Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020: via ai bandi di fine programmazione

 

Interreg Alcotra Italia-FranciaSono aperti fino a fine giugno gli ultimi bandi del programma Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020. A disposizione 15 milioni di euro per rilanciare l’economia ed affrontare la crisi Covid-19.

Fondi europei 2021-27: 8 miliardi per la cooperazione territoriale Interreg 

La dotazione finanziaria del bando è messa a disposizione in overbooking del piano finanziario del programma Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020. I fondi disponibili per il finanziamento dei progetti deriveranno dall’utilizzo delle economie generate dai progetti chiusi.

Cosa finanziano i bandi Interreg Italia-Francia Alcotra

Le risorse stanziate, pari a 15 milioni di euro, sono ripartite tra due bandi:

  • 8 milioni di euro per il bando “ALCOTRA – Rilancio” che finanzia nuovi progetti destinati a sostenere il rilancio economico, digitale e resiliente dell’economia apportando soluzioni sostenibili ai territori ALCOTRA in risposta alla crisi sanitaria e alle conseguenze della tempesta Alex;
  • 7 milioni di euro per il bando “ALCOTRA – Progetti Ponte” che permetterà ai progetti del primo e del secondo bando già conclusi o in fase di chiusura di proporre nuove attività mirando a rispondere al contesto di crisi sanitaria e agli impatti della tempesta Alex sui territori colpiti.

Al primo bando possono partecipare soggetti pubblici e privati (amministrazioni pubbliche, imprese, università, ecc), compresi i beneficiari dei progetti singoli e dei piani integrati (PITEM/PITER) già finanziati nel quadro del programma.

Il secondo bando, invece, è rivolto in via prioritaria ai beneficiari dei progetti singoli già finanziati dell’ambito del primo e del secondo bando Alcotra 2014-2020. Tuttavia è prevista la possibilità di aprire il partenariato a nuovi partner, con i seguenti limiti:

  • 50% massimo del budget totale del progetto a carico dei nuovi partner;
  • 50% massimo del partenariato composto da nuovi partner.

I territori interessati dal bando sono:

  • per l’Italia: la Regione Autonoma Valle D’Aosta, le Provincie di Cuneo e di Imperia (Regione Liguria), la Città Metropolitana di Torino (Regione Piemonte);
  • per la Francia: i Dipartimenti delle Alpi di Alta Provenza (Regione Rodano Alpi), delle Alte Alpi, delle Alpi Marittime, della Savoia e dell’Alta Savoia (Regione Provenza Alpi Costa Azzurra).

La percentuale di cofinanziamento FESR dei progetti potrà cambiare in funzione delle economie disponibili fino ad un massimo dell’85% dell’importo totale del progetto approvato, in base alle spese certificate. 

Le domande devono essere presentate entro le ore 12.00 del 30 giugno 2021.

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti