, come l'agenda digitale, l'accesso al credito e il riordino degli incentivi.

Guidata da un consigliere del ministro Passera, Alessandro Fusacchia, della task force fanno parte Paolo Barberis, Selene Biffi, Giorgio Carcano, Annibale D'Elia, Luca De Biase, Andrea Di Camillo, Mario Mariani, Massimiliano Magrini, Enrico Pozzi, Giuseppe Ragusa, Donatella Solda-Kutzmann. E Riccardo Donadon, fondatore di H-Farm, che a maggio lancerà proprio una piattaforma che, di nome e di fatto, è dedicata alla nascita di neoimprese: Italia Startup.

__________________________________________

Inizia a produrre risultati concreti il lavoro della task force guidata da Fusacchia: sono state sottoposte al ministro Passera le prime proposte per incentivare la nascita di start-up innovative ed è in fase di lavorazione la bozza di rapporto in vista della presentazione pubblica a settembre. Nel frattempo, Passera ha dato mandato ai propri uffici di trasformare in proposte normative i contenuti del Rapporto di diretta competenza del proprio dicastero e attuabili in tempi brevi, e di avviare un dialogo con le amministrazioni che saranno coinvolte nel progetto.

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti