FASI: Funding Aid Strategies Investments

Interreg Next Med 2021-2027: in arrivo fondi europei per cooperazione euromediterranea

Interreg Next Med - Foto di Dimitris Vetsikas da Pixabay Con un budget di oltre 281 milioni di euro il programma finanzierà progetti di cooperazione transfrontaliera coinvolgendo 15 paesi dell'area mediterranea, Italia compresa.

Interreg 2021-2027: a quali programmi partecipa l'Italia?

Partendo dall'esperienza del programma ENI CBC Med 2014-2020, Interreg Next Med 2021-2027 intende promuovere la cooperazione euromediterranea nel quadro della Politica di coesione dell'Unione europea.

Al momento la bozza del programma è al vaglio della Commissione UE, che dovrebbe approvarla entro la fine dell'anno.

Il primo bando, invece, dovrebbe essere lanciato dalla metà del 2023.

Cosa finanzierà il programma Interreg Next Med 2021-2027?

Il programma Interreg Next Mediterranean Sea Basin 2021-2027 intende contribuire allo sviluppo intelligente, sostenibile ed equo nel bacino del Mediterraneo, sostenendo una cooperazione equilibrata, duratura e di vasta portata e una governance multilivello.

La sua mission è finanziare progetti di cooperazione che affrontino le sfide ed i bisogni congiunti a livello socio-economico ed ambientale nel Mediterraneo, come l’adozione di tecnologie avanzate, la competitività delle imprese e la creazione di posti di lavoro, l’adattamento ai cambiamenti climatici, la transizione verso un’economia circolare ed efficiente, l’educazione e la formazione professionale, la salute e lo sviluppo di processi virtuosi di governance territoriale.

Sono previsti 4 obiettivi generali, declinati poi in 9 obiettivi specifici:

  • Un Mediterraneo più competitivo e smart 
  • Un Mediterraneo più verde, a basse emissioni di carbonio e resiliente
  • Un Mediterraneo più sociale e inclusivo
  • Una migliore governance della cooperazione per il Mediterraneo

Il territorio di riferimento del programma interessa 15 paesi: Algeria, Cipro, Egitto, Francia, Grecia, Israele, Italia, Libano, Giordania, Malta, Palestina, Portogallo, Spagna, Tunisia e Turchia.

Stando alla bozza del programma, il budget a disposizione ammonta ad oltre 281,4 milioni di euro, di cui 253 milioni di euro stanziati dall'UE tramite il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), lo Strumento di pre-adesione (IPA III) e lo Strumento di Vicinato, Cooperazione allo sviluppo e Cooperazione internazionale (NDICI).

Consulta la bozza del programma

Foto di Dimitris Vetsikas da Pixabay